Home page Planetmountain.com
A 48 anni Alfredo Webber sale il suo prima 9a, Thunder Ribes 9a a Massone, Arco
Fotografia di Matteo Pavana
Alfredo Webber sale Thunder Ribes 9a a Massone, Arco
Fotografia di Matteo Pavana
Alfredo Webber su Thunder Ribes 9a a Massone, Arco
Fotografia di Matteo Pavana
Alfredo Webber con l'amico Patrick Bilatti dopo la salita di Thunder Ribes 9a a Massone, Arco
Fotografia di Matteo Pavana

Alfredo Webber, 9a a 48 anni con Thunder Ribes a Massone

di

Pochi giorni fa il climber della Val di Non Alfredo Webber ha salito la sua prima via d’arrampicata sportiva gradata 9a, 'Thunder Ribes' nella falesia di Massone, Arco. Da evidenziare, per la serie 'i vecchi leoni non mollano mai’, che Webber ha 48 anni. Il report di Matteo Pavana.

"Matteo tu non puoi capire. Salire un 9a alla mia età, oltre che essere un sogno, è un qualcosa che è difficile anche solo da pensare. Sono cresciuto in un periodo in cui il 9a era un grado mistico. Ricordo come se fosse ieri la prima volta che ho visto la foto di Wolfgang Güllich su Action Directe. Quei movimenti e quelle prese, ai tempi, erano un qualcosa di sovrumano." È questo quello che mi dice Alfredo Webber appena arrivo al settore Pueblo di Massone, dopo un forte abbraccio con il quale mi complimento per il suo primo 9a.

Ci sono persone che, nonostante l’età, rimangono dei giovanotti; per la serie "l’età è solo un numero". Alfredo è sicuramente uno di loro. L’allenamento costante, la dedizione e il sacrificio sono la base per provare a sintetizzare la formula che sta dietro a una prestazione simile. Perché Alfredo, come qualsiasi arrampicatore non professionista, lavora otto ore al giorno, in cava. Le vibrazioni, la fatica e i rumori non sono una scusa sufficiente per tenerlo lontano dal perseguire i propri sogni verticali. A metà degli anni ’90 una pausa di cinque anni è stata causa concatenante di un ritorno famelico all’arrampicata, visto che non è mai facile abbandonare determinate emozioni che uno sport è in grado di dare. Ma il prezzo da pagare è grande.

"Bisogna essere costanti, scalare su pendenze come questa il più possibile per far abituare il tuo corpo a questo viaggio fatto di pura resistenza in strapiombo. Cerco di non sgarrare mai dal regime alimentare che mi sono imposto, ma solo per una questione atletica. In pratica si intraprende un vero e proprio viaggio dentro se stessi. Per me è fondamentale. La mia personale evoluzione di arrampicatore la vivo quotidianamente come una continua scoperta fatta di novità e amicizia. Il mio approccio a questo cammino lo devo sicuramente grazie all’influenza di Roberto Bassi. Roberto era un ragazzo genuino a cui bastava veramente il minimo indispensabile per essere felice. Il suo talento e i suoi occhi vispi sono stati per me un’immensa fonte d’ispirazione. L’arrampicata per lui era un gioco e voglio che per me sia lo stesso. Come qualsiasi arrampicatore ho anche l’ambizione di migliorarmi ancora un pochino."

Detto questo, come non si può non augurarglielo?

di Matteo Pavana

Alfredo Webber - Thunder Ribes a Massone

Nel settembre 2016 Alfredo Webber ha salito il suo primo 8c/+, Reini’s Vibes a Massone. Per chiudere i conti con Thunder Ribes ha messo circa una cinquantina di tentativi.



SCHEDA: la falesia Massone


Link: www.theverticaleye.comFB Matteo PavanaInstagram The Vertical Eye

Condividi questo articolo

NEWS / News correlate:
Adam Ondra e Stefano Ghisolfi sfida d'arrampicata
12.10.2017
Adam Ondra e Stefano Ghisolfi sfida d'arrampicata
Il video di Adam Ondra e di Stefano Ghisolfi durante un tentativo di liberare una nuova via di arrampicata sportiva a Massone, Arco.
Stefano Ghisolfi chiude Ultimatum a Massone, nuovo 9a+ ad Arco
20.12.2016
Stefano Ghisolfi chiude Ultimatum a Massone, nuovo 9a+ ad Arco
Il climber torinese Stefano Ghisolfi ha liberato Ultimatum, una via d’arrampicata sportiva gradata 9a+ nella falesia di Massone ad Arco.
Underground per Jacopo Larcher a Massone, Arco
16.06.2016
Underground per Jacopo Larcher a Massone, Arco
Il racconto del climber di Bolzano Jacopo Larcher che ha ripetuto nella falesia di Massone ad Arco (Lago di Garda – Trentino) Underground, la via d'arrampicata sportiva gradata 9a liberata da Manfred Stuffer nel 1998.
Domen Skofic 8c/+ a-vista a Massone, Arco
12.09.2015
Domen Skofic 8c/+ a-vista a Massone, Arco
Il climber sloveno Domen Škofic ha salito a-vista la via Reini’s Vibes 8c/+ a Massone, Arco.
Stefano Ghisolfi libera un nuova 9a a Massone, Arco
11.03.2015
Stefano Ghisolfi libera un nuova 9a a Massone, Arco
Il climber torinese Stefano Ghisolfi ha liberato Under Vibes 9a nella falesia di Massone ad Arco.
Angela Eiter e Jain Kim ripetono Reini's Vibes a Massone, Arco
18.06.2014
Angela Eiter e Jain Kim ripetono Reini's Vibes a Massone, Arco
Nella falesia di Massone ad Arco (Tn), la climber austriaca Angela Eiter e la Sud Coreana Jain Kim hanno ripetuto Reini's Vibes 8c/+.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria