Home page Planetmountain.com
Caroline Face, Aoraki, Mount Cook, Nuova Zelanda (Joe Collinson, Will Rountree, Sam Smoothy 21/10/2021)
Fotografia di Joe Collinson archive
Caroline Face, Aoraki, Mount Cook, Nuova Zelanda (Joe Collinson, Will Rountree, Sam Smoothy 21/10/2021)
Fotografia di Joe Collinson archive
Caroline Face, Aoraki, Mount Cook, Nuova Zelanda (Joe Collinson, Will Rountree, Sam Smoothy 21/10/2021)
Fotografia di Joe Collinson archive
Caroline Face, Aoraki, Mount Cook, Nuova Zelanda (Joe Collinson, Will Rountree, Sam Smoothy 21/10/2021)
Fotografia di Joe Collinson archive

Aoraki Caroline Face in Nuova Zelanda, seconda discesa con gli sci di Joe Collinson, Will Rountree, Sam Smoothy

di

Il 21 ottobre 2021, gli alpinisti neozelandesi Joe Collinson, Will Rountree e Sam Smoothy hanno effettuato la seconda discesa della famosa parete Caroline Face su Aoraki / Mt Cook, con i suoi 3724 metri la montagna più alta della Nuova Zelanda.

La formidabile parete SE di Aoraki / Mt Cook, solitamente conosciuta come la Caroline Face, è stata descritta come "l'ultimo grande problema" dell'alpinismo neozelandese quando è stata scalata per la prima volta 40 anni fa, a causa della sua vastità e complessità, della sua pendenza ed esposizione, e anche per gli enormi seracchi che possono crollare in qualsiasi momento provocando grandi valanghe lungo tutta la parete.

Nell'ultimo decennio la parete è diventata un ambito premio per scialpinisti, con forti team provenienti da tutto il mondo che hanno tentato di sciare sulla parete. Dopo vari tentativi falliti, tra cui la tragica morte di Magnus Kastengren dopo una caduta nel 2013, la parete è stata finalmente sciata nel 2017 da Tom Grant, Ben Briggs ed Enrico Mosetti.

La discesa del mese scorso effettuata da Joe Collinson, Will Rountree e Sam Smoothy è la prima discesa da allora ed è la prima di un team locale. Il trio ha salito la cresta est fino alla Middle Summit - già una salita seria di per sé che include 300m di ghiaccio WI2/3 - e poi è entrato in parete tramite una doppia dalla forcella Porter Col. Un'altra doppia è stata necessaria per superare la fascia centrale del seracco - altrimenti le condizioni erano perfette con polvere lungo tutta la parete di 2000m. L'aspetto più impegnativo della discesa è stato aspettare che le condizioni fossero favorevoli, in quanto la parete presenta spesso ampi tratti di ghiaccio vivo.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Enrico Mosetti, la Caroline Face e lo sci estremo in Nuova Zelanda
21.11.2017
Enrico Mosetti, la Caroline Face e lo sci estremo in Nuova Zelanda
Intervista all'alpinista friulano Enrico Mosetti che insieme ai britannici Ben Briggs e Tom Grant ha effettuato in Nuova Zelanda le prime discese con gli sci della Caroline Face sul Monte Aoraki / Monte Cook e del Malte Brun.
Caroline Face, grande prima discesa con gli sci sul Monte Aoraki in Nuova Zelanda per Mosetti, Briggs e Grant
30.10.2017
Caroline Face, grande prima discesa con gli sci sul Monte Aoraki in Nuova Zelanda per Mosetti, Briggs e Grant
Il 27 ottobre l’alpinista friulano Enrico Mosetti ed i britannici Ben Briggs e Tom Grant hanno effettuato la prima discesa in sci della Caroline Face, la difficile e pericolosa parete sudest del Monte Aoraki / Monte Cook (3724 m) in Nuova Zelanda. Un’impresa definita sin da subito dai media locali come assolutamente storica.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós