Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowRed Bull X-Alps 2013: a luglio si vola!

Durante il Red Bull X-Alps 2011
Photo by Red Bull
Durante il Red Bull X-Alps 2011
Photo by Red Bull
Durante il Red Bull X-Alps 2011
Photo by Red Bull
Durante il Red Bull X-Alps 2011
Photo by Red Bull

Red Bull X-Alps 2013: a luglio si vola!

05.06.2013 di Planetmountain

Inizia il 7 luglio il Red Bull X-Alps 2013, la grande e difficilissima gara da Salisburgo in Austria fino al Principato di Monaco da percorre in parapendio e a piedi. In gara 32 atleti provenienti da 21 paesi, inclusi tre italiani: Aaron Durogati, Peter Gebhard e Andy Frötscher.

E' indubbiamente una delle gare più difficili, devastanti ed affascinanti del mondo. Bisogna attraversare tutte le Alpi, tutte le montagne più belle di questa immensa catena montuosa. Quando le cose vanno bene e i venti sono favorevoli, volando in alto, in parapendio. Quando il meteo invece “butta male” in basso, a piedi e possibilmente di corsa. Il tutto da Salisburgo in Austria fino ad una piccola piattaforma sospesa sul mare del Principato di Monaco, passando per alcune delle montagne più famose del mondo. Oltre 1.000 km di percorso in linea retta... Stiamo ovviamente parlando del Red Bull X-Alps, la competizione che si svolge ogni due anni riservata ai migliori interpreti di queste discipline.

Bisogna dire subito che il 2013 in quanto a spettacolo e impegno promette bene. Rispetto alla scorsa edizione, infatti, sono quasi 200 i chilometri in più che i 32 atleti dovranno percorrere. Dopo il via si vola sul massiccio del Dachstein, poi si svolta decisamente verso ovest per raggiungere il Wildkogel e poi il Zugspitze, la montagna più alta della Germania. A questo punto gli atleti tareranno la bussola verso sud per attraversare l'Austria e approdare in Italia, sull'Ortles. Non siamo nemmeno a metà gara e i giochi, come se fin qui non fossero stati abbastanza duri, lo diventeranno ancora di più: in programma c'è la grande traversata verso est, verso la Svizzera.

Dopo uno stop ad Interlaken arriva la tappa d'obbligo, il "fly-by" del Cervino. Con un panorama spettacolare, indimenticabile, quello della celeberrima Becca del Matterhorn. Grande fascino e panorama d'altronde non mancano anche nella tappa successiva, il Monte Bianco. Anche se dalla vetta d'Europa il traguardo non è ancora in vista, sicuramente il peggio è stato fatto - ora si tratta di resistere con le restanti forze (se ci sono ancora). Così si entra in territorio francese e si vola verso sud, verso quel mare e quella piccola piattaforma che segna la fine di questo straordinario, lungo e difficile viaggio. Dal momento dell'atterraggio del primo a Monaco inizia il countdown: per tutti gli altri invece restano ancora 48 ore per arrivare al traguardo. Solo pochissimi ci riescono...

Inutile dire che i concorrenti devono essere dei grandi piloti e dei grandissimi atleti: nelle scorse edizioni a volte percorrevano a piedi fino a 100km al giorno. Ad aiutarli nella loro impresa ci saranno dei piccoli team - composti al massimo di due persone - che possono offrire solo un minimo supporto logistico (preparazione dei pasti e aiuto psicologico). Come per le scorse edizioni si gareggia dalle 5:00 alle 22:30 di ogni giorno, con una novità: la "Night Pass". Ovvero ciascun atleta avrà la possibilità di continuare a piedi per tutta la notte, quando e dove lo decide lui, ma soltanto per una notte... E' chiaro che ci vorrà grandissimo fiuto per interpretare i venti, un'immensa voglia di soffrire e correre a piedi quando serve e anche grande tattica!

Quest'anno ci sono 32 atleti provenienti da 21 paesi, tra cui addirittura tre italiani, i giovanissimi Aaron Durogati e Peter Gebhard e l'espertissimo Andy Frötscher sempre presente agli X-Alps. Per la cronaca, nel 2011 e 2009 vincitore è stato Christian Maurer. Nel 2011 il campione svizzero aveva impiegato solo 11 giorni, 4 ore e 22 minuti per completare la traversata! Il 7 luglio prossimo sicuramente sarà ancora lui l'uomo da battere.


GLI ITALIANI AL RED BULL X-ALPS 2013

AARON DUROGATI - TEAM ITA1
A 26 anni, Aaron Durogati potrebbe essere uno dei più giovani atleti in questa specialità, ma c’è da dire che ha iniziato molto presto, quando aveva solo 6 anni! Era su un tandem (parapendio biposto), ma sapeva che da quel momento in poi il suo sogno sarebbe stato quello di volare. Dall’età di 15 anni si è guadagnato alcune formidabili credenziali di volo, gareggiando con la squadra italiana e ottenendo diversi podi. Durante l’inverno è un maestro di sci e anche un accanito ski-tourer, abilità che si rivelerà preziosa quando, sulle montagne, dovrà fare affidamento solo su ste stesso.

PETER GEBHARD - TEAM ITA2
Peter Gebhard è fortunato ad essere vivo. Nel 2008 ha avuto un brutto incidente in volo ed è stato costretto ad un lancio di salvataggio. E’ atterrato male e si è rotto due vertebre. Ma Peter è molto determinato e l’anno successivo è tornato, competendo nella World Cup di Corea e piazzandosi in 7° posizione. Da allora ha continuato a rappresentare la squadra italiana. A luglio 2012 ha stabilito il record di volo di 277 km in 9.5 ore attraverso l’Austria e le Alpi italiane. Questo sarà il suo primo Red Bull X-Alps.

ANDY FRÖTSCHER - TEAM ITA3
Avendo preso parte ad ogni gara sin dalla sua prima edizione nel 2003, Andy Frötscher è diventato una leggenda del Red Bull X-Alps. Negli anni, l'ormai veterano atleta italiano ha accumulato un patrimonio di esperienze preziose che, con un po’ di fortuna, cercherà di convertire in una gara vittoriosa. Frötscher ha ottenuto il suo miglior risultato durante l’edizione 2005 del Red Bull X-Alps, quando è arrivato 10^, e quest’anno l’atleta 43enne ce la metterà tutta per sfruttare al massimo la sua familiarità con il percorso e la competizione, tirando dritto fino al traguardo di Monaco.


Sarà possibile seguire l’evento live sul sito www.redbullxalps.com.

Tutte le info - video - immagini su: www.redbullxalps.com e www.redbullcontentpool.com

Altre notizie e articoli su: www.redbull.com

NEWS RED BULL X-ALPS 2013

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara