Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowBarbara Zangerl sale Pura Vida a Magic Wood

Barbara Zangerl su Pura Vida Fb8b, Magic Wood, Svizzera. www.richardmcgibbon.com
Photo by Richard Mc Gibbon
Barbara Zangerl su Pura Vida Fb8b, Magic Wood, Svizzera. www.richardmcgibbon.com
Photo by Richard Mc Gibbon
Barbara Zangerl highball. www.richardmcgibbon.com
Photo by Richard Mc Gibbon
INFO / links & info:

Barbara Zangerl sale Pura Vida a Magic Wood

27.05.2008 di Planetmountain

All'inizio di maggio Barbara Zangerl ha salito Pura Vida, il boulder di Fb8a+/8b situato a Magic Wood, in Svizzera.

Con questa salita l'austriaca non ha soltanto toccato il suo limite personale ma ha anche esplorato l'attuale limite massimo del boulder femminile che, in passato, si aggirava attorno all' Fb8a+.

A soli 19 anni Barbara è l'ennesimo esempio della "terribile" e temibile scuola austriaca, in particolare quella di Innsbruck, che si diverte a spingere sull'acceleratore dell'arrampicata, in tutte le sue forme. Ecco a voi quindi l'insolito punto di vista del boulder austriaco femminile, molto, ma molto forte...

Complimenti Barbara per Pura Vida. Ci racconti come sei arrivata a questo boulder?
La prima volta che ho visto Pura Vida… a Magic Wood non c'era ancora anima viva... tutto era ancora da scoprire, coperto di muschio... ma col tempo i boulder sono stati puliti per bene... ed è nato un posto magico con innumerevoli boulder super... e tra questi boulder c'era Pura Vida... Quando Bernd (n.d.r Zangerl, stesso cognome ma non parente Barbara) ha liberato il blocco sono rimasta stupefatta dalla bellezza dei movimenti e mi ha affascinato in particolare il piccolo buco nel granito. All'epoca non riuscivo nemmeno ad immaginare d'essere capace di tenere quella presa. Tre anni più tardi ho provato i passaggi per la prima volta, e da quel momento in poi non riuscivo a staccare le dita dal boulder...

Domanda impossibile: quanto è duro questo 8a+/8b boulder?
Per me era completamente il mio limite. Avevo sempre problemi con il movimento di spalla, aggressivo e molto lungo. Al massimo riuscivo a tentarlo 5 volte, poi mi faceva troppo male alla spalla... Inizialmente gli ultimi movimenti di Pura vida erano semplicemente impossibile... Non avevo idea come raggiungere il buco. Col tempo però riuscivo a tenere meglio le prese, e alla fine ho bloccato l'intermedio per raggiungere il buco. Avevo trovato la soluzione... ho iniziato a metterla in pratica... ero contentissima! Per me è una delle cose più belle, e sicuramente il mio boulder più difficile in assoluto.

A che cosa tieni di più, un bel flash oppure un superlavorato?
E chiaro, se mi viene un flash figo mi sento super. Ma per salire un boulder molto difficile devo provarlo a lungo, allora alla fine quando sono più forte e riesco a salire tutti i movimenti in sequenza sono più felice ancora.

Sei una boulderista al 100% o esiste per te anche la corda?
Mi diverto un sacco in falesia e in realtà qui nel Tirolo abbiamo più belle falesie che posti per fare boulder, ma ciononostante mi dedico più al boulder. Forse sono semplicemente ancora una drogata del boulder... ma in futuro sì, mi piacerebbe provare alcuni tiri duri...

E le gare?
Trovo le gare interessanti... posso imparare molto, per esempio come trovare una soluzione rapidamente, oppure liberare tutta la forza nel momento giusto. Attualmente però faccio fatica a pensare di spendere il mio tempo dentro sulla plastica.

Un paio di settimane fa sei stata al Melloblocco, l'hai vinto per il terzo anno di seguito. Cosa rappresenta per te il Mello?
Un'area boulder geniale... ogni anno veniamo sorpresi dai bellissimi boulder nuovi. Mi diverto sempre a partecipare. Incontro sempre delle persone molto interessanti, e di solito la festa è travolgente. Per me il Melloblocco significa divertimento.

Ad Innsbruck attualmente c'è una concentrazione big dell'arrampicata, con nomi come Eiter, Fischhuber, Lama, Verhoeven ecc. Cosa rende questa zona cosi speciale?
Chiaramente... Fischhuber ;-) Scherzi a parte, al Tivoli ci si può allenare davvero bene e questo viene confermato nelle gare. Inoltre c'è una bella atmosfera ad Innsbruck, si trova sempre qualcuno con cui fare qualcosa, con cui viaggiare e arrampicare assieme. Ma forse questo esiste anche in altri posti... per questo non sono ancora sicura su quale sia il nostro segreto. Certo è che ci divertiamo!

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale
  • Icterus
    Qualcuno ha qualche informazione sulla via sportiva Mr Berna ...
    2014-08-02 / Michele Marchesoni
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo