Home page Planetmountain.com
La linea di Via degli studenti sulla parete NO del Civetta, Dolomiti, aperta da Martin Dejori, Marta Mozzati, Titus Prinoth, Alex Walpoth e Giorgio Travaglia.
Fotografia di archivio Martin Dejori
Via degli studenti, Civetta, Dolomiti
Fotografia di archivio Martin Dejori
Titus Prinoth, Alex Walpoth, Giorgio Travaglia e Martin Dejori, gli apritori insieme a Marta Mozzati, della Via degli studenti, Civetta parete Nord-Ovest, Dolomiti.
Fotografia di archivio Martin Dejori

Civetta in Dolomiti: nuova Via degli studenti sulla parete NO

di

In questo agosto è stata completata la Via degli studenti, un’importante nuova via d’arrampicata sulla mitica parete Nord-Ovest della Civetta in Dolomiti aperta da Martin Dejori, Marta Mozzati, Titus Prinoth, Giorgio Travaglia e Alex Walpoth.

Un periodo di tempo stabile e strabiliante come questo non si era visto da anni. È chiaro quindi che per sfuggire dal caldo e per coronare i propri sogni molti alpinisti si sono recati in montagna per ripetere ma anche per aprire nuove vie. A volte importanti. Come per esempio quella dei giovani e fortissimi Martin Dejori, Titus Prinoth, Giorgio Travaglia e Alex Walpoth, che pochi giorni fa sulla immensa parete Nord-Ovest della Civetta hanno completato la loro Via degli Studenti, iniziata l’estate scorsa insieme a Marta Mozzati.

La nuova via corre, grossomodo per circa 1000m, la zona di parete tra la Via degli Amici, aperta nel 1967 da Heini Holzer, Sepp Mayerl, Reinhold Messner e Renato Reali, e la Solleder, aperta nel 1925 dai tedeschi Emil Solleder e Gustl Lettenbauer. Nel dettaglio, la Via degli Studenti parte a destra della Messner e supera tutto il pilastro alto circa 500m raggiungendo difficoltà fino al VII grado. Alla sommità del pilastro incrocia la Messner, dove questa devia verso destra, e attacca direttamente la parte più strapiombante della parete. Questa è stata risolta con quattro difficili tiri, aperti con "pochi movimenti in artificiale e resting sulle protezioni", con difficoltà massime che si attestano intorno al VIII- / A0. Una volta fuori dagli strapiombi altri due tiri, saliti al buio, li hanno condotti ad un posto di bivacco. Dopo altri due tiri hanno raggiunto la Solleder, con cui la nuova via ha due tiri in comune, poi hanno proseguito dritto lasciando la Solleder sulla loro destra per incrociare dopo altri due tiri, oramai poco sotto alla cima, la Via Comici che traversa tutto a destra.

"Gli ultimi due tiri sono probabilmente quelli della variante Cassin" hanno spiegato Dejori e Walpoth, aggiungendo che "sulle rocce appoggiate sotto la cima abbiamo scelto la strada più facile, ogni altra cosa ci sembrava forzata, e quindi abbiamo percorso in tutto 4 tiri di vie già esistenti (2 lunghezze della Solleder e 2 della Cassin)." Per farlo, per salire questi circa 1000m di via, sono stati necessari due tentativi, il primo l’8 settembre 2014 quando insieme a Marta Mozzati sono stati aperti i primi sette tiri, e il secondo il 3 e 4 agosto di quest’anno per completare l’opera. Da notare che poco dopo il primo tentativo Alex Walpoth e Martin Dejori hanno ripetuto la vicina Colonne d'Ercole sulla Punta Tissi, mentre lo studio del tracciato è stato effettuato da Giorgio Travaglia e Marta Mozzati all'inizio estate 2014.

Per quanto riguarda lo stile d’apertura, Dejori e Walpoth hanno precisato: "Abbiamo portato 5 spit di sosta in zaino e qualche rivetto, non volevamo rischiare di non trovare una buona sosta, dato che eravamo in 4 con un sacco pesantissimo. Sulla via poi ci siamo quasi scordati di averli perché la parete ci è venuta incontro." Dejori e Walpoth hanno spiegato appunto che alcune sezione sono state aperte in artificiale dal capocordata, ma poi salite in libera dal secondo. Rimarrebbe da effettuare la prima libera, ma gli alpinisti non sono intenzionati a ritornare. Anzi, "già così siamo contenti" hanno raccontato i due altoatesini.

Per il grado complessivo ci vorrà più tempo, ma questo dettaglio a parte ci sentiamo di poter affermare che si tratta di una linea di spessore, forse addirittura di una sorta di "superdirettissima" sognata da tempo su una delle pareti più belle ed importanti delle Dolomiti.

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria