Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowItinerari arrowTraversata Piz Umbrail - Punta di Rims

Traversata Piz Umbrail - Punta di Rims

Scheda a cura di: Eraldo Meraldi, Guida Alpina
Area: Alpi Retiche, Gruppo: Alpi di Livigno, Cima: Piz Umbrail, Quota: 3033m, Stato: Italia

Questa interessante escursione permette d’andare a visitare luoghi solitari, tranquilli ma che quasi un secolo fa furono teatro di un gioco di equilibri assai complesso che vedeva la Svizzera spettatrice, suo malgrado, della storica contrapposizione fra Regno d’Italia ed Impero Austro-Ungarico. Spettatrice, in qualche modo, chiamata in causa, perché entrambi i contendenti sfruttarono la presenza di soldati svizzeri sul confine per disporre proprie postazioni in prossimità dello stesso, in modo che il nemico, per evitare il rischio di colpire forze dello stato neutrale, rinunciasse a spararvi contro. Sul percorso sono posizionati numerosi pannelli che descrivono in dettaglio tutte queste vicissitudini a ricordo storico e monito dei posteri così che possano capire meglio l’assurdo senso della guerra.

Il panorama che si può ammirare da questa traversata è incredibilmente ampio e suggestivo spaziando dalle cime della Val Monastero fino alle Alpi bavaresi a nord, all’imponente gruppo dell’Ortles-Cevedale a sud-est; a sud-ovest spunta la cima Piazzi, poi il maestoso gruppo del Bernina e le alpi dell’Engadina, quindi le miti cime del Livignasco.
Ma ciò che attrae maggiormente lo sguardo è lo splendido laghetto di Rims posizionato sulla soglia dell’ampio terrazzo della Val da Lai, le cui acque di un azzurro intenso fanno da specchio alle montagne circostanti.

Dalla Forcola di Rims transitò Bianca Maria Sforza divenuta poi Imperatrice d’Asburgo e di qui passò anche, il 4 agosto 1906, il valente alpinista e naturalista valtellinese Bruno Galli Valerio.
Renzo Sertoli Salis, nel suo datato ma sempre utile studio sulle etimologie dei toponimi valtellinesi, individua in Umbrail la medesima radice di Bràulio, vale a dire il latino “umbraculum” (cfr. l’antico francese “ombrail”). L’Umbrail, dunque, come testimonierebbe anche la versione antica di “Ombraglio”, dovrebbe essere il monte che fa ombra. L’ipotesi è già avanzata nella già citata “Raetia” di Giovanni Guiler von Weineck (Zurigo, 1616), il quale scrive: “Questo gruppo di montagne, a cagione dell’ombra che proietta, fu denominato dagli antichi Umbrail; ma gli italiani più tardi, per ignoranza, lo chiamarono abusivamente Monte Braulio, così come i Latini l’avevano trasformato in Mons Brailius”. Ma non è da escludere la derivazione dagli antichissimi Umbri, che in età precristiana si spinsero probabilmente fino alla cima della valle dell’Adda (fonte parziale da www.paesidivaltellina.it).

ACCESSO

Da Bormio seguire la statale dello Stelvio fino alla IV Cantoniera.

ITINERARIO

Si parte dalla IV Cantoniera dello Stelvio e seguendo la strada carrozzabile ci si porta in prossimità della dogana svizzera. Da qui inizia il sentiero che con segnavia bianco-rosso-verdi sale lungo un ampio dosso prativo chiamato di Astras dove si incontrano resti di postazioni fortificate. Si continua salendo qualche tornante fino ad un bivio; la traccia di sinistra segue il sentiero storico-militare 1914-18 mentre la traccia più marcata a destra sale sul territorio elvetico. Noi per dovere storico e patriottico seguiamo il sentiero di sinistra che sale in mezzo a dei torrioni rocciosi. Si passa anche un breve tratto attrezzato con una catena poco impegnativo e così dopo qualche tornante, si raggiunge la panoramica cima del Pizzo Umbrail (circa 500 metri di dislivello). Ora ci incamminiamo nella traversata in cresta verso la Punta di Rims caratterizzata da diversi saliscendi ma con dislivelli relativi. Il terreno è aspro e sassoso e il sentiero anche se facile ogni tanto presenta qualche breve tratto esposto. Lasciati gli ultimi pinnacoli dalle  forme particolari, saliamo l’ultimo tratto di ampia cresta arrivando così sulla cima della Punta di Rims (2947 m). Rientriamo in territorio italiano seguendo il sentiero che scende verso sinistra e raggiungiamo in breve tempo la Forcola di Rims. Poco sotto c’è il rudere di un’ex caserma. Dalla bocchetta si scende verso sinistra lungo una ripida zona prativa e quando il sentiero si addolcisce andiamo a percorrere tutta la base della cresta finora percorsa  rientrando così alla IV Cantoniera, andando a chiudere così il nostro bellissimo percorso ad anello.

MATERIALE

Scarponcini da trekking, bastoncini, zainetto, giacca a vento, occhiali, berretto, guanti.

NOTE

Dislivello al Piz Umbrail: 530 m - Dislivello complessivo: circa 700 m

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

Kompass 072 Parco Nazionale dello Stelvio 1:50 000

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Traversata Piz Umbrail - Punta di Rims "

Nessun commento per l'itinerario Traversata Piz Umbrail - Punta di Rims

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

fine giugno – fine ottobre

ORARIO

4/5 h: 1-1,30 h Piz Umbrail -1/1,30 h traversata Punta Rims - 1-1,30 h Forcola di Rims, IV Cantoniera

DIFFICOLTÀ

E – escursionismo

LUNGHEZZA DISLIVELLO

circa 700m

PARTENZA

IV Cantoniera dello Stelvio, 2503m

ARRIVO

Piz Umbrail, 3033m

LINK

www.guidealpinealtavaltellina.it

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA itinerari

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra