Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowTre per tre

Tre per tre - Monte su Mulone

Primi salitori: Roberto Caboi, Richard Felderer, Cristian Murgia 2017
Scheda via a cura di: Richard Felderer
Area: Sardegna Gruppo: Supramonte Cima: Monte su Mulone Stato: Italia Regione: Sardegna

Con l’arrivo del fresco, ho comprato un trapano nuovo e coi miei “compagni di merenda” ci siamo ingaggiati nell’apertura di una nuova via che definirei a posteriori “per tanti ma non per tutti”. Convinto di aver individuato un pilastro di roccia bella e molto facile, della parete di fronte alla più famosa “pedra Longa”, coinvolgo appunto Cristian e Roby nel progetto, e con un caldo anomalo, partiamo carichi per aprire questa linea. Sicuri di farla in giornata, portiamo solo trapano, spit e rinvii. Non portiamo cliff e protezioni veloci, a che servono?… Asini! Non che la via sia impossibile, anzi, è abbordabilissima, ma si è rivelata più ripida del previsto (la foto dal basso inganna), e trapanare appesi a un braccio… beh, sul verticale non è il top! Così finiamo la giornata disidratati e con 2 tiri fatti! Ma si capisce che viene una bella cosa, e questo è quello che conta. Ritorniamo all’attacco successive due volte meglio attrezzati per finire il lavoro senza diventare matti e pulire bene la roccia, che comunque era un po’ sporca e abbastanza invasa dalla vegetazione. Con un po’ di bestemmie, spine nelle dita e qualche “brutto momento”, riusciamo in tre giorni a finire il lavoro. La roccia era sanissima, ma richiedeva comunque un discreto lavoro di giardinaggio estremo. Ne è venuta fuori una via proprio bella, col “solito” panorama spaziale su Pedra Longa e il golfo, su calcare ottimo e difficoltà contenute e costanti. So che ci si loda si sbroda, però con mio sincero stupore ne è uscita una via dove la scalata è proprio divertente, la chiodatura talvolta allegra ma mai pericolosa. Diciamo che comunque è una via, (nel suo grado) che ha della personalità! Speriamo diventi una classica della zona.

ACCESSO GENERALE

Dalla SS125 prendere la deviazione per Pedra Longa, superato il passo, prendere a sinistra la prima sterrata per la Cava Litografica (cartelli). Parcheggiare alla falesia Campo dei Miracoli.

ACCESSO

Parcheggiare alla falesia Campo dei Miracoli, quindi ritornare indietro 100 mt sulla strada e scendere a sinistra lungo una ripida sterrata. Non provate a scendere con la macchina, sarebbe una pessima idea! Proseguire superando due tornanti e al terzo prendete dritto per una traccia, che, prima orizzontalmente poi in leggera discesa, porta in pochi minuti alla base della via (dall’auto 15 min).

ITINERARIO

La chiodatura è stata fatta dal basso, ottima a fix del 10 (Fixe 316L), ma richiede comunque un po’ di decisione nell’affrontare i passaggi.

La via si svolge su calcare ottimo su tutte le lunghezze, ad eccezione del 4° tiro, una cengia di “trasferimento”

Relazione

L1 Vincere un diedrino strapiombante (6a) quindi proseguire per placchette e muretti fino a una cengia. Seguirla a destra fino alla sosta.

L2 Salire una placchetta a destra della sosta, quindi proseguire per un bel diedro fessurato (6a+, chiodatura obbligata) ma ben appigliato fino alla sosta

L3 Puntare a destra fino al secondo spit, quindi con un movimento poco intuitivo  (6a+) spostarsi a sinistra e guadagnare la facile placca sovrastante che su calcare lavoratissimo porta in sosta.

L4 Salire per balze fino a un pilastrino (4+, spit), superarlo e portarsi alla sosta sotto un olivastro.

L5 Salire leggermente verso sinistra, superate uno strapiombino ben appigliato (6a) e proseguite più facilmente fino in sosta

L6 Spostarsi leggermente a sinistra e proseguire leggermente in obliquo a sinistra per placche lavoratissime e fessurette. Vincere un passaggio magari ostico per i meno alti (6a) e proseguire a sinistra fino alla sosta, che è a sinistra del grande ginepro sommitale. Lasciato un cordone in una clessidra a indicare la direzione.

DISCESA

Calate in doppia lungo la via.

MATERIALE

La via è interamente spittata, portare 10 rinvii e 2 corde da 60

NOTE

Calcolare 3-4 ore per una ripetizione
La via parte a sinistra di un monotiro chiodato da ignoti che abbiamo “scoperto” per caso, anzi, all’inizio ci siamo depressi pensando che la via fosse già stata aperta… Anche a sinistra ci sono due monotiri ancora da ultimare.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Tre per tre"

Nessun commento per l'itinerario Tre per tre

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

Inverno o giornate nuvolose. La parete è molto ben protetta, e col caldo può essere fastidioso…

DIFFICOLTÀ

6a+

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

6a obbl, S2

VERSANTE

Sud

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.lemonhouse.eu

RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós