Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowIX Climbing World Championship Aviles: i finalisti Lead


Photo by Giulio Malfer
Patxi Usobiaga
Photo by Giulio Malfer

Photo by Giulio Malfer

Photo by Giulio Malfer
PORTFOLIO / gallery Slide Show

IX Climbing World Championship Aviles: i finalisti Lead

21.09.2007 di PlanetMountain

22/09 Flavio Crespi è in finale per il titolo iridato dell’arrampicata Lead. Luca Zardini è 11°. Nessun francese in finale mentre la Spagna piazza nell’ultimo turno ben 4 atleti: Usobiaga, Puigblanque, Lopez Mateos e in gara femmine Anda Villanueva. Grande attesa per la finale in programma questa sera con inizio alle 17,00.

Quinto giorno dei campionati, e quinta giornata che comincia quasi al buio. Sarà che Avilés, come tutta l’Asturia, è la patria del “sidro acrobatico”, sport poco conosciuto e praticato preferibilmente la sera, ma i ritmi tendono alla lentezza. In più oggi è arrivato il momento di chiudere i conti con la gara Lead. E non c’è di meglio di una semifinale con ritmi lenti come quella di questa mattina per attendere il fuoco del finale.

Così, con gli atleti visibilmente ben presi dall’importanza dell’evento, si va da subito a scoprire che il passaggio in finale si giocherà sui “centimetri” e sugli errori imprevedibili. Si va altissimi su queste vie e quasi tutti sin dall’inizio si spingono a vederne la fine. La domanda è: chi non ha fatto entrambi i top nel primo turno (11 nelle qualificazioni maschili, 9 in quelle femminili) sarà escluso pur se risolverà la via di semifinale? Domanda forse inutile, perché ancora una volta la Difficoltà si è dimostrata più “pazza” e imprevedibile di quello che si può pensare.

Infatti, dopo il top del 16enne Lopez (Esp), di Lachat (Sui) e di Verhoeven (Ndl). E, in gara femminile, della Levet (Fra), della Gros (Slo), della Saurwein (Aut) e della Vidmar (Slo), tutti con un solo top nel turno di qualificazione. Tutto faceva pensare che si prospettasse un numero super di atleti, ben oltre gli 8 previsti per la finale, tutti parimerito e da spareggiare con la qualificazione. Ma appunto, la gara oggi era “imprevedibile”.

Risultato: in tanti si sono persi e di questi molti nelle ultime prese. Come, tra quelli con un solo top in qualificazione, big come Lama che ha sfiorato la fine tanto che ha recuperato fino al 9° posto o Chabot finito 16°. Invece, tra quelli che correvano a punteggio pieno: Christian Bindhammer e Anma sono caduti nella parte bassa della via, terminando al 18 e 21° posto. Mentre Kryukov, Millet, Son, e purtroppo anche Luca Zardini, sono caduti sullo stesso punto, a tre prese dal top, e hanno visto svanire la finale piazzandosi all’11° posto. Morale, passano il turno: l’azzurro Crespi, il catalano Puigblanque e il basco Usobiaga e il terzo spagnolo Lopez Mateos, il novergese Midtboe e il ceco Mrázek (tutti con uno score perfetto di tre vie salite su tre) ed inoltre lo svizzero Lachat e l’olandese Verhoeven.

Non è facile uscire da un mondiale, non c’è dubbio! Ma forse il modo peggiore è toccato a Sandrine Levet: uscita nonostante il top in semifnale e terminata al nono posto . Sono state ben 9, infatti, compresa la Levet, le atlete a raggiungere la catena oggi. Eiter (Aut), Sarkany (Bel), Anda Villanueva (Esp), Ja-In (Kor) e Kobayashi (Jpn), tra quelle con due top in qualificazione, mentre Saurwein (Aut), Gros e Vidmar (Slo) che hanno recuperato la posizione conquistando la finale ai “danni” della Harrington (Usa), della Eyer (Sui), della Markovic e della Ciavaldini (Fra), tutte a punteggio pieno in qualificazione e, ad eccezione dell’ultima, tutte cadute sulle ultime prese. Resta da dire, per l’Italia, che Jenny Lavarda s’è difesa bene, anche considerando che finora ha gareggiato tutti i giorni: è 17a, e punta sempre di più per un posto al vertice nel titolo della Combinata.

Dunque, stasera si tireranno le somme della Difficoltà. Intanto, un verdetto è già stato dato: forse non s’era mai visto una finale di Campionato del mondo Lead senza atleti francesi in campo, né 4 spagnoli tutti da podio. Né, forse, s’era mai vista una finale con tanti pari merito in partenza. Ma, con l’esperienza di questa mattina, meglio non fare previsioni. Una cosa è certa, il Palazzo dello Sport sarà sicuramente strapieno di spettatori per i fuochi d’artificio della “pazza” Difficoltà dei campionati di Avilés!


finaliste
1 Anda Villanueva Irati ESP
1 Eiter Angela AUT
1 Kim Ja-In KOR
1 Kobayashi Yuka JPN
1 Sarkany Muriel BEL
6 Vidmar Maja SLO
7 Saurwein Katharina AUT
8 Gros Natalija SLO

finalisti
Crespi Flavio ITA
Julian Puigblanque Ramón ESP
Lachat Cédric SUI
Lopez Mateos Eric ESP
Midtboe Magnus NOR
Mrázek Tomás CZE
Usobiaga Lakunza Patxi ESP
Verhoeven Jorg NED

Campionato del Mondo Aviles 2007 - tutti i report
Vai alle classifiche complete

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon