Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowVie ferrate arrowVia ferrata del Cabirol

Via ferrata del Cabirol

Scheda a cura di: Corrado Conca
Area: Sardegna, Gruppo: Capo Caccia

Via ferrata di recente realizzazione che si sviluppa con percorso ad anello nelle alte scogliere costiere di Capo Caccia, lungo la costa occidentale della Sardegna. Le difficoltà non sono mai elevate perché quasi tutto l’itinerario si snoda in traverso su esili ed esposte cenge, di tanto in tanto intervallato da brevi salite gradinate.  Ambiente e panorama costiero rendono questa ferrata – la più meridionale d’Italia – unica nel suo genere.

ACCESSO GENERALE

Da Alghero o da Sassari si imbocca la SS55bis e si seguono le indicazioni turistiche per “Capo Caccia”. Una volta giunti sul promontorio, al km 10,5 si imbocca sulla destra una variante “panoramica” che si seguirà per circa 200 metri, fino al parcheggio del belvedere sull’Isola Foradada.

ACCESSO

Dal parcheggio del belvedere ci si dirige verso sud seguendo un sentierino che costeggia le alte falesie costiere. Sul sentiero non vi sono segnavia ma, in caso di dubbi, è sufficiente seguire le tracce più evidenti e, costeggiando le scogliere, dirigersi verso una grotta visibile già dal parcheggio. Superata sulla sinistra questa grotta si proseguirà ancora per una cinquantina di metri, fino ad individuare sulla destra una possibilità di svalicare il bordo delle falesie e raggiungere un comodo terrazzino sterrato (20’). Qui una bacheca in legno indica l’attacco della “cengia bassa”, la parte più facile dell’itinerario.

ITINERARIO

Un primo cavo di acciaio conduce in discesa fino alla grande cengia, caratterizzata in questa parte da una grossa frana e poi da una rigogliosa vegetazione costiera (ginepri e macchia mediterranea). Si procede per circa 20 minuti senza difficoltà di rilievo, fino ad incontrare un altro cavo che affronta il traverso sotto un grande tetto strapiombante che sporge per oltre 15 metri. Ancora pochi minuti conducono all’unica vera verticale gradinata, alta 22 metri, che permette di salire su un livello superiore della cengia, decisamente meno comodo, dove l’esposizione si fa sentire. Un cavo in traverso conduce ad una sequenza serrata di brevi traversi e piccole salite gradinate, fino a raggiungere la “cengia alta”, dove inizia il percorso di rientro.
Una serie di passaggi in traverso, spesso esposti, alternati a piccole verticali da affrontare in discesa (max 6 metri) conducono fino all’uscita sull’altopiano, dove una seconda bacheca in legno segna il termine dell’itinerario ferrato (Waypoint UTM 04.28.805 44.91.520).

DISCESA

Una volta riemersi dalla falesia ci si trova nuovamente in vista delle auto. Per raggiungerle è necessario ripercorrere il sentiero di salita a ritroso (10 minuti, dislivello in discesa –120 m).

MATERIALE

Normale dotazione da ferrata. Utile una terza longe corta da 30 cm.

NOTE

Sviluppo: 1000m
L’accesso è libero e gratuito.

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

IGM F.478 - Sez.IV - “Capo Caccia”

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Via ferrata del Cabirol"

10-08-2010, Giangi Viscardi
Fatta il 29/072010 Brevemente le mie sensazioni: ero da solo,la moglie non fa ferrate ma solo sentieri attrezzati facili e visto l’attacco della cengia bassa si è ritirata mentre a mio parere poteva fare la cengia bassa e poi ritornare dalla stessa, e unito al fatto di affrontare per la prima volta questa ferrata ero un po’ emozionato con aumento di adrenalina quando ho visto i pioli che portano alla cengia alta. Anche sulle successive 2 brevi discese su parete e su alcuni traversi molto esposti ho provato emozioni forti, ero comunque attrezzato correttamente e molto prudente. Penso che queste emozioni siano cose molto belle da sentire e io che non arrampico probabilmente le ingigantisco. Quindi la cengia bassa è per me molto facile mentre la salita alla cengia alta e alcuni passaggi di quest’ultima presentano difficoltà un po’ maggiori della vostra valutazione (media). Confermo unicità di questo percorso a picco sul mare per l’ambiente, panorama e sensazioni veramente indimenticabili. Grazie Corrado per il lavoro che hai fatto!
22-07-2010, John Wilcox
A superb and very scenic outing, with the return journey (top level) more difficult than the lower start level.
Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

Tutto l’anno, esposizione ovest (in estate è in ombra fino alle 14,00)

FREQUENTAZIONE

Bassa

ORARIO

Avvicinamento 20’ – Ferrata 2 ore 30 minuti – rientro 10’

DIFFICOLTÀ

Media

VERSANTE

Ovest

DISLIVELLO FERRATA

140m

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.ferratacabirol.it

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA Vie ferrate

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
EXPO / Prodotti
Climbing Technology # Nuptse EVO
Nuptse EVO
Lizard # Creek III
Creek III
C.A.M.P. # Phantom 2.0
Phantom 2.0
Salewa # Alp Trainer Mid GTX
Alp Trainer Mid GTX
Petzl # MYO
MYO
La Sportiva # Katana
Katana
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara