Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowHansjörg Auer e Strawberries on-sight a Tremadog

05/2012: Hansjörg Auer durante l'a-vista di Strawberries (E6 6c). Lberata da Ron Fawcett nel 1980 a Tremadog, Galles, è stata salita a-vista soltanto da Stefan Glowacz (1987) e Jorg Verhoeven (2011)
Photo by Hotaches Production
05/2012: Hansjörg Auer sale la via Blue Peter a Gogarth
Photo by Hotaches Production
INFO / links & info:

Hansjörg Auer e Strawberries on-sight a Tremadog

29.05.2012 di Planetmountain

A maggio l'austriaco Hansjörg Auer ha salito a-vista la famosa Strawberries aperta e liberata da Ron Fawcett nel 1980 nella falesia di Tremadog in Galles. Una via di arrampicata trad che in più di 30 anni era stata salita on-sight solo da Stefan Glowacz e Jorg Verhoeven.

Dovendo stillare l'impossibile lista delle vie trad più famose del Galles, bisogna assolutamente menzionare il trittico Cenotaph Corner, Left Wall e Right Wall nella falesia di Dinas Cromlech. Poi Great Wall, The Axe e The Indian Face sulle bellissime rocce di Clogwyn Du'r Arddu. A Dream of White Horses a Gogarth. Inoltre, Vector, Void e Cream a Tremadog. A cui si aggiunge, sempre in quest'ultima falesia dei prati verdissimi, Strawberries, uno dei tanti capolavori di Ron Fawcett che nel 1980 con questo exploit era riuscito a liberare una della vie più difficili del Regno Unito.

Strawberries ha davvero qualcosa di straordinario e speciale e, come avevamo già scritto, nel suo grado di E6 6c "nasconde" un feroce passaggio chiave, proprio verso la fine e difficile da proteggere, che si risolve quasi sempre con uno "spettacolare" run-out finale.

Negli anni che sono seguiti alla sua prima libera, Strawberries ha raggiunto uno status leggendario tra i sudditi di sua maestà la regina. Anche perché, al contrario di tante altre vie con gradi forse più elevati, si è dimostrata quasi impossibile da salire a vista. Quasi, perché a farne le spese e a prendere quel volo sono stati tutti i più forti, tranne il tedesco Stefan Glowacz che con la sua prima on-sight del 1987 probabilmente non si è reso conto nemmeno lui di quello che era riuscito a combinare.

Sì, perché poi la via ha resistito all'assalto per quasi un quarto secolo, ovvero fino al 2011 quando è toccato all'olandese Jorg Verhoeven di salirla on-sight, cioè nel modo più pulito possibile. Adesso invece registriamo un terzo successo, la terza a-vista in 32 anni, e non sorprende affatto che chi ha interpretato la fessura e le prese senza intoppi sia stato Hansjörg Auer, l'austriaco che di vie tradizionali, e lunghi run-out, s'intende parecchio (anche non contando la sua ancora incredibile free-solo sul Pesce in Marmolada, che tecnicamente forse è su un altro pianeta rispetto a qualsiasi run out).

"Non è stato facile entrare nella fessura" ha raccontato Auer ripensando a quel momento "dopo aver piazzato due nut non particolarmente buoni e due friends, mi sono trovato a metterne un altro. Non ero sicuro sul come proseguire, ma poi sono partito. Affronto alcuni movimenti complicati su prese laterali, mi fido dei miei appoggi e faccio un lungo incrocio per quella che speravo fosse una presa migliore. Stringo la tacca e mi allungo verso sinistra. Guardo su e mi rendo conto che un paio di movimenti possono distruggere il mio sogno. Rimani calmo mi sono detto. Respira. E dopo una manciata di secondi, afferro l'ultima presa, grido e salgo sul bordo. Non riesco a credere che sia successo a me!"

Questa bellissima salita di Auer è avvenuta durante un viaggio alla scoperta di alcune falesie trad assieme a James Pearson, Caroline Ciavaldini e Hazel Findlay. Il bottino (vedi sotto) oltre alla on-sight di Strawberries, include il grado E8 a-vista per Pearson (ma niente Strawberries), E7 a-vista per Ciavaldini e E6 a-vista per Findlay. Dopo il suo viaggio Auer ci ha detto di essere “rimasto colpito da quanto si riesce a fare con le protezioni naturali. Lo sapevo ovviamente dalle vie di più tiri, ma farlo sui monotiri era qualcosa di nuovo per me, mentre in Gran Bretagna c'è una tradizione da sempre molto rigida e quasi nessuno ignora questa etica trad. A dire il vero le vie che ho salito erano relativamente facili fisicamente, ma impegnative psicologicamente. Sono rimasto colpito anche dall'avventura: un giorno di arrampicata sulle scogliere di Pembroke, per esempio, regala molta più avventura che qualsiasi girno di arrampicata sportiva in falesia. A causa dell' impegno che richiedono, le vie assumano un'importanza maggiore, e anche se nella giornata arrampichi molto meno, l'esperienza globale e il valore è, almeno per me, molto più grande."

A proposito di avventura: entro breve Auer partirà per una spedizione di due mesi sull'isola di Baffin. "Partirò con Eneko ed Iker Pou e anche Ben Lepesan. Speriamo di esplorare la relativamente poco conosciuta Perfection valley a 80km a sudest di Clyde River. E speriamo di aprire una nuova big wall, il più possibile in arrampicata libera.Abbiamo un telefono satellitare, ma solo per l'emergenza." A risentirci quindi dopo l'estate!


Odyssey Road trip - le vie
Crisis Zone E7 - James Flash 
The Cad E6 - Hazel On-sight
Strawberries E7 - James Ground-up, Hansjorg On-sight,
Big in America E6 - Caroline On-sight 
Big Softy E7 - James Ground-up, Hansjorg flash
Fireball XL5 E6 - Hazel On-sight
Hindenburg E7 - Caroline On-sight 
The Jackals E8 - Caroline Redpoint, James Flash
Yukan 2 E7 – Caroline Ground-up, Hazel Redpoint
Tombola E7 – Hazel Flash
Marlene Direct E7 - James Ground-up
Gathering Sun E8 – James Flash
My Piano E8 –Caroline Redpoint, James On-sight
A Thousand Setting Suns E9 – James Redpoint
Sixpence E6 – Hazel On-sight

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello