Home page Planetmountain.com
Barbara Zangerl cada da Achemine, l'E9 di Dave MacLeod a Dumbarton Rock in Scozia
Fotografia di Riky Felderer
Dumbarton Rock in Scozia
Fotografia di Jacopo Larcher
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Barbara Zangerl ripete Achemine, il primo E9 della Scozia

di

La climber austriaca Barbara Zangerl ha ripetuto Achemine, la via d’arrampicata trad salita da Dave MacLeod nel 2001 a Dumbarton Rock, famosa per essere stata il primo E9 della Scozia.

Tre giorni fa Barbara Zangerl ha segnato un’importante goal, con la prima ripetizione assoluta - sia femminile sia maschile - di Achemine, un’intensa via trad a Dumbarton Rock aperta da Dave MacLeod nel 2001. Quindici anni fa la linea si proponeva come la più difficile via trad del paese, ma negli anni successivi è quasi stata messa in disparte da Rhapsody, un altro capolavoro firmato MacLeod sulla stessa roccia. Gradata E11, Rhapsody era la via trad più difficile del mondo e di conseguenza attirava tutte le attenzione.

Dumbarton Rock si trova nella periferia di Glasgow e, nonostante il suo aspetto inizialmente ostile, ospita alcune vie di qualità, meteo permettendo… Già nel 1983 Dumbarton era un punto di riferimento: Dave Cuthbertson aveva liberato Requiem, una via che ha segnato una nuova era di difficoltà in tutto il mondo dell’arrampicata trad. E nonostante il passare del tempo, la reputazione di questa via è rimasta intatta, rimane un bel banco di prova che la Zangerl ha superato domenica scorsa prima di concentrarsi sulla fessura di Achemine.

Zangerl ha tentato Achemine per tre giorni, cadendo due volte prima di riuscire a ripeterla "Sono caduta dall’ultimo movimento duro per prendere la ‘zanca' finale e non mi sono fatta male" ci ha raccontato la Zangerl "Credo quindi che la via sia sicura, in quanto la protezione è a prova di bomba. Anche se i voli sono lunghissimi."

Interpellato da planetmountain.com, MacLeod ha raccontato "Per quanto ne so io si tratta della prima ripetizione. E’ bello sentire che qualcuno l’abbia ripetuta dopo 15 anni! Ho sempre pensato che fosse una grande via. I movimenti sono fantastici - tecnici, e aiuta molto avere una buona tecnica di piedi."

Dopo un inizio da fortissima boulderista, alcuni anni fa la Zangerl ha iniziato a salire difficili vie di più tiri, ad esempio  Des Kaisers neue Kleider (Wilder Kaiser, Austria) Silbergeier (Rätikon, Svizzera), The End of Silvence (Feuerhorn, Germania), Delicatessen (Corsica) Hotel Supramonte (Sardegna), Bellavista (Tre Cime di Lavaredo), Die Unendliche Geschichte (Rätikon) ed El Nino su El Capitan (USA). Nel suo curriculum figurano anche difficili vie trad, tra cui spicca Prinzip Hoffnung alla Bürser Platte in Austria nel marzo 2014. E ora Achemine, il primo E9 della Scozia, finalmente ripetuto.

Barbara Zangerl è sponsorizzata da La Sportiva, Black Diamond

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria