Home page Planetmountain.com
Vanessa François sulla traversate alla tirolese per raggiungere il Grande Gendarme dell'Arête des Cosmiques, Monte Bianco
Fotografia di archive Vanessa François
Vanessa François con Liv Sansoz e tutto il team che le ha aiutato a trascorre la notte sul Grande Gendarme dell'Arête des Cosmiques, Monte Bianco
Fotografia di archive Vanessa François
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Vanessa François e il bivacco sul Grande Gendarme dell'Arête des Cosmiques

di

Dal 2 al 3 settembre 2014 l'alpinista disabile Vanessa François ha trascorso la notte su una portaledge sul Grande Gendarme dell'Arête des Cosmiques (Monte Bianco) insieme a Liv Sansoz.

Bivaccare in parete può essere un sogno oppure l'incubo, dipende ovviamente dalla situazione. Ma in ogni caso un bivacco in montagna è qualcosa che non si scorda mai, specialmente se è su una montagna come il Monte Bianco.

Questo è sicuramente quello che ha spinto l'alpinista belga Vanessa François a trascorrere la notte in un piccolo portaledge sotto la cima del Grande Gendarme dell'Arête des Cosmiques assieme alla amica Liv Sansoz. Una cosa che a prima vista potrebbe sembrare per nulla particolare, ma se aggiungiamo che Vanessa François è disabile ed è costretta a muoversi solitamente in sedia a rotelle, allora si capisce che il suo è un sogno, ancora più vero e grande.

La "nottata" della François è cominciata alcuni mesi fa, dopo la sua salita di Zodiac su El Capitan a Yosemite, ma quest'estate il progetto non è mai decollato a causa del continuo tempo instabile che ha colpito l'intero arco alpino. Poi invece, la settimana scorsa, finalmente è arrivata una previsione meteo buona ed improvvisamente si è messa in moto una macchina organizzativa di grande livello che, con circa 11 persone (4 uomini del soccorso alpino CNEAS, le 2 guide alpine Bruno Sourzac e Manu Roberty, 3 giovani alpinisti di supporto, Vanessa François, Liv Sansoz, un team di 4 persone per le riprese) e quasi 1000m di corda, è riuscita ad avverare il sogno di Vanessa François.

"Il progetto" ci ha spiegato la Sansoz, "era di prendere la funivia dell'Aiguille du Midi e poi, con due traversate alla tirolese rispettivamente di 20m e 80m, raggiungere la base del Gendarme. Lì avrebbe trovato una corda fissa, installata da me dalla cima e usando lo stesso sistema da lei sperimentato in Yosemite sarebbe salita fino al portaledge dove avremmo dormito." Questi erano i piani e grazie all'aiuto di tutti l'avventura è filata liscia: le due traversate alla tirolesi sono state superate in velocità, François ha salito il tiro e assieme a Sansoz ha poi trascorso la notte prima di affrontare il rientro, per niente facile, il giorno seguente.

"La preoccupazione maggiore di Vanessa era il freddo, perché non sente più le gambe" racconta sempre la Sansoz. "Eravamo quasi a 3800m, avevamo con noi sacchi a pelo pesanti, abbigliamento da spedizione insomma. Ci siamo anche messe la sveglia ogni due ore, per verificare la temperatura delle sue gambe, ma visto che alle 11 erano belle calde, abbiamo saltato le successive sveglie e alle 5.00 stava ancora bene." All'alba le due hanno iniziato i preparativi, sono scese e rientrate alla funivia utilizzando ancora le due tirolesi senza intoppi.

"La nostra non è stata una grande salita, non è certo come fare la parete nord delle Grandes Jorasses o qualcosa di simile, ma non si sa mai cosa può esserci dietro l'angolo. Ci possono essere mille ostacoli da superare, problemi che diventano molto più grandi, ed è per questo che siamo così felici" ha concluso la Sansoz, aggiungendo "L'esperienza è stata pazzesca, qualcosa di davvero bello. Due cose in particolare mi hanno colpito: l'altissimo livello tecnico gli uomini del soccorso alpino che hanno piazzato la tirolese, molto efficienti e veloci, e poi l'energia positiva. Eravamo quasi una ventina di persone, tutti lì ad aiutare, tutti che davano qualcosa di se stessi e tutti chi si nutrivano di questa energia positiva. Bellissimo!"

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria