SNOW HOME
SCIALPINISMO

Itinerari

Competizioni

FREERIDE

Itinerari

Rubriche

Protagonisti

Freeride links

Gallery

In edicola
 

Panorami a 360°

Libri, Guide, Video

Interviste

Forum

Posta

Weblink

Search
di Nicolò Berzi/ K.one


Le lunghe traversate di più giorni rappresentano da sempre il massimo che lo scialpinista più esigente cerca di realizzare. Fin dagli anni ’50 Toni Gobbi, famosa guida alpina di Courmayeur, cominciò ad organizzare le traversate da Chamonix a Zermatt, che in breve diventarono un percorso classicissimo e molto frequentato, e ancora oggi rappresentano una delle Haute Route più affascinanti delle Alpi.



Queste alte vie, per chiamarle con la traduzione letterale dal francese Haute Route, danno spesso la sensazione di viaggiare con gli sci ai piedi, spostandosi di parecchi chilometri e riportando lo sci alla dimensione originaria di mezzo di trasporto. Quasi le splendide discese diventassero un di più, la ciliegina sulla torta di un viaggio fantastico attraverso le montagne innevate. Ma è proprio il connubio del piacere del viaggio con il divertimento della discesa con gli sci in neve fresca a rendere quest’esperienza estremamente affascinante. Fermarsi a guardare ogni sera i chilometri percorsi, quasi stupiti che tali distanze si possano superare in così breve tempo, poi guardare la carta e seguire con il dito la traccia immaginaria lasciata sulla neve regala sensazioni profonde e indimenticabili, una volta entrati nel mondo delle grandi Haute Route sarà difficile non sognare già la successiva.

Certo esiste anche il rovescio della medaglia, per alcuni comunque anche questo un piacere legato all’esperienza del viaggio. Per esempio il peso dello zaino spesso è considerevole, ci devono stare dentro i ricambi per più giorni, oltre alla normale attrezzatura da scialpinismo. Anche il materiale alpinistico come piccozza, ramponi, per non parlare della corda e dell’imbragatura, devono quasi sempre trovare posto nel sacco, visto che spesso il terreno di queste traversate è quello dell’alta quota, con percorsi su ghiacciai e tratti di discese ripide da fare assicurati. E poi ancora le carte topografiche e la bussola, anche se ormai il GPS sembra voler relegare l’ago magnetico, fedele compagno e maestro di innumerevoli esplorazioni, nella bacheca di un museo.



E’ da sottolineare comunque che le traversate richiedono notevole esperienza scialpinistica, disponibilità alla rinuncia e grande sensibilità all’ambiente della montagna innevata. Infatti percorrere itinerari di più giorni porta sovente a dover fare i conti con condizioni meteo e della neve non ottimali, dove bisogna prendere decisioni importanti sulle eventuali varianti da percorrere per mantenere bassi i rischi, se non addirittura decidere per la rinuncia. Sensibilità all’ambiente che si acquisisce nel tempo, facendo numerose gite che costringano a prendere decisioni autonome senza seguire a testa bassa il gruppo che precede o la traccia già fatta. Per questo le grandi traversate scialpinistiche devono rimanere la punta della disciplina, il “must” cui ogni scialpinista è normale che aspiri, pur con l’umiltà di aspettare che la sua preparazione e la sua conoscenza della montagna le rendano un’esperienza consapevole.

- Introduzione
- La traversata



Accesso
Auto: Raggiungere Briga attraverso il passo del Sempione.
Meteo
La stagione migliore è a cavallo dei mesi primaverili di aprile e maggio, periodo nel quale la traversata è anche molto frequentata. Anticipando un po’ si trova molta meno gente, neve ancora polverosa ma qualche problema in più per il pericolo valanghe. Il giro proposto, con opportune varianti, può essere percorso anche a piedi nella stagione estiva.
www.meteofrance.com
Link ed informazioni utili
Meteo 0041/91162
Funivie des Grands Montets 0033/450540071
Cab. du Trient 0041/277831438
Cab. des Dix 0041/272811523
Cab. des Vignettes 0041/272831322

Siti internet: www.chamonix.com, www.sbb.ch (orari dei mezzi pubblici in Svizzera), www.guidealpine.lombardia.it
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.