Mnet Rock
Coppa Italia a Campitello di Fassa
di Luigi Colò


Sabato 3 e domenica 4 luglio a Campitello di Fassa (pochi chilometri prima di Canazei) la Società Sportiva Val Di Fassa Climbing ha organizzato la terza prova della Coppa Italia di difficoltà.

53 i concorrenti maschi e 15 le donne. Solo 7 i prequalificati perché alcuni erano in trasferta a Benasque - località dei Pirenei - dove contemporaneamente si è svolta la prima tappa della Coppa del Mondo di Boulder. Prima della gara tutti gli atleti e gli organizzatori si fermano un minuto in silezio per ricordare anche in questo modo l'amico scomparso da pochi giorni Massimo Bruseghini. Si comincia sabato sotto una calura decisamente estiva con le qualificazioni maschili flash. Loris Manzana ha tracciato due vie di diversa difficoltà. Quindici atleti saliranno la più facile fino in catena, mentre solo 5 saliranno completamente l'altra ritenuta decisamente più impegnativa. Una forma di gara - questa - piaciuta molto agli atleti. Si qualificano in 17 e tra questi Enrico Baistrocchi (C.U.S. Bologna) che dimostra di essere in gran forma perché alla fine è sesto. Anche Patrick Daberto - atleta locale - ottiene due catene, assieme a Sordo, Modoni, Billoro e Pesavento.

Il giorno dopo il tempo si guasta e piove per molte ore costringendo tutti ad una notevole fatica: molte ore di isolamento e molto freddo per gli atleti, molto stress per gli organizzatori e per gli Ufficiali di Gara. Tra i semifinalisti Lagni, Ghidini, Crespi e Zardini dimostrano di avere davvero voglia di vincere. La semifinale viene interrotta più volte a causa della pioggia e solo verso sera inizano le finali. Tra le donne "catena" in semifinale per Martina Artioli e Jenni Lavarda mentre Iovane e Benetti sono terze.

Le finali si svolgono in contemporanea per cercare di abbreviare i tempi diminuendo così le probabilità di pioggia. La repentina modifica di programma rende forse la finale femminile abbastanza facile: quattro atlete in catena di cui due (Lavarda e Artioli) devono affrontarsi in superfinale. Vince Jenny Lavarda. In campo maschile Dino Lagni è l'unico a raggiungere la catena di una lunga e difficile via seguìto da Zardini e Ghedini.
 

Competizioni


1 LAVARDA Jenny
2 ARTIOLI Martina
3 BENETTI Lisa
3 IOVANE  Luisa
5 FRANCONE Alessandra
6 FRATI Mirella
7 DONATI Cinzia
8 SALVADORI Claudia
9 FERRERO Laura
10 MAFFEI Elisabetta
11 DANIELE Stefania
12 CALVISI Roberta
13 CORNIA Francesca
14 PASSERINI Giovanna
15 CIAN Silvia
1 LAGNI Dino
2 ZARDINI Luca
3 GHIDINI Stefano
4 CRESPI Flavio
5 ZAVAGNIN Davide
6 BAISTROCCHI Enrico
7 DABERTO Patrik
8 GIUDICI Lucio
9 SORDO Christian
9 ALIPPI Stefano
11 BRUNEL Ralf
12 DACASTO Andrea
12 MODONI Luca
12 AMICI Oscar
12 BILLORO Luigi
16 SIRTORI Diego
17 MAINARDI Olaw
18 FINOTTI Silvano
18 COMINOTTI Giacomo
20 NESCATELLI Marco
21 PASSINI Luca
22 GOLLER Lukas
23 SCHMIDL Matthias
24 PESAVENTO Nicola
25 PARISSE Luca
26 PEZZULO Giovanni
27 MURONI Mirco
28 RIEGLER Florian
29 DAPRÀ Marcus
30 MARCHI Alessandro
31 ZANOTTO Roberto
32 GIACOMINI Luca
32 GURSCHLER Robert
34 PROGULAKIS Georgos
35 BETTI Massimo
36 GOTTARDO Gunter Nils
37 BERGAMIN Luca
38 REGAZZI Giovanni
39 LILLA Gianmarco
40 MILANI Massimo
41 ZAVAGNIN Luca
42 PIETROPAOLO Maurizio
43 CASAROTTO Fabio
44 GREPPI Matteo
45 CERLINI Stefano
46 VIRGILIO Cristiano
47 GALVANI Giacomo
48 TOMBINI Paolo
49 BALDESSARINI Gianni
50 BELLONI Stefano
51 STICCA Massimo
52 PANDINI Andrea
53 ARCIERI Vito
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.