Home page Planetmountain.com

arrowAppuntamenti, eventiarrowVicenza e la montagna - I recuperanti di Ermanno Olmi

Vicenza e la montagna - I recuperanti di Ermanno Olmi

19.10.2010 by Planetmountain

Il 19/10/2010 nell'ambito della 2a edizione di Vicenza e la montagna omaggio ad Ermanno Olmi con la proiezione del film I recuperanti.

MARTEDÌ 19 OTTOBRE - ore 20.45
Sala Cinematografi ca Ekuò Cinema Patronato Leone XIII
Omaggio a Mario Rigoni Stern

I RECUPERANTI di Ermanno Olmi - Italia, 1969.
Sceneggiatura di Ermanno Olmi, Tullio Kezich e Mario Rigoni Stern. A quarant’anni dall’uscita de “I Recuperanti” proponiamo la visione della pellicola, recentemente restaurata, diretta da Ermanno Olmi e alla cui sceneggiatura partecipò anche Mario Rigoni Stern.
Un’opera profondamente radicata nella realtà dell’altipiano dei Sette Comuni, di cui restituisce la dimensione dell’avventura, ma che è anche rifl essione sulla demenza tragica della guerra. E’ il raro caso di un fi lm d’autore che nasce da un’esperienza collettiva, tagliato su misura sul favoloso personaggio del vecchio Du che è perno, motore, anima della storia e che, a poco a poco, da attore occasionale si impadronirà del fi lm fi no a diventare lui stesso il fi lm.
Ambientato sul fronte degli Altipiani, dove dal 1915 al 1918 si decisero le sorti del primo confl itto mondiale, con le truppe italiane tese ad arginare le spallate dell’esercito austro ungarico: la fine delle ostilità lasciò sul terreno una quantità esorbitante di materiali, garantendo, per quanto pericoloso, un sicuro lavoro per i residenti.
Sicuramente da vedere per chi conosce il territorio, il film unisce le tragedie delle due guerre mondiali: ciò che resta delle devastazioni della Prima e ciò che resta alle persone dopo la fine della Seconda, in un territorio privo di possibilità per i giovani. Bellissima la fotografi a: la natura è accarezzata dalla macchina da presa senza retorica (non c’è l’immagine patinata da cartolina turistica, ma quella che trasmette un ambiente duro in cui l’uomo si inserisce a fatica, ma che va anche contemplato nelle luci azzurre della sera). Bellissima la messinscena: la ricostruzione dell’ambiente del dopoguerra è perfetta negli arredi e anche negli esterni. Belli i dialoghi, carichi di umanità. Belli i significati metaforici: il recuperante è anche il regista che va alla ricerca di memoria ed è salvifi co perchè disinnesca bombe, ma il recuperante è anche metafora della condizione umana, della sua difficoltà di camminare in un sentiero di guerra: «guerra è sempre» dice Du, il vecchio recuperante. Il recuperante… «è un lavoro per disperati questo!», dice la fi danzata a Gianni, l’altro protagonista. E lui: «E noi, che siamo?».

Ingresso libero.

>> scarica il programma di Vicenza e la montagna 2010 in pdf

Condividi questo articolo

CERCA negli Appuntamenti

Titolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni