Home page Planetmountain.com

arrowSnow arrowItinerari di Scialpinismo arrowTraversata Oropa - Valle Elvo

Traversata Oropa - Valle Elvo

Scheda a cura di: Filippo Livorno, Guida Alpina
Area: Alpi Pennine, Gruppo: Alpi Biellesi, Stato: Italia, Regione: Piemonte

Un itinerario fuoripista nel comprensorio sciistico di Oropa, stazione “old-style”, che in questo inverno 2009 sta vivendo una seconda giovinezza! Questa piccola stazione sciistica viene infatti oggi riscoperta dai freerider per vari motivi: innanzitutto l’innevamento decisamente abbondante che quest’anno permette di percorrere la maggior parte dei suoi itinerari fuoripista; in secondo luogo proprio perché Oropa dà accesso ad un numero veramente interessante di percorsi fuoripista, tutti in ambienti selvaggi e veramente incontaminati, dove mai si incontra la folla delle grandi stazioni sciistiche. Attenzione, vale sempre il discorso che tutti gli itinerari vanno percorsi con la massima prudenza, informandosi preventivamente delle loro condizioni e con un minimo di conoscenza del terreno invernale, oltre che con la normale attrezzatura da freerider: arva, pala, sonda, attacchi da scialpinismo e pelli. Questo fuoripista ci permetterà di partire dalla cima del Monte Camino per percorrere il famoso vallone del Malpartùs, e dopo una breve risalita, di scendere nell’Alta Valle Elvo, realizzando una bellissima discesa di 1400 m. E’ necessario lasciare preventivamente un mezzo di trasporto al termine dell’itinerario (pochi km. da Oropa) per il rientro - vedi accesso. 

ACCESSO GENERALE

Dalla città di Biella seguire le indicazioni per il Santuario di Oropa (qui si trova il Santuario Mariano più grande in Europa), situato a circa 14 km da Biella. Ad Oropa raggiungere la partenza degli impianti che portano al rifugio Savoia, situati appena dietro al Santuario. Parcheggio di fronte agli impianti.
Per lasciare un’autovettura all’arrivo dell’itinerario: da Oropa prendere la SP512, detta “il Tracciolino” e proseguire fino al ponte sul fiume Elvo. Parcheggiare 150 m. prima del ponte, in corrispondenza della partenza sulla destra del sentiero estivo per il rifugio Coda (pannello indicatore).

ITINERARIO

Da Oropa prendere prima la funivia che conduce alla stazione intermedia del Savoia e successivamente la mitica cestovia (forse l’unica nelle Alpi dopo che ha chiuso quella di Alagna) che ci porta alla stazione superiore del Monte Camino. Dall’uscita della stazione salire a piedi fino in vetta (50 m di dislivello) – stupendo panorama dalla cima, dove vi è una piccola cappelletta degli Alpini. Da qui, calzati gli sci, scendere con un traverso lungo la cresta ovest, per entrare nel vallone detto del Malpartùs, raggiungendo il Colle del Camino. Questa prima parte và affrontata con attenzione e solamente con buone condizioni di neve sicura; altrimenti è possibile raggiungere il vallone del Malpartus anche nel seguente modo: dalla stazione di arrivo della cestovia scendere per la pista da sci per circa 100 m; in corrispondenza del primo tornante della pista verso sinistra, uscire da quest’ultima a destra ed entrare in breve nel vallone del Malpartùs. Percorrere tale vallone in direzione sud/est, lasciando a destra il Colle della Barma; è possibile scendere al centro del vallone o su suoi lati, facendo sempre attenzione ad eventuali accumuli, soprattutto in corrispondenza dei cambi di pendenza. Raggiungere in questo modo il piano che precede il lago del Mucrone. Messe le pelli agli sci si risale in direzione ovest alla Bocchetta del Lago (2026 m), ampio colle che domina il Lago del Mucrone. Dal colle inizia la discesa nell’Alta Valle Elvo: dapprima ci si tiene nel centro del vallone per poi spostarsi sul lato destro orografico per evitare alcuni salti di roccia. Sbucati nella valle principale si attraversa sulla sinistra orografica puntando all’ Alpe Balmetta. Si scende ancora un po’ per poi riattraversare il torrente Elvo. A questo punto si scende sempre sul lato destro orografico, incontrando gli alpeggi chimati “Le Piane”. Subito dopo ci si inoltra nel bosco e, seguendo il percorso del sentiero estivo, si raggiunge il Ponte Cabrin. Qui si riattraversa il torrente e, seguendo il percorso della strada, si scende fino ad incontrare il Tracciolino. E’ necessario aver parcheggiato qui preventivamente un automezzo per tornare ad Oropa (15 minuti di tempo).

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

- Il Biellese nord – occidentale e il Biellese nord – orientale - 1:25.000 realizzazione cartografica Ingenia sas - 2004 Provincia di Biella
- Ivrea, Biella e bassa Valle d’Aosta – 1:50.000 – IGC nr.9

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Traversata Oropa - Valle Elvo"

Nessun commento per l'itinerario Traversata Oropa - Valle Elvo

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

Gennaio - marzo

ORARIO

6-7 ore

DIFFICOLTÀ

Medio

ESPOSIZIONE SALITA

l vallone del Malpartùs: sud/est. La risalita alla Bocchetta del lago: nord

ESPOSIZIONE DISCESA

Alta Valle Elvo: parte alta ovest, parte bassa sud.

DISLIVELLO SALITA

300m

DISLIVELLO DISCESA

1428m

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.summitguides.org

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA itinerari di Scialpinismo

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
EXPO / Prodotti
AKU # SL Approach GTX
SL Approach GTX
Ortovox # Ortovox 3+
Ortovox 3+
Salewa # Alp Trainer Mid GTX
Alp Trainer Mid GTX
Petzl # MYO
MYO
Kong # Mouse
Mouse
Grivel # GQ Beta Ghost
GQ Beta Ghost
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara