Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie in Dolomiti arrowVia dei Pòpi in azione + variante

Via dei Pòpi in azione + variante

Primi salitori: Lorenzo Massarotto, Dario Zonta (7 settembre 1992), variante Jacopo Biserni, Arturo Dapporto da S2 a S7 (16 settembre 2018)
Scheda a cura di: Jacopo Biserni
Area: Dolomiti, Gruppo: Pale di San Martino, Cima: Prima Pala di San Lucano, Stato: Italia, Regione: Veneto

Via dei Popi in azione è stata aperta da Lorenzo Massarotto e Dario Zonta nel 1992 a sinistra del Pilone Titan. La variante è costituita da 5 lunghezze indipendenti ed è caratterizzata nella parte centrale dal superamento di una placca meravigliosamente lavorata a buchi che abbiamo valutato di VII grado dove abbiamo lasciato 2 cordini in clessidre, e da un successivo diedrino dall’arrampicata faticosa e tecnica. Per permettere l’orientamento abbiamo lasciato alcuni cordini nelle clessidre delle soste di S5 e S6 oltre a quelli citati nella placca del quinto tiro. Lungo i tiri abbiamo usato invece solo protezioni veloci.

ACCESSO

Si percorre il sentiero 765 che da Forno di Val risale il “Boral della Besauzega”, giunti alla fine del tratto attrezzato con funi e fittoni d’acciaio che permette l’uscita dal Boral verso destra imboccare il canale che scende ripido dalle pareti della Prima Pala e risalirlo (II e III) fino ad arrivare all’altezza di una grande cengia erbosa che permette di accedere a 2 pulpiti dove sono presenti dei pini. Traversare verso sinistra sino a raggiungere il primo pulpito dove sono presenti 2 pini ed oltrepassarlo fino a raggiungerne un secondo dove è presente un pino isolato, posto in corrispondenza della verticale di un grande diedro giallo e nero ben visibile già quando si percorre la cengia. Questo diedro si trova circa 100 metri sopra l’attacco e dà la direttiva per raggiungere la seconda sosta posta qualche metro al di sotto (3,5/4 ore).

ITINERARIO

L1: Salire una placchetta per circa 4 metri ed uscire sulla destra con l’aiuto di alcuni mughi sporgenti su un terrazzino erboso, obliquare a sinistra su un’altra placca per poi deviare leggermente a destra in verso un diedrino affiancato da una fessura a “falce” che obliqua da destra verso sinistra, sostare alla base del diedro dove si trova un vecchio chiodo di Massarotto (50m V/III/IV+)
L2: Salire il diedrino ed usciti spostarsi leggermente a sinistra per risalirne un successivo, poi per placche articolate fin sotto alla verticale di un tettino nero a freccia posto a sinistra del grande diedro obliquo visibile dal basso (50m V/IV+ sosta da attrezzare)
L3: Inizio variante diretta:
Dalla sosta spostarsi leggermente a destra e con passi impegnativi salire dritti per una placca puntando al tetto nero, una volta raggiunto aggirarlo verso sinistra e uscire in placca con passo atletico, raggiungere poi un piccolo catino sulla sinistra con nicchie e buco giallo, per poi risalire verso destra dove è presente un diedrino formatosi da una piccola frana evidente, rimanere sulla parete destra del diedrino fino alla sosta.
(40m VI+/VI+/V sosta da attrezzare)
L4 Attraversare a sinistra evitando così un piccolo strapiombo sopra lo sosta e proseguire poi per un canale/diedro erboso per circo 5 metri, primo della sua fine obliquare a destra per una placca lavorata. Si supera attraversando a destra, una prima fascia leggermente strapiombante con 2 clessidre, (fin qui 28 m) fino a raggiungere un terrazzino di sosta posto sotto a un piccolo strapiombo facente porte di una più ampia fascia strapiombante che si sviluppa verso destra. Sosta da attrezzare con clessidra, 35 m IV+, V. NB. Non sostare dopo 28 m sulle due clessidre, da dove si noterà un cordino in kevlar sulla placca di sinistra, lasciato da noi causa errore (Beppe Ballico )
L5: Salire a sinistra lo strapiombino e guadagnare con passo delicato la parete soprastante, poi obliquare leggermente a sinistra fino ad arrivare sotto ad una placca magnificamente lavorata a buchi con qualche striatura nera a concrezioni. Salirla verticalmente con arrampicata entusiasmante di tecnica e movimento fino ad arrivare ad una grande nicchia sulla destra sormontata da tetti. (50m VII continuo, lasciati 2 cordini in clessidre lungo la placca, sosta su grande clessidra gialla e friend micro, lasciata fettuccia in sosta)
L6: Traversare a sinistra su roccia instabile verso il margine sinistro del tetto fino a scorgere un piccolo diedro verticale stretto e di difficile accesso, risalirlo con passi complicati per poi uscirne a sinistra su roccette e mughi fino a raggiungere una nicchia sotto a un diedro.
(V/VII/V 30 m sosta su grande clessidra, lasciato un cordino nero)
L7: Risalire il diedro ed al suo termine obliquare subito a destra per una rampa fino a raggiungere un grande canale detritico che divide il pilastro di sinistra dal pilastro “Titan” a destra. (50m IV+/III sosta da attrezzare)
L8: Da qui l’itinerario si riporta sulla “via dei Pòpi”:
proseguire nel canale per roccette fino alla base di una parete di roccia nera lavorata in prossimità di una nicchia sotto a piccoli strapiombi neri (50m III sosta su clessidra)
L9: Salire con passo iniziale atletico il piccolo strapiombo a sinistra della sosta, proseguire poi verticalmente lungo la parete di roccia scura fino alla cima del pilastro/spalla uscendo per un canalino sulla destra fino a sostare su gradinata rocciosa sotto a tetti neri.
(50m V/IV+ sosta su clessidre)
L10: Da qui l’itinerario si unisce alla “via dei Fratelli”:
obliquare verso destra per placca articolata fino alla base di un diedro nascosto e risalirlo (2 chiodi) fino al suo termine dove si sosta. (40m IV+/V+ sosta su due chiodi uno lasciato da noi)
L11: Leggermente a destra della sosta e poi verticali a sx in direzione di mughi, poi per placca si raggiunge una cengia e per altri salti verticali si giunge alla sommità (70m IV+/IV sosta su mughi)

DISCESA

Dai mughi salire obliquando a sinistra fino a raggiungere un pendio erboso che in breve conduce al sentiero 765 e al bivacco Bedin.

NOTE

Roccia: da buona ad ottima (qualche breve tratto friabile nel 6° e 9° tiro) .
Prima ripetizione Thomas Baldisserra, Beppe Ballico 28/09/2018 che confermano i gradi. Attenzione: a causa di un errore, sul quarto tiro Baldisserra e Ballico hanno lasciato un cordino fuorviante per altri ripetitori. Leggere bene la relaizione riportata sopra.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Via dei Pòpi in azione + variante"

Nessun commento per l'itinerario Via dei Pòpi in azione + variante

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

VII

LUNGHEZZA DISLIVELLO

515 m

PDF

Via dei Pòpi in azione + variante

LINK ZONA

Vai all'articolo

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra