Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowLuis Sepúlveda

Luis Sepúlveda - Cima Woody

Primi salitori: Paolo Baroldi, Marco Pellegrini, Jacopo Pellizzari, Francesco Salvaterra in tre giornate, terminata nel febbraio 2021
Scheda via a cura di: Francesco Salvaterra, Guida Alpina
Area: Prealpi Bresciane e Gardesane Gruppo: Valle del Sarca Cima: Cima Woody Stato: Italia Regione: Trentino - Alto Adige

Luis Sepúlveda non arriva fino in cima alla Cima Woody ma si ferma su un pilastro, un’antecima. E’ attrezzata in stile plaisir, con chiodatura S1 a fix 10mm sia sui tiri che alle soste. La roccia in tutta la costa è purtroppo abbastanza friabile, inizialmente anche su questa via non era delle migliori ma è stato fatto un importante lavoro di disgaggio e ora è abbastanza ripulita. Il panorama e la location sono di rara bellezza e valgono da soli una visita. L’arrampicata è varia e divertente, i passaggi non sono mai molto difficili, i traversi sono chiodati molto vicini e il grado obbligatorio non supera mai il il 5a.

ACCESSO

La via è di stampo plaisir ma l’accesso non lo è. Cima Woody si trova circa a metà del sentiero dei contrabbandieri. Per arrivare all’attacco ci sono varie soluzioni:
-Si può percorrere interamente il sentiero dei contrabbandieri partendo e tornando a Pregasina, è possibile percorrerlo in entrambe le direzioni. Sono disponibili molte info sul web.
-La soluzione più comoda e rapida è la seguente: In auto lungo la strada Gardesana 45 bis raggiungere l’albergo Pier windsurf. Conviene prima telefonare accertandosi che sia aperto e che abbia parcheggio. Qui lasciare l’auto, il parcheggio è privato e solitamente chiedono 10€ al giorno. Salendo internamente all’hotel lungo la rampa che porta ai parcheggi rialzati si raggiunge un sentierino che porta in breve a un bivio dal quale sulla destra si imbocca il sentiero dei contrabbandieri. Lo si segue per circa 30 minuti fino al tratto difficile attrezzato come una via ferrata, si vede bene la via sull’altro versante. Superata la ferrata si lascia il sentiero scendendo da un canalone detritico per poche decine di metri fino in vista dei fix. Attenzione il sentiero dei contrabbandieri conosciuto anche come Massimo Torti o tracciolino è un percorso alpinistico non una ferrata e non un sentiero. In pratica è una strettissima traccia molto esposta e priva di cordino a cui assicurarsi. L’unica maniera di percorrerlo assicurati è utilizzare la corda di arrampicata e procedere in conserva lunga assicurata. In pratica ci si lega a circa 15-20 metri di distanza, il primo rinvia i fix (sono posti più o meno vicini a seconda dell’esposizione) passandovi la corda e l’ultimo li recupera. Ci deve sempre essere almeno un fix rinviato altrimenti è peggio che procedere slegati.

ITINERARIO

L1: 25m 5c Salire brevemente e iniziare a traversare su uno stretto ballatoio su roccia un pò sporca, segue un passo tecnico in placca e delle belle lame fino alla sosta su un piccolo terrazzino posto sullo spigolo.
L2:
25m 5b Seguire fedelmente lo spigolo che dopo un primo tratto più ripido si fa appoggiato. Il primo fix è un po' distante ma si può ripassare una clessidra appena sopra la sosta.
L3:
15m Trasferimento a piedi lungo il sentiero dei contrabbandieri verso N per circa 15 m fino a una sosta con due fix.
L4:
17m 6a+ Un primo passo faticoso con piccole prese permette di superare lo strapiombino creato nello scavo del sentiero, poi si prende una fessura grigia, una bella fessura rossa e si traversa a destra a una sosta quasi appesa.
L5:
22m 6a Si prende la fessura sulla destra e la si segue con bella arrampicata atletica, sul finale si traversa a destra raggiungendo un pulpito sullo spigolo.
L6: 27m 5c Si segue la placca appoggiata fino ai piedi del pilastro dell’antecima, si supera uno strapiombino e si segua una fessura in placca grigia fino a una cengetta incrinata. Gli ultimi metri sono molto friabili ma facili e con chiodatura molto ravvicinata. La sosta è sull’altro versante su una selletta comoda.

DISCESA

Lungo la parte alta della via con due corde doppie che si possono effettuare con una corda singola di 60m.
1° calata 27m Dall’ultima sosta, attrezzata con catena e anello, ci si cala da dove sale l’ultimo tiro, scendendo alla sosta di L5. Girando lo spigolo si ha l’impressione che l’attrito possa impedire il recupero invece la corda viene bene.
2° calata 28m sulla verticale fino sul sentiero dei contrabbandieri. Da qui si torna lungo il sentiero dei contrabbandieri.

MATERIALE

Una corda singola da 60m (non di meno) è sufficiente, 12 rinvii, qualche anello di fettuccia o cordino.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Luis Sepúlveda"

Nessun commento per l'itinerario Luis Sepúlveda

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

La via è esposta ad Est, in inverno si raccomanda la ripetizione al mattino, in estate al pomeriggio.

DIFFICOLTÀ

6a+

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

5a obbligatorio/S1/II

VERSANTE

Est

LUNGHEZZA DISLIVELLO

130m

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.francescosalvaterra.com

RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra