Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowWasted Years

Wasted Years

Primi salitori: Riccardo Quaranta, Agnese Flavi il 26/07/2013 dal basso
Scheda a cura di: Riccardo Quaranta
Area: Appennino Centrale, Gruppo: Le Mainarde, Cima: Monte della Foresta, Stato: Italia, Regione: Molise

Wasted years richiede una buona esperienza su terreno d'avventura e, per diverse caratteristiche, non è affatto da considerarsi una salita sportiva. La distanza tra le protezioni fisse arriva anche ai 10m, nonostante il tiro chiave sia attrezzato con fix ravvicinati e azzerabili nel tratto duro. La prima lunghezza si svolge su roccia mediocre nella prima parte, quindi prestare attenzione. La terza lunghezza è abbastanza sostenuta e necessita di essere integrata con friend. Il tutto è ripagato dalla roccia superba dal secondo tiro in poi e dagli estetici movimenti del terzo. Il quarto tiro è di meritato relax ed offre un bello scorcio sul gruppo delle Mainarde e la vallata sottostante. Le soste sono tutte attrezzate a fix 10mm collegati da cordone.

ACCESSO GENERALE

Raggiunto il paese di Cerro al Volturno, percorrere la strada che conduce alle frazioni Petraia, Valloni, Forestelle. Appena superata la pizzeria “L'incontro”, prendere a dx un strada in decisa salita, successivamente girare ancora a dx. Proseguire e dove la strada inizia a scendere leggermente, prendere a sx, percorrendo la via fin quando essa termina. Parcheggiare con attenzione ai bordi (spazio ridotto e dissestato), lasciando libera la mulattiera che si inoltra nel bosco. [coordinate GPS parcheggio:  41°38'55.1"N 14°06'32.2"E]

ACCESSO

Seguire la mulattiera che, uscita dal bosco, in corrispondenza di una radura, piega a dx. Proseguire per traccia di sentiero ben marcata fino a un sentierino che sale , per prati, a sx, in direzione della parete già visibile. Salire sfruttando le radure d'erba fino all'altezza dei primi bastioni rocciosi, visibili sulla dx. Da qui traversare a dx, inoltrandosi in un boschetto, da cui si esce per accedere alla pietraia che è alla base delle pareti. Risalirla (ometti) prima sul suo fondo, poi con facile zig-zag sul fianco dx; continuando a seguire gli ometti in salita, senza entrare nel boschetto (dove è situato l'attacco di “Asciuga vento le mie lacrime” e delle altre vie della parete), ma costeggiandolo sulla dx, si arriva facilmente all'attacco della via (nome alla base).

ITINERARIO

L1, 6a, 35m. Attaccare la paretina in corrispondenza di un alberello (primi metri un po’ terrosi) in direzione di un fix con piastrina gialla a circa 10m da terra. Da questo in leggero obliquo a sx ad un secondo fix, non ben visibile, dove la roccia si fa più verticale. Dalla protezione traversare delicatamente a sx, su roccia sempre migliore, raggiungere una rampa fessurata (chiodo) che obliqua verso dx, salirla per 4-5 metri fino ad un fix, sopra la testa. Da questo (passaggio chiave) traversare delicatamente a sx e rimontare il leggero bombe'. Poi dritti, a sx di un alberello (spit) per altri 5-6 metri, fino a traversare a sx su una comoda cengia, alla base di un largo diedro giallo, dove si sosta comodamente (5 fix, 1 chiodo).
L2, 7b+/7c o A1 e 6b, 25 m. Dalla S1 salire su un piccolo banchetto (fix) per poi traversare delicatamente a dx; per facile placca a gradoni raggiungere il diedro; superarlo faticosamente con sequenza di piattoni e microtacche (4 fix) e poi  in obliquo a dx (chiodo) seguendo la rampa verso la S2. (5 fix, 1 chiodo)
L3, 6c, 35 m. Dall'altezza della S2 in deciso traverso a sx (spit), sfruttando una lama e proseguendo, su esile ma solida microcengia, fino al secondo fix. Da questo salire 2-3 metri in verticale per raggiungere la fessura strapiombante che obliqua a dx (fix), seguirla con arrampicata atletica e sostenuta, fino al suo termine, dove il terreno diviene nuovamente verticale. Poi dritti su placche e massi fessurati (clessidra con cordone giallo) fino alla S3 (3 fix, 2 clessidre)
L4, 5b, 20 m. Dalla sosta salire dritti, superando un'ampia cengia per attaccare il pilastrino terminale, quasi sul bordo dx di questo (fix). Salire la placca fessurata fino al suo termine, dove si trova la S4. (1 fix)

DISCESA

Le soste sono tutte attrezzate per le doppie; nonostante questo, la discesa lungo la via di salita è fortemente sconsigliata, visto l'andamento dell'itinerario. Si può agevolmente scendere con 4 doppie (corda da 70 m) dalle ultime 4 soste di “Asciuga vento le mie lacrime”, sulla cui ultima sosta confluisce la via descritta. Da questa si effettua una prima doppia di 30m, con la sosta successiva posizionata una decina di metri più in basso della S3 di Wasted Years e decisamente spostata a sx (faccia a monte, come il resto delle indicazioni), parzialmente nascosta da un arbusto. Da qui con un'altra calata di 20 m, in obliquo a sx (attenzione a non scendere a dx, dove inizia lo strapiombo), seguendo un diedro, si perviene alla penultima calata che si conquista con un deciso traverso di un paio di metri a sx. Da questa una doppia di 25 m porta all'ultima sosta; prestare attenzione poiché questa non è visibile in quanto posizionata dietro uno spigolo (si veda tracciato). Un'ultima doppia di 30 m nel vuoto conduce alla base dello strapiombo, poco più in basso dell'attacco di Wasted Years. Ad ulteriore indicazione delle soste di discesa ci sono i fix di salita, da seguire a ritroso, degli ultimi 3 tiri di “Asciuga vento...”.

MATERIALE

Corda singola da 70m, 8 rinvii, serie di friend dallo 0,4 al 2 BD, nut medio/piccoli, cordini e fettucce per ridurre gli attriti.

NOTE

Prima ripetizione Riccardo Quaranta, Norma Mercuri il 25/07/2014

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Wasted Years"

Nessun commento per l'itinerario Wasted Years

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

7c o 6c/A0, RS3

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

6b

LUNGHEZZA DISLIVELLO

115 m

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
EXPO / Prodotti
C.A.M.P. # Cassin X-Dream
Cassin X-Dream
S.C.A.R.P.A. # Freedom SL
Freedom SL
Icebreaker # Mens Atom LS Zip Hood
Mens Atom LS Zip Hood
Ortovox # Pala Pro Alu III
Pala Pro Alu III
Zamberlan # Everest
Everest
Grivel # G22 NM
G22 NM
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello