Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowItinerari arrowStalla ovale del Qualido, Val di Mello, Val Masino

Stalla ovale del Qualido, Val di Mello, Val Masino

Scheda a cura di: Eraldo Meraldi, Guida Alpina
Area: Alpi della Bernina, Gruppo: Masino - Bregaglia, Cima: Qualido, Stato: Italia, Regione: Lombardia

Alla scoperta del splendido alpeggio in Val Qualido in alta Val Masino e del Camarun, la famosa stalla ovale del Qualido descritto come uno dei più strabilianti manufatti delle Alpi.

ACCESSO GENERALE

Seguendo la Valtellina, ad Ardenno si entra in Valmàsino. Passato il paese di Cataeggio si arriva a San Martino e si va a posteggiare in zona campo sportivo.

ITINERARIO

Si inizia l’escursione seguendo il sentiero che si addentra nella Val di Mello a destra del torrente e lo si segue fin quando lo si attraversa a sinistra lungo un ponticello immettendosi sulla stradina ciotolata che porta al posteggio nelle vicinanze della Locanda del Gatto Rosso. (Questo tratto lo si può evitare entrando in auto lungo la strada a pedaggio). Da qui si segue il fondovalle lungo la mulattiera per una decina di minuti per poi prendere il sentiero che sale verso sinistra poco prima delle baite Ca’ di Carna. Da qui il sentiero si inerpica gradualmente lungo la Val Qualido. Attenzione perché il sentiero all’inizio non è ben segnalato. Giunti circa a 1750 metri di quota in una bella radura erbosa, ci si sposta a sinistra passando il torrente e si continua sull’esile sentiero fino alla diramazione del famoso ricovero per arrampicatori “Hotel Qualido”. Si continua a destra arrivando in breve nella sella prativa del Cavalet posta a 1960 m. Da qui in diagonale verso destra si arriva in breve alle baite del Qualido e scendendo in diagonale verso destra all’Alpe del Qualido dove si trova ancora ben conservato il Camarun la famosa stalla ovale. Volendo continuare verso l’alto (altri 500 metri di dislivello) si può andare a raggiungere il famoso sentiero Roma che porta seguendolo verso destra al passo dell’Averta e quindi al rifugio Allievi. Scendendo poi dalla Val di Zocca si rientra nel fondovalle in Val di Mello e di seguito a San Martino.

NOTE

Diramazione orientale dell’alta Val Màsino, la Val di Mello è una delle più belle vallate della Alpi. Modellata dal lavoro dei ghiacciai, la valle ha un orientamento Est-Ovest con due versanti molto differenti.

Il lato destro orografico è caratterizzato da grandi pareti di granito, solcate da cenge alberate ad è inciso da quattro valli laterali (da Ovest: Val del Ferro, Val Qualido, Val di Zocca e Val Torrone) che si addentrano verso Nord, fino allo spartiacque con la Val Bregaglia. Il versante opposto è oscuro ed ombroso e le valli laterali sono più piccole e corte. Ad Est la valle è chiusa da un vasto anfiteatro, dominato dalle vette del Monte Pioda 3431 m e del Monte Disgrazia 3678 m. Delle quattro citate, la Val Qualido è la più piccola e selvaggia. L’imbocco è formato da due profondi valloni paralleli, incisi fra alte pareti granitiche. Il solco occidentale, delimitato dall’altissima muraglia del Qualido, è quello principale; quello a Est o Val della Mazza, è assai più stretto ed incassato.

Questi due valloni, separati dalla costiera della Mazza, oggi più nota come “Mongolfiera“, si uniscono a circa 2000 m, confluendo nella sella prativa del Cavalet. Da qui la valle si apre in un ampio pascolo per poi morire in un anonimo punto senza cime dello spartiacque. Il margine orientale della Val Mazza è formato dalle due grandi strutture sovrapposte oggi note come “Bastionata dei Dinosauri” e “Scoglio delle Metamorfosi”.

I toponimi moderni, ormai entrati nell’uso comune, risalgono agli anni fra il 1970 e il 1975, quando la Val di Mello e le sue pareti divennero uno dei maggiori centri italiani di arrampicata. I giovani scalatori trovarono simpatico identificare vie e formazioni rocciose con nomi di fantasia, un po’ più poetici di quelli in uso secolare presso gli abitanti della valle. Il tutto fu comunque fatto nel pieno rispetto della storia e delle tradizioni, senza voler cancellare il passato.

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

Kompass 92 Chiavenna, Val Bregaglia 1:50.000

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Stalla ovale del Qualido, Val di Mello, Val Masino"

Nessun commento per l'itinerario Stalla ovale del Qualido, Val di Mello, Val Masino

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

da giugno ad ottobre

ORARIO

3-4 ore - AR 5-7 ore all’Alpe del Qualido. / 8-10 ore scendendo dalla Val di Zocca

VERSANTE

Sud

LUNGHEZZA DISLIVELLO

da San Martino Valmàsino 1108 m all’Alpe del Qualido – 1600 m passando in Val di Zocca

PARTENZA

San Martino Valmasino, 923m

ARRIVO

Alpe di Val Qualido

PDF

Stalla ovale del Qualido, Val di Mello, Val Masino

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.guidealpinealtavaltellina.it

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA itinerari

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria