Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowVie ferrate arrowVia della Pace

Via della Pace

Scheda a cura di: Planetmountain.com
Area: Dolomiti, Gruppo: Fanis, Cima: Furcia Rossa, Quota: 2781m

La via della Pace è una lunga escursione che attraversa il versante sud ovest della Furcia Rossa. Il percorso, non privo di fascino e a tratti in ambiente selvaggio e con difficoltà alpinistiche, segue i tracciati e le postazioni utilizzati dalle truppe austriache nel primo conflitto mondiale. Una breve ferrata, con scalette e funi, consente di raggiungere la Furcia Rossa III, una delle punte della catena della Furcia Rossa che ‘guarda’ - divisa dal solco della Valle Travenanzes - verso le antiche postazioni di guerra italiane delle Tofane.

ACCESSO GENERALE

1° Dal Passo Falzarego o da S. Cassiano per la strada del Passo di Valparola, imboccare (nord) la rotabile asfaltata (indicazioni) nei pressi del ponte sul Ru Sciare che conduce al parcheggio della Capanna Alpina all’Armentarola (1726m).
2° Da S. Vigilio di Marebbe al Rif. Pederù (parcheggio).

ACCESSO

1° Dalla Capanna Alpina, per segnavia 11, in lunga traversata per il Plan de Furcia, per poi risalire al Col de Lòcia (2069m). Si continua per il Passo Tadega (2157m) per poi scendere verso il laghetto Alpe Fanes Grande (h 2). A destra (VB17) per salire al Vallon del Fosso ed in corrispondenza di una risorgiva (2402 - h 1) seguire le indicazioni per la ferrata (FR); in breve discesa, all’inizio della cengia-rampa di attacco.
2°  dal Rif. Pederù al Rif Fanes (2060m), si prosegue per l’Alpe di Fanes Grande (h 2). Da qui all’attacco per l’itinerario 1°.

ITINERARIO

Si inizia seguendo la larga cengia che, con una lunga traversata sotto rocce nere e strapiombanti, porta verso destra. Si continua, quindi, salendo in direzione di un intaglio della cresta tra la IIa e la IIIa cima di Furcia Rossa. Tralasciando di raggiungere quest’ultima forcella, il percorso prosegue sempre per il versante ovest, e - superati con scalette e funi fisse alcuni tratti verticali ed esposti - guadagna i pendii ghiaiosi sotto la cima della Furcia Rossa III. Un ultimo breve e ripido sentiero conduce, infine, alla vetta dove sono ancora visibili i resti delle postazioni di guerra austriache. Lo sguardo abbraccia le vicine e maestose Tofane fino alle più lontane cime della catena alpina.

DISCESA

La discesa dalla cima della Furcia Rossa III ci porta in direzione sud ovest e, dopo la forcella tra la IIIa e la IVa cima di Furcia Rossa, perviene alla gialla e verticale parete, di circa un centinaio di metri, che connota tutta la via di discesa. Superato, con una serie di scale ed infissi, questo tratto di massima esposizione si raggiungono così le ghiaie della distesa valliva del Vallon Bianco. Da qui, continuando per il sentiero in direzione sud ovest, si arriva al Bivacco della Pace (2676m) posto alla base del torrione del M.te Castello. Dal Bivacco, per segnavia 17, si fa quindi ritorno all’Alpe Fanes Grande. E da qui, con i rispettivi itinerari di accesso, si rientra al Rifugio Fanes o alla Capanna Alpina all’Armentarola.

MATERIALE

Normale dotazione da ferrata.

NOTE DIFFICOLTÀ

Lungo giro in ambiente solitario che richiede esperienza e buone capacità alpinistiche e, vista la durata complessiva, un notevole impegno fisico. Occorre, inoltre, fare molta attenzione perché alcuni dei tratti attrezzati possono presentarsi in non perfette condizioni di manutenzione, e l’itinerario supera, prevalentemente con scalette, anche punti molto esposti. Da tener presente che l’avvicinamento dal Rif. Fanes è più breve rispetto a quello dell’Armentarola.

NOTE

Bivacco Della Pace al Monte Castello
Rifugio Fanes (Faneshütte)
Rifugio Pederù (Pederùhütte) alla Valle di Rudo

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

Dolomiti e Brenta Guida alle ferrate
Oltre 120 vie ferrate di Eugen E Huesler
Editrice Frasnelli-Keitsch

Vie Ferrate nelle Dolomiti
di Hans Kammerer
Tappeiner Casa Editrice

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Via della Pace"

13-08-2005, marcello cominetti
Percorro sovente l' alta via della pace, ma la descrizione non include la parte più bella che è quella che arriva fino alla cima Vallon Bianco dove ci sono opere di guerra come da nessun' altra parte di questa zona dolomitica si incontrano. sarebbe un peccato rientrare dal vallon del fosso senza avere completato l' itinerario... comunque l' attrezzatura è stata ripristinata due anni fa dalle guide della val badia e di cortina ed è ottima! certo che così si aggiungono un buon paio d' ore di cammino, ma ne vale sicuramente la pena.
20-07-2003, fabio perbellini
la ferrata si prersenta in ottime condizioni, la fune d'acciaio e le scalette sono completamente nuove e ben salde,siamo partiti a piedi dall'entrata del parco poco dopo cortina, abbiamo dormito al biv. della pace, siamo scesi il gg dopo,veramente lunghissimo il primo giorno, fisicamente impegnativo.
30-03-2002, Ernesto Majoni
Il mio commento non è aggiornato, e ricordo che già allora non era in condizioni ottimali. Quest'anno le guide di Cortina la rimetteranno a posto. Il valore della ferrata è minimo rispetto a quello ambientale e storico della zona. Un'escursione assolutamente da fare, anche se, dal versante di Cortina, è veramente lunghissima.
Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

Da fine giugno a settembre a seconda delle condizioni di innevamento.

FREQUENTAZIONE

Bassa

ORARIO

6 h

DIFFICOLTÀ

Media

VERSANTE

Sud-Ovest

DISLIVELLO SALITA

1000m

DISLIVELLO FERRATA

300m

PDF

Via della Pace

PDF

Via della Pace

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA Vie ferrate

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria