Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowThunder

Thunder

Primi salitori: Fabio Ventre e François Questiaux il 29 luglio 2017
Scheda a cura di: Fabio Ventre
Area: Alpi Graie, Gruppo: Valle Orco, Cima: Monte Bessun, Stato: Italia, Regione: Piemonte

Via alpinistica su una parete inviolata alta circa 450m sul versante orchiano del Monte Bessun, su cui lo stesso giorno sono state aperte in contemporanea due vie, "Thunder" e “Water”.

ACCESSO GENERALE

Da Noasca salire verso Ceresole Reale, usciti dalla lunga galleria proseguire ancora un km e girare a sx verso il centro sportivo in prossimità di un curvone (prima di giungere a Ceresole Reale). Percorrere la strada per 100m sino al suo termine vicino a un ponte da cui inizia il sentiero per la Bocchetta Fioria. (Vedi itinerario Bocchetta Fioria).

ACCESSO

Dalla bocchetta si vede bene la parete, si scende per circa 400m fino a delle bergerie poi si tiene la dx e facendo un lungo traverso senza perdere quota si attraversa prima una pietraia poi dei cespugli di mirtilli molto faticosi in direzione di un facile canalino su una prima barra rocciosa che difende l'accesso ai piani superiori. Superata la prima barra, si attraversa ancora per cespugli fino ad un secondo canale che permette di superare anche la seconda barra rocciosa. (qualche ometto). Qui c'è un buon posto in piano per mettere le tende con acqua a 10 minuti. Da qui in mezzora su facile pietraia si è all'attacco delle vie.

ITINERARIO

Attacco in corrispondenza di un evidente diedro in centro alla parete.

L1. 6a+ Si sale il bel diedro con un tettino da superare con passo difficile (qualche lichene). Sosta sotto una grande fessura-camino.
L2. 5a Si traversa a dx e si sale aggirando così la grossa scaglia staccata, si sale ancora e superato uno strapiombo ben manigliato si è sulla prima cengia. (Presente sosta a chiodi per la calata)
L3. 3 Facile tiro verso destra, sosta a chiodi di calata.
L4. 5b Si sale dritti su belle placche fino a che non si raggiunge la seconda cengia. Sosta a chiodi

Breve trasferimento verso destra in corrispondenza di due ometti

L5.6b Tiro chiave. Si sale per placche puntando a un bel diedro con tetto finale. Si parte su fessure, quando muoiono in placca si fa un traverso verso destra (obbligatorio e non proteggibile) e si raggiunge un altro sistema di fessure che permette di accedere al diedro che si sale con entusiasmante arrampicata sino al suo termine, si supera facilmente il tetto e da qui con un altro passo in placca difficile si raggiunge a destra una buona cengia per la sosta.
L6. 5c Bellissimo tiro tutto su fessure. Dalla sosta si sale seguendo le bellissime e facili fessure andando sempre verso sinistra, si aggira uno spigolo, con un breve traverso in placca si raggiunge un bel diedro che poi diventa una lama, la si segue sempre verso sinistra, poi ci si alza dritti per gradoni fino ad una zona di blocchi su cui si sosta. (Dalla sosta si dovrebbe avere a destra un caratteristico diedro "a banana" ben visibile dal basso).
L7. 5b Dalla zona di blocchi si sale e poi si va a destra raggiungendo così una bella cengia. (sosta a chiodi di calata)

L8. 2 Facile trasferimento su cengia di 60m verso destra fino sotto una bella fessura larga con inizio strapiombante.
L9. 6a Si sale la fessura dritti sopra la sosta, all'inizio difficile poi più facile, non andare a dx verso blocchi e raggiunta una zona di roccia chiara (qualcosa muove) si sale una rampa ascendente da sx verso dx su cui si sosta al suo termine.
L10. 5c Si continua a seguire la fessura che porta sotto un tetto giallo, si va a sx e lo si supera tramite una fessura, da qui si sale dritti su terreno sempre più facile sino in cima.

DISCESA

Dalla cima spostarsi 5m a sx per prendere la prima sosta di calata.
Prima doppia: molto corta per superare la parte appoggiata, sosta successiva su grosso masso (20m)
Seconda doppia: Dal grosso masso 60m fino alla cengia che si percorre a ritroso (sx) fino a trovare sosta a chiodi
Terza doppia: 60m in verticale, sosta su spuntone e chiodo
Quarta doppia: 60m fino a seconda cengia, trasferimento a sx fino a sosta a chiodi
Quinta doppia: Leggermente verso sx (faccia a parete)
Sesta doppia: Si raggiunge così la prima cengia con sosta a chiodi
Settima doppia: fino a terra
Tutte le doppie sono attrezzate con cordoni e maillon.

Su L5 e L6 non andare verso le soste attrezzate, sono di calata e fuori via.

MATERIALE

2 serie di friend, martello, nut, rinvii, corde da 60.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Thunder"

Nessun commento per l'itinerario Thunder

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

6b

LUNGHEZZA DISLIVELLO

450 m

LINK ZONA

Vai all'articolo

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria