TREKKING HOME
ITALIA - EUROPA

Itinerari

EXTRAEUROPEO

Trekking nel mondo

FERRATE

Dolomiti

CIASPE

Itinerari
 

Spedizioni

Libri, Guide, Video

Interviste

Panorami a 360°

Forum

Posta

Weblink

Search
Alpi Cozie, Aiguillette, Trekking
Crête de Taillante


Con questa alta traversata ad anello, si entra in una zona selvaggia ed incontaminata del Francese "Parc Naturel Regional du Queyras".

Per questa traversata si consiglia di munirsi la carta dell' IGN 1:25000, in quanto più precisa.
Il tratto dal colle dell'Agnello alla Brèche de Ruine (2908 m), può essere percorso anche da normali escursionisti in quanto si svolge su ottimo sentiero molto frequentato (difficoltà E). In questo caso il ritorno dovrà essere effettuato per l'itinerario di andata.

E' una breve ed interessante escursione in quanto permette di raggiungere il bel Lac Foreant ed ammirare la "Crete de Taillante" (m 3197), definita da W.A.B. Coolidge "uno dei picchi più singolari delle Alpi". Raggiunto l'intaglio della Breche de Ruine , si potrà scorgere il resto del massiccio dell' Aiguillette e la cresta delle "cime satelliti del Monviso".

Oltre la Breche de Ruine scompaiono i sentieri evidenti e, pur non avendo difficoltà particolari, (per i francesi è una classica di scialpinismo), la traversata si svolge in un ambiente selvaggio e solitario che percorre i margini del "Glacier fossile d'Asti, completamente coperto da detriti.

L'attraversamento della stretta Sella d'Asti (3145 m) con neve sul versante francese e la discesa dal versante italiano sulle enormi pietraie del vallone Giarus, richiedono capacità ed abitudine a muoversi su terreni di alta montagna (difficoltà EEA).

Itinerario

Dal 1°tornante del Colle dell' Agnello(m2710 ca.) alla Breche de Ruine(m 2908);ore 1,30ca.
Difficoltà E
Dal 1° tornante della strada che dal colle dell'Agnello scende in Francia, si prende il sentiero che parte immediatamente dietro al cartello stradale che segnala il tornante. Questo sentiero taglia tutto il pendio e raggiunge il sentiero GR58 proveniente dal Refuge Agnel diretto al col Vieux.
Dal Col Vieux (m 2806), si prende il sentiero che si dirama a destra , diretto alla Breche de la Ruine che si individua nel punto più basso che raggiunge la Crete de Tailante . Dal col Vieux percorrendo il largo sentiero GR58 che discende il vallone è possibile raggiungere in 20 minuti il bel Lac Foreant che si vede più in basso.

Dalla Breche de Ruine (m 2908) alla Sella D'Asti (m 3145); ore 1,30 ca
Difficoltà EEA (problematico con nebbia)
Dalla Breche de Ruine, si percorre i sentierino che ripido discende la piccola gola che porta sulle pietraie alla base dell'intaglio.Raggiunta la base si piega a destra e su tracce di sentiero si costeggia tutta la bastionata rocciosa della Rocca Rossa, avendo sulla sinistra le morene del Glacier Fossile d'Asti. Raggiunta la testata del vallone su pendio nevoso si sale alla sella che si vede a sinistra del Pic d'Asti, dopo un torrione.

Dalla Sella d'Asti (m 3145) al Colle dell' Agnello (m 2744) ;ore 2,30ca
Difficolta EEA (problematico con nebbia)
Dalla Sella, si discende il primo ripido tratto che immette nel Vallone del Giarus caratterizzato da grandi pietraie, procedendo principalmente sulla sinistra. Continuando sui ripidi pendii pietrosi, dove alcuni "ometti" (segnali di pietre accatastate) e segni di passaggio aiutano a mantenere la direzione, si raggiunge la rotabile del Colle dell'Agnello visibile in basso nel punto in cui costeggia il piccolo laghetto di quota 2587 ca. Dal laghetto, utilizzando la tratta del sentiero GR58C che s'incrocia dopo ca. 500 m di strada, si raggiunge il Colle dell'Agnello e il tornante dove si è lasciata la macchina.

(In alto la Crête de Taillante all'alba. Nel punto più basso della cresta, si scorge la Brèche de Ruine. Foto Mauro Barra)
 

Introduzione
Monte Losetta
Pan di Zucchero
Pic d'Asti
Scheda
Mappa
      
scheda tecnica

Accesso stradale: Dal Rifugio Savigliano (m 1743) si percorre la strada con direzione Colle dell' Agnello , oltrepassato l'abitato di Chianale (m 1800) , si sale con numerosi tornanti al colle dell'Agnello (m 2744, Km 10 dall'abitato di Chianale). Dal colle si scende al primo grande tornante a sinistra dove su uno spiazzo si lascia l' auto.

Durata: 5, 30 ore
Grado di difficoltà: EEA
Dislivello complessivo in salita: 600 m ca.
Quota massima: m 3145 (Sella d'Asti)
Equipaggiamento: Da escursione in alta montagna .Possono essere utili per l'attraversamento della Sella d'Asti (m 3145) piccozza e ramponi .



Punti d'appoggio:
Rifugio Savigliano (m 1743) apertura estiva, Telefono 00 39 0175 950 178
Refuge Agnel ( m 2580) , posto lungo la rotabile del Colle dell' Agnello ,sul versante francese,
pochi tornanti sotto il colle, apertura estiva con servizio di alberghetto Telefono 00330492 45 83 90.

Rifugio Savigliano (accesso stradale):
Autostrada A6 fino a Fossano, per strada provinciale si raggiunge prima Villafalletto poi Costigliole, svoltare a sinistra in direzione Valle Varaita, dopo 45 Km circa, costeggiato il lago di Castello, si raggiunge Pontechianale. Il Rifugio Savigliano si trova in frazione Genzana, su una breve deviazione a destra appena fuori dell'abitato.

Cartografia:
1: 25.000 I.G.N (Institut Geographique National) TOP 25 MONT VISO n° 3637 OT
1: 50.000 I.G.C.(Istituto Geografico Centrale Torino) Monviso foglio 6
1:150.000 Stradale locale . Cuneo carta della Provincia ( L.A.C. Firenze).
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.
[include:'/incl/analytics.lasso',Encodenone]