Mnet Rock
Coppa Italia a Campitello di Fassa
di Loris Marin e Daniele Adriani


Si è svolta il 9 e il 10 luglio 1999 all’Aquila la consueta gara d’arrampicata sportiva, valevole per il circuito di Coppa Italia.
La gara era organizzata dalla locale società sportiva EL CAP, la quale forte di una grande esperienza, ha saputo anche quest’anno valorizzare l’immagine di questo sport.
La tappa dell’Aquila è nota per la sua spettacolarità, e per lo straordinario afflusso di pubblico, anche quest’anno, nonostante le avverse condizioni climatiche, questa tappa non ha tradito le attese degli spettatori e degli atleti.
La gara si è volta sulla collaudata struttura dei fratelli Di Marino, montata per l’occasione sul prato antistante, la stupenda basilica di Collemaggio, fondale d’eccezione per i molti atleti presenti (34).
La competizione ha avuto inizio venerdì alle 17:00 con le qualificazioni maschili; le vie di qualificazione erano tracciate da Leonardo Di Marino e da Alberto Gnerro, ed erano rispettivamente di 7b+ e 7c+.
In questa sessione notevole è stata la prova d’Oscar Amici con due catene, seguito da vicino da Mauro Calibani, che perseguitato dai problemi ai tendini sarà poi costretto al ritiro dalle semifinali, parimerito al terzo posto Olaw Mainardi e Luigi Billoro.

La giornata di sabato inizia con la semifinale femminile, che subito vedeva emergere dei nomi noti, Jenni Lavarda (vincitrice della passata edizione) e Lisa Benetti, terza Martina Artioli.
Nel pomeriggio sotto la minaccia d’alcune nubi temporalesche, iniziavano le semifinali maschili, sempre molto belli e fisici i tracciati studiati dai due tracciatori.
Concluse le prove di semifinale, appena cessata la pioggia che aveva preso a cadere durante la prova dell’ultimo concorrente delle qualificazioni, hanno avuto inizio le finali.
Nella serata, sul prato antistante la basilica di Collemaggio, illuminata a giorno per l’occasione, si sono svolte le finali, che hanno avuto per la parte femminile un verdetto che conferma le potenzialità (oramai non più celate) di Jenni Lavarda, vincitrice anche di quest’edizione, seguita da Martina Artioli e da Laura Ferrero.
Alle 21: 30 hanno avuto inizio le finali maschili, sotto gli sguardi attenti di circa un migliaio di spettatori.
A lungo in testa della competizione è rimasto Davide Zavagnin, su di lui solo Donato Lella riusciva a spuntarla ma su questi due atleti s’imponeva il favorito Dino Lagni che pur cadendo a due metri dalla catena si aggiudicava questa prova di coppa Italia, entusiasmando il pubblico con una prestazione di notevole levatura.

 
Competizioni


1
LAVARDA Jenny
2
ARTIOLI Martina
3
FERRERO Laura
4
BENETTI Lisa
5
FRATI Mirella
6
FRANCONE Alessandra
7
DONATI Cinzia
7
DANIELE Stefania
9
ALOI Laura
10
SALVADORI Claudia
11
FENU Grazia
12
PASSERINI Giovanna
13
CALVISI Roberta
14
SALVI Katia
1 LAGNI Bernardino
2 LELLA Donato
3 ZAVAGNIN Davide
4 BILLORO Luigi
5 NESCATELLI Marco
6 CERVO Filippo
7 BAISTROCCHI Enrico
8 AMICI Oscar
9 MAINARDI Olaw
10 PARISSE Roberto
11 FERRETTI Giorgio
12
ALIPPI Stefano
13
MURONI Mirco
14
MARROCCHI Alessandro
15
DACASTO Andrea
16
SIRTORI Diego
17
LUISE Andrea
18
PARISSE Luca
19
ZANOTTO Roberto
20
CALIBANI Mauro
21
DI GIAMMARCO Davide
22
MARCHI Alessandro
23
PASSINI Luca
24
MARCOTULLI Paolo
25
GOTTARDO Gunter
26
PEZZULO Giovanni
27
GARIPPA Giuseppe
28
RAUCO Eugenio
29
PIETROPAOLO Maurizio
30
IANNINI Marcello
31
CABOI Marco
32
FORCELLA Francesco
33
CARA Matteo
34
CANTALINI Roberto
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.