Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowFlorian Riegler ripete “Iluminati”

Florian Riegler su Illuminati, Val Lunga - Selva Gardena, Dolomiti
Photo by Stefano Im
Florian Riegler su Illuminati, Val Lunga - Selva Gardena, Dolomiti
Photo by Stefano Im

Florian Riegler ripete “Iluminati”

30.01.2008 di PlanetMountain

Il 29/01/2008 l’altoatesino Florian Riegler, con Herbert Klammer, ha ripetuto Illuminati la difficile via di misto (150m, M11+, WI6+) in Val Lunga - Selva Gardena, Dolomiti.

Bella ripetizione per Florian Riegler insieme a Herbert Klammer su Illuminati. Ovvero, “una delle più difficili multipich di misto del mondo come lo stesso Florian la definisce.

Quella del fortissimo altoatesino è una ripetizione (probabilmente la prima) che arriva a poco più di due anni dalla prima salita integrale del fortissimo ice climber austriaco Albert Leichtfried (vai alla news).


Naturalmente l’avventura di Florian ed Herbert sui 150m di ghiaccio e roccia di Illuminati va segnalata non solo per il grado assolutamente top di M11+/WI 6+ ma anche per la sua bellezza nonché aleatorietà. Sì, perchè scegliere l’attimo giusto di “forma” ma soprattutto di condizioni su una via come questa è essenziale.

Come sempre e non ci stancheremo mai di ripeterlo: questi giochi sul ghiaccio sono belli e, insieme, super delicati. Attenzione dunque, leggere il report di Florian per credere…



Illuminati di Florian Riegler

Si tratta di una delle vie multipich di misto più difficili del mondo. Il posto assomiglia alla Grande Grotta a Kalymnos ovviamente con l’aggiunta del ghiaccio e un’altezza di 2000 metri slm. Alta 90m, strapiombante di 45m, e addobbata con 3 candele ghiacciate, la grotta fà veramente impressione.

I tiri su ghiaccio (chiamati “Mysteria”) sono stati liberati gia´nel 1998 da due apassionati di Bolzano, i tiri di misto invece li ha liberati Albert Leichtfried nel 2006. Per quello che so non è ancora stata ripetuta integralmente.

Dopo aver provato per due volte i primi due tiri, il 29.gennaio ero pronto per uscire anche sul ghiaccio, che però da sotto non sembrava in condizioni ottime (temperature di 15°C al sole). Ero in forma, mi sentivo bene ed Herbert era pronto a seguirmi. Sono partito molto bene e ho fatto tutti i tiri duri al primo tentativo. Prima di uscire sul ghiaccio ero molto nervoso, ma il ghiaccio si presentava superabile.

Dopo una battaglia di 90m e 3 ore, sono uscito bagnato fino alle mutande ma vivo e contento. Battendo i denti dal freddo siamo scesi in doppia per “scappare” da queste candele, che fino alla fine non si erano liberate dal nostro sospetto. Alla fine il grado mi è sembrato un po’ più facile ma è senza dubbio una delle più grandi avventure che io abbia mai fatto.

Florian Riegler

Un grazie a Salewa, Grivel, Scarpa

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon