Home page Planetmountain.com
Sci alpinismo in Grecia: Albino Beber gioca con i fuoripista di Vasilitsa
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti
Sabrina Beber in Grecia cerca la piega perfetta fra la neve polverosa regalata dagli antichi dei,
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti
Sci alpinismo in Grecia: salendo fra i giganti verdi delle montagne del Pindo
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti
Sci alpinismo in Grecia: Lasciamo il nostro obolo e proviamo a udire la risposta degli dei fra lo stormire delle fronde
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti

Alla ricerca degli antichi dei: Monte Lemos e le montagne della Grecia che ci hanno rubato il cuore

La quarta puntata di Alberto Sciamplicotti e Sabrina Beber sul loro viaggio di scialpinismo nella Grecia Centrale. Sciare a Vasilitsa, la salita al Monte Lemos nel gruppo del Monte Smolikas e le montagne che rubano il cuore.

Tutto ha un prezzo. Tutto ha un prezzo e bisogna essere preparati a pagarlo e anche questo viaggio ha avuto il suo scotto.

Gli dei dell’Olimpo ci hanno donato giorni sereni, pieni di bellezza, poesia e amicizia, giorni in cui il valore principale è stato senz’altro dato dal riuscire a unire l’aspetto sciistico a quello umano. E’ impossibile, per quanto ci riguarda, attraversare un posto come la Grecia senza bagnarsi in quel mare di cultura e umanità che la pervade. E’ come tornare bambini durante le vacanze estive, giocare durante il giorno per le vie del paese e la sera sedersi sui gradini di fronte alle case ad ascoltare chiacchiere e racconti. E’ il sapore della vita della piccola provincia, una fusione di semplicità, ospitalità e voglia di condivisione. Rinunciare a questa parte del viaggio, per aggiungere magari un’altra cima, un altro pendio innevato su cui far scivolare gli sci, avrebbe il solo vantaggio di privare l’esperienza di quella parte che riesce a dare un senso differente al solito salire e scendere montagne ricoperte di neve. Sarebbe come accompagnare a una pietanza saporita un contorno sciapo e insipido: anche il piatto più gustoso ne avrebbe nocumento.

Così, il prezzo di questo viaggio, il tributo che gli dei ci hanno chiesto in cambio della libertà data al nostro andare, è la malinconia. Un sentimento che ha cominciato a riempire i nostri cuori al solo pensiero di dover interrompere questo vagabondare fra monti e uomini, pendii innevati e Kafenion, voglia di vedere e offerta della condivisione.

Ora, sulla strada che conduce la nostra auto verso il porto di Igoumenitza e il traghetto che ci condurrà in Italia, l’allegria non è più quell’esplosivo ciagolare dei giorni precedenti ma più un mesto chiacchierare. Certo, complice è anche l’ora tarda fatta la sera precedente e i bicchieri di vino e di tsypouro che hanno accompagnato le infinite portate della cena.

Ieri, l’ultima giornata di sci è stata dedicata alla visita di una piccola stazione sciistica. Un piccolo gioiello incastonato fra le montagne della regione greca della Macedonia dell’ovest. La stazione di Vasilitsa, possiede poche seggiovie e qualche ski lift vetusto eppure il suo fascino è ugualmente grande: dopo due tratte di risalita si arriva a un grande bacino attraversato da un paio di piste. Il resto è terreno non battuto, un parco giochi dal grande potenziale e in cui il gioco dello sci fuoripista ha possibilità quasi infinite. Ci hanno accompagnato Apostolos Dianellos, guida di canyoning, e Nicoleta Martou, climber e accompagnatrice di media montagna. Non sciano, ma la passione che hanno dentro per la montagne è forte almeno quanto la nostra. Sono arrivati con noi all’apice degli impianti e orgogliosamente ci hanno mostrato le catene montuose che ci circondavano con lo stesso sentimento di un genitore verso i propri figli. Sci in spalla, siamo saliti quindi lungo la cresta per scendere uno dei canali che solcano il versante. Le nostre tavole hanno gioito della polvere bianca in cui lasciavano la loro traccia sinuosa. Sono seguite altre discese fra pini neri dalle larghe fronde, alberi che raccontavano, con la grandezza del loro tronco, dei tanti anni vissuti fra queste montagne. Apostolos e Nicoleta ci hanno portato quindi in una stupenda trattoria del paese di Spileo, un luogo benedetto dagli dei per l’abbondanza di possibilità di attività all’aria aperta: lunghe falesie per arrampicare, canyon da scendere, boschi senza fine da attraversare, un mondo selvaggio per cui varrebbe la pena di passare qui tutto il tempo a disposizione.

Oggi però, prima di portare le ruote dell’auto sulla rampa d’acceso del traghetto dove concluderemo il nostro viaggio, abbiamo ancora una meta da visitare. Varchiamo così l’ingresso del Santuario di Dodona, dedicato a Zeus, dove risiedeva l’Oracolo più antico di Grecia, secondo per importanza solo a quello di Delfi. Percorriamo il sentiero che passa davanti al grande teatro, al tempio di Afrodite, a quello di Herakle e ci fermiamo davanti a un bacile di pietra il cui fondo è coperto da monete. Dietro, le fronde della sacra quercia dal cui stormire venivano tratti gli auspici e le profezie. Lasciamo l’obolo di una moneta e a bassa voce formuliamo la domanda da porre all’Oracolo: “Riusciremo a tornare su questa montagne che ci hanno rubato il cuore?”

In silenzio, aspettiamo che il vento muova le foglie per darci la risposta che il nostro cuore aspetta.

Si ringrazia per il supporto a questo progetto: RRTREK, K2skis
E in collaborazione con:
✔Παννεληνια Ομοσπονδια Ξενοδοχων ΠΟΞ 
✔Famissi Hotel - Kalambàka ✔Hotel Olympos Mediterranean – Litohoro ✔ Hotel Kastoria - Kastoria
✔VisitWestMacedonia 
Support #greecetherapy.com

Info: www.facebook.com/inviaggiosciaipiedi

SCHEDA: Monte Lemos - Monte Smolikas, Grecia

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Alla ricerca degli antichi dei: scialpinismo sul Monte Olimpo e Cima Skolio
24.02.2020
Alla ricerca degli antichi dei: scialpinismo sul Monte Olimpo e Cima Skolio
Continua il viaggio di scialpinismo nella Grecia Centrale. In questa terza puntata di Alberto Sciamplicotti e Sabrina Beber viene esplorato la Cima Skolio, la vetta scialpinistica dell’Olimpo, la montagna più alta della Grecia.
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo in Grecia e alla scoperta di Meteora
21.02.2020
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo in Grecia e alla scoperta di Meteora
La seconda puntata di Alberto Sciamplicotti e Sabrina Beber del viaggio di scialpinismo nella Grecia Centrale. Dopo il Monte Triggia vengono esplorate le nevi del Monte Tsoukarela sopra Mesovo ma anche l’arrampicata sulle famose torri di arenaria delle Meteore.
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo nella Grecia Centrale
18.02.2020
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo nella Grecia Centrale
La prima puntata di Alberto Sciamplicotti e Sabrina Beber del loro viaggio, effettuato insieme ad un gruppo di scialpinisti, che ha per meta le montagne della Grecia Centrale.
Sulle montagne della Grecia alla ricerca degli antichi Dei
13.04.2017
Sulle montagne della Grecia alla ricerca degli antichi Dei
Scialpinismo e telemark in Grecia: alla ricerca degli antichi Dei sulle montagne innevate dell'Epiro ed i massicci dell'Olimpo, Timfi, Smolikas e Lakmos. Di Alberto Sciamplicotti

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
COVER
Via delle Rosine, prima discesa, #iorestoacasa
Federico Ravassard Outdoor Photography