dot
TREKKING HOME
ITALIA - EUROPA

Itinerari

EXTRAEUROPEO

Trekking nel mondo

FERRATE

Dolomiti

CIASPE

Itinerari
 

Spedizioni

Libri, Guide, Video

Interviste

Panorami a 360°

Forum

Posta

Weblink

Search
Himalaya, Nepal, Valle del Rolwaling, trekking
 
Himalaya, Nepal, Rolwaling,Gauri Shankar
Beding e il Gauri Shankar





Umidità, caldo, risaie, cascate, bambini, pollame, campi ai margini dei villaggi e sulle rive del grande fiume. Uno scorcio di vita nepalese ancora non toccato dal turismo




Himalaya, Nepal, Rolwaling, Piguti, trekking
Piguti





Uno scorcio di vita nepalese ancora non toccato dal turismo. Interventi della cooperazione internazionale hanno portato alcuni aiuti sotto forma di scuole e piccoli impianti idroelettrici. Assenza pressoché totale di lodge, ristoranti e qualsivoglia gadget consumistico, neanche la Coca Cola…




Himalaya, Nepal, Rolwaling, Piguti, trekking
Piovasco di fine monsone a Piguti

 
Itinerario 1

Prima parte
Tamba Kosi/Bhote Kosi


1° giorno
Kathmandu/Charikot /Dolakha
(1575m).

Un viaggio stradale lungo e tortuoso che fino a Lamosangu segue la strada che porta in Tibet costeggiando il Sun Khosi. Poi si inerpica decisamente verso est in direzione di Jiri punto di partenza per il trekking del Khumbu. Dagli 800 m del Sun Khosi, scavalcando tre dorsali e superando i 3000 m, si arriva prima a Charikot e poi a Dolakha. Villaggio situato su uno sperone affacciato sul selvaggio Bhote Kosi Dolakha è un vivace ed esteso bazar, punto d'incontro e di mercato per le genti locali.
home
introduzione
itinerario  1  2  3
notizie utili
mappa                       

2° giorno
Dolakha - Suru Dhovan
(1008m), 6 h.

Attraversato il centro del paese dalle caratteristiche case a tre piani, si scende per il ripido sperone al letto del fiume. L’ampio sentiero che segue la riva destra è comodo e con pochi sali scendi. In un paio d’ore si arriva a Piguti. Attraversato il Gumbu Khola e lasciato a destra un altro ponte sul corso principale si continua sulla riva destra metre incomincia ad apparire in lontananza il Gauri Shankar. Il fiume qui cambia nome e diventa Bhote Kosi. Dopo Shigati, ove c’è un posto di controllo, la valle si stringe e passati sulla riva sinistra si arriva a Suru Dhovan.


3° giorno
Suru Dhovan - Jagat
(1280m), 6/7 h.

Ancora lungo il fiume e attraverso villaggi abitati in prevalenza da Tamang. Umidità, caldo, risaie, cascate, bambini, pollame, campi ai margini dei villaggi e sulle rive del grande fiume. Uno scorcio di vita nepalese ancora non toccato dal turismo. Interventi della cooperazione internazionale hanno portato alcuni aiuti sotto forma di scuole e piccoli impianti idroelettrici. Assenza pressoché totale di lodge, ristoranti e qualsivoglia gadget consumistico, neanche la Coca Cola…


4° giorno
Jagat - Simagaon
(1990m), 6/7 h.

Ad una giornata di marcia dal confine tibetano si abbandona il Bhote Kosi. Dopo Gongar la valle si stringe fino a diventare una profonda e impressionante gola con cascate che precipitano sul lato orientale. A Chet Chet la valle si riapre e passati sulla riva sinistra si sale ripidamente verso Simigaon splendidamente posta in posizione dominante. Primo villaggio sherpa ma in realtà dalla popolazione "cosmopolita" ha un bel monastero sul filo della cresta e impressionanti coltivazioni a terrazze. E' presente inoltre uno dei rarissimi lodge di tutto il trekking, un provvidenziale tetto in caso di pioggia. In questa e nella tappa successiva bisognerà mettere in conto qualche incontro con le simpatiche sanguisughe, specialmente se ha piovuto da poco.


| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.
[include:'/incl/analytics.lasso',Encodenone]