Home page Planetmountain.com
News

arrowBehind the rainbow, nuova via sul Roraima Tepuis per Glowacz e Heuber

Stefan Glowacz su Behind the Rainbow, Roraima Tepuis, Venezuela
Photo by Klaus Fengler
INFO / links & info:

Behind the rainbow, nuova via sul Roraima Tepuis per Glowacz e Heuber

03.12.2010 di Planetmountain

I climber tedeschi Stefan Glowacz e Holger Heuber hanno aperto "Behind the Rainbow" (16 tiri, 8b), una nuova via sulla parete del Roraima Tepuis in Venezuela.

Sono passati soltanto 10 giorni dalla partenza, e Stefan Glowacz e Holger Heuber hanno già completato la nuova via sulla parete del Roraima Tepuis in Venezuela che avevano iniziato la scorsa primavera insieme a Kurt Albert,

I due tedeschi hanno finito la via di 16 tiri sulla bellissima parte della parete denominata  “La Proa” superando difficoltà fino all' 8b. Glowacz e Heuber l'hanno chiamato "Behind the Rainbow", dietro l'arcobaleno.

"Per me" ha dichiarato Glowacz dopo la salita "è una via perfetta. Più si sale, più diventa difficile, ogni tiro ha il suo carattere speciale e l'ambiente è assolutamente impressionante. E' stata un'avventura unica."

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Vento di passioni
    Il 18 Ottobre 2015 spinti dalla curiosità per una nuova via ...
    2015-12-12 / oscar meloni
  • The Edge
    The first 3 pitches are excellent, after that the climbing r ...
    2015-11-15 / Lepesant Ben
  • Rêve de Fer
    Bei ricordi del 1984 grande arrampicata ...
    2015-11-01 / Marco furlani
  • Luna Nascente
    Grande salita 1979 primavera dopo aver salito Kundalini con ...
    2015-11-01 / Marco furlani