Home page Planetmountain.com
Gran Vernel, Dolomiti: Stefano Tononi sale la rampa di accesso alla cresta nord
Fotografia di archivio Stefano Tononi
Gran Vernel, Dolomiti: Stefano Tononi e Lorenzo Battisti in cima il 31/05/2019
Fotografia di archivio Stefano Tononi
Gran Vernel, Dolomiti: Maurizio Davarda e Alberto Valeruz durante la prima discesa in snowboard il 01/06/2019
Fotografia di archivio Stefano Tononi
Gran Vernel, Dolomiti: la linea sciata da Stefano Tononi e Lorenzo Battisti il 31/05/2019, e discesa il 01/06/2019 da Maurizio Davarda e Alberto Valeruz (prima discesa in snowboard) e Roberto Giacomelli (sci)
Fotografia di archivio Stefano Tononi

Gran Vernel Parete Nord Est, discese da sogno in Dolomiti

di

Il racconto di Stefano Tononi che insieme a Lorenzo Battisti il 31/05/2019 ha salito e poi sciato la Parete Nord Est del Gran Vernel in Dolomiti. La loro potrebbe essere la prima discesa in assoluto con gli sci di questa bellissima parete. Il giorno successivo Maurizio Davarda e Alberto Valeruz hanno portato a termine la prima discesa in snowboard, insieme a Roberto Giacomelli con gli sci.

L'inverno ha giocato a nascondino fino a febbraio, nelle Dolomiti fassane; giunti a giugno, invece, sembra non volersene andare. Un po' come l'amico scorbutico che fatichi a trascinare ad una festa, che però una volta scaldatosi con un paio di drink è l'ultimo a voler andare a dormire, anche se ormai è mattina.

Tanti soci si sono persi per strada, giustamente stanchi o soddisfatti hanno definitivamente riposto gli sci, desiderosi di arrampicare al caldo, su qualche parete sgombra di neve, oppure hanno alzato il tiro, spostandosi oltre quota 3000, come dovrebbe essere, in fin dei conti, a fine maggio.

Anch'io ho assaporato il sole di valli più basse, il piacere di cominciare a togliere la ruggine sulle placche di Arco, e di far riposare la schiena dopo un inverno di sci ripido intenso.
Le perturbazioni si susseguono per tutto maggio, costanti e abbondanti. Qualche gita umida e senza visibilità, giusto perché la voglia di uscire e fare attività si scontra con la poca voglia di guidare per l'ennesima volta fino alle pareti del Sarca.

Dal mio piazzale controllo la nord del Gran Vernel. La mente è sempre lì, il sogno nel cassetto è in realtà l'ossessione sotto copertura. Raramente la parete si concede alla vista. Per giorni e giorni rimane celata dietro spesse nubi basse. Alle volte la parte inferiore appare completamente bianca, poche ore dopo, invece, è solcata dal nero calcare bagnato. In alto, nel frattempo, una mano divina lavora a tempo pieno, e riempie la parete, di quella neve pesante e appiccicosa come malta.

Qualche giorno dopo cominciano le prove generali estive, la parete è gonfia come mai quest'inverno. Il sole fa il suo dovere, gli accumuli da vento scaricano spontaneamente e il manto si consolida. La parte bassa dell'itinerario a nord è però magra, non c'è niente da fare.

Decido di andare a controllare la parete nord est, la Dark Side of the Moon, la parete che dal versante fassano non è visibile, che avevo salito quest'inverno. Delle guide fassane avevano sceso anni fa la parte inferiore dell'itinerario e la cresta nord, su cui corre la via di Castiglioni. Giunto a passo Fedaia la sorpresa: la piramide sommitale, su cui si svolgeva il tratto di misto della via di Giambisi, Platter e co. è incredibilmente in condizione!

Con Lorenzo Battisti, forte guida di Vigo di Fassa e ottimo compagno di avventure, ci diamo appuntamento per l'indomani. Alle 4:30 siamo al passo Fedaia con gli sci ai piedi, che corrono veloci sulla neve rigelata. Con il sorgere della luce la parete si svela, è tutto perfetto: la neve portante, il primo salto ghiacciato completamente coperto dalle numerose slavine. La seconda cascata richiede invece un lungo aggiramento, al termine del quale, traversando senza alzarci di quota, arriviamo ad un ripido scivolo che ci immette sulla cresta nord. Qui la neve è inconsistente, e guadagniamo il crinale con fatica. Qui fino alla cima è una cavalcata sulla cresta affilata ed esposta, ma agevole.

Salendo controlliamo la parete nord est, ormai in pieno sole, nonostante l'orologio segni solo le 7:30. Il vento spazza lo stretto triangolo sommitale, dell'imminente estate non c'è alcuna traccia qui: ci prepariamo in fretta.

Non c'è tempo per rendersi conto di cosa sta per succedere, spesso sogniamo per così tanto tempo una cosa, che poi così rapidamente accade. Non c'è altro da fare che godersi il momento e la compagnia, percorrere la cresta sommitale in direzione nord, e fare la prima curva controllata per saggiare i 60°. Mi sciolgo, sento gambe e spalle leggere, anche dal peso di una certa idealizzazione, ormai radicata nel pensare a questa montagna mitica. Invece è semplicemente e sorprendentemente bello sciare con un amico, su una parete ripida ed esposta. Sciamo la linea della vecchia via di misto del 1971, metro dopo ci lasciamo le difficoltà alle spalle, fino alla base.

Parlare di prima discesa è sempre fonte di possibile imbarazzo, prima ancora che il motivo di orgoglio e soddisfazione, ma dopo esserci confrontati con le personalità locali che in passato sono state protagoniste di discese eccezionali dalle pareti di questa valle, possiamo presumere di essere i primi ad aver sciato questa linea. Quello che è certo, è che il giorno dopo la nostra discesa la forte guida fassana Maurizio “Icio” Davarda e Alberto Valeruz hanno portato a termine la prima discesa in snowboard da questa parete, insieme a Roberto Giacomelli "Job" con gli sci.

Il cerchio si chiude, una parete che sembrava dimenticata torna ad essere frequentata, di Dark Side of the Moon rimane solo la melodia, almeno per adesso, qui a nord est.

SCHEDA: Gran Vernel parete Nord Est, Dolomiti

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Gran Vernel parete nord-est, sulle tracce della storia dell’alpinismo invernale in Dolomiti
21.01.2019
Gran Vernel parete nord-est, sulle tracce della storia dell’alpinismo invernale in Dolomiti
Il racconto e la relazione aggiornata della via aperta nel 1971 da Carlo Platter, Almo Giambisi, Gino Battisti e Giuseppe Farnia sulla parete nord-est del Gran Vernel in Dolomiti, e ripetuta di recente da Stefano Tononi e Federico Dell’Antone.
All-in, difficile nuova via di ghiaccio e misto sul Sas del Pegorer, Dolomiti
12.01.2017
All-in, difficile nuova via di ghiaccio e misto sul Sas del Pegorer, Dolomiti
Alpinismo invernale: il racconto di Philipp Angelo, Fabrizio della Rossa e Thomas Gianola che il 9/01/2017 hanno salito All-in (AI 6-, M7, R), una difficile nuova via di ghiaccio e misto sulla parete nord del Sas del Pegorer, Gran Vernel (Marmolada, Dolomiti).
Mastro Lindo e Linea d'ombra, Gran Vernel, Marmolada
26.03.2008
Mastro Lindo e Linea d'ombra, Gran Vernel, Marmolada
Due vie in Dolomiti sull'avancorpo del Gran Vernel, Marmolada: Linea d'ombra 7a+ e Mastro Lindo 7a+.
Cascate di ghiaccio a Sottoguda, Marmolada, Dolomiti
18.03.2009
Cascate di ghiaccio a Sottoguda, Marmolada, Dolomiti
Una selezione di cascate di ghiaccio ai Serrai di Sottoguda, Marmolada, Dolomiti.
Marmolada freeride sulla regina delle Dolomiti
29.11.1999
Marmolada freeride sulla regina delle Dolomiti
Freeride sulla Marmolada, la regina delle Dolomiti. Gli itinerari di sciare fuori pista: Lydia, Punta Penia e la Vecchia pista e Bellunese vecchia.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni