Home page Planetmountain.com

arrowMountainInfoarrowNews dalle Guide AlpinearrowRolwaling trek e salita del Pachermo, 6273m

Rolwaling - Takargo e Drolambau Glacier dal passo Tashi Lapcha
Photo by Manuel Lugli

Rolwaling trek e salita del Pachermo, 6273m

24.07.2013 di Montagne nel Mondo

Un trekking nella Valle Rolwaling in Himalaya, di ampio respiro che attraversa alcune delle zone meno battute dai grandi flussi turistici.

E' questo un trekking di ampio respiro che attraversa alcune delle zone meno battute dai grandi flussi turistici. La partenza da bassa quota offre la scoperta delle varie fasce vegetazionali: dalle risaie a terrazzo fino ai ghiacciai d’alta quota. I panorami sono magnifici, con viste su alcune cime meno note, ma di indiscutibile bellezza, come il Chobutse, 6.889 metri ed il Gauri Shankar, 7.135 metri. La salita facoltativa del Pachermo, una bella vetta di quasi 6.300 metri, non presenta difficolta' tecniche, anche se richiede un’adeguata preparazione fisica.

Nel complesso un trekking che richiede un buon impegno sia per l'estensione che per le quote raggiunte, ma che ripaga ampiamente di ogni sforzo.

Paese: Nepal
Durata: 22 gg.
Date: 15 ottobre - 5 novembre 2013
Periodo: primavera o autunno
Tipo: trekking (+ trekking peak facoltativo) accompagnato dall’Italia
Livello: medio (impegnativo se viene effettuata la salita del Pachermo)

Itinerario generale
Si lascia Kathmandu di primo mattino per raggiungere il villaggio di Dolakha. Il percorso segue la cosiddetta “Friendship Highway”, la strada che porta verso il Tibet che alzandosi dalla piana di Kathmandu si inoltra nei contrafforti himalayani. Dato il territorio e il tipo di strada – che ha davvero poco della “highway” – occorrono circa 8 ore per raggiungere Dolakha. Di qui inizia il trekking lungo la valle del Tama Koshi, tra vegetazione e terrazzamenti, fino a raggiungere il villaggio di Singati da dove, abbandonato il fiume, inizia una lunga tappa che risale i pendii verso nord-Est, tra foreste e altri piccoli villaggi. Le tappe si succedono nei giorni alternando percorsi più lunghi ad altri di breve estensione, ma con maggiore dislivello. Seguendo il fiume Tama Koshi, con sentiero a zig zag, si raggiungono i villaggi più noti della valle: Simigaon, da cui si ha vista del maestoso Gauri Shankar (7.134 m.) che segna il confine col Tibet, e quindi, per splendide foreste di rododendri, il villaggio sherpa di Beding (3.693 m.), il più grande insediamento della valle di Rolwaling, dove si trova anche una scuola fondata da Edmund Hillary. Beding è anche tradizionale tappa del sentiero che scendendo dal Menlung La (5.616 m.) collega commercialmente da secoli il Tibet al Nepal. Qui la quota comincia a farsi sentire ed è consigliabile fermarsi due notti per facilitare l’acclimatamento, prima di proseguire vero la parte alta della valle.

Nei giorni successivi si attraversa il villaggio di Na e si raggiunge Tshobung, vicino al lago Tsho Rolpa spettacolare lago glaciale che nasce dal ghiacciaio Trakarding. Il campo viene tradizionalmente messo sulla morena del ghiacciaio, a fianco del lago. Il panorama intorno è splendido. In altri due giorni si risale il ghiacciaio di Trakarding, in ambiente molto selvaggio, fino a raggiungere il grande plateau del ghiacciaio di Drolamba, ai piedi del Pachermo - di cui si intravvede la vetta verso sud-est – e successivamente Tashi Phu, che costituisce il campo base del Pachermo. L’ambiente intorno è maestoso e selvaggio e spazia dal Gaurishankar (7,134 m.) al Tengi Ragi Tau (6.943 m.), al Tragkargo (6.793 m.), al Bigphera–Go Shar (6.729 m.). Per chi effettua la salita dei 6.273 metri del Pachermo, sveglia di primissima mattina, una ricca colazione e salita della vetta, estremamente panoramica. Dopo la vetta, il cammino porta oltre il passo di Tashi Labcha (5.755 m.) fino a Ngole, sul versante della valle di Thame. La discesa dal passo viene attrezzata con alcuni tratti di corda fissa nei passaggi più ripidi.

Dopo le fatiche del ghiacciaio e della salita in alta quota, il sentiero nella bellissima e poco battuta valle di Thame è molto rilassante, così come il villaggio omonimo dove si fa tappa. A sud si ergono alcune stupende vette, tra cui il bellissimo Tyangmoche, di 6.500 metri. A Thame si trova il secondo monastero più importante del Khumbu dopo Tengboche, sede del Mani Rimdu, il famoso festival buddhista. Di qui il sentiero conduce a Namche Bazaar, “capitale” sherpa della valle del Khumbu. Namche è un villaggio molto vivace, crocevia e punto d’incontro di tantissimi trekkers e alpinisti che salgono verso il campo base dell’Everest. Posto in una magnifica conca a 3.440 metri, ai piedi di montagne splendide come il Thamserku e l’Ama Dablam, Namche offre una ricca scelta di lodge, coffe shop, ristoranti e negozi che offrono attrezzatura da montagna ma anche artigianato locale e ricordi della valle. Sicuramente un villaggio dove vale la pena passare una giornata intera, per rilassarsi, visitare il piccolo monastero e salire sulle colline intorno per ammirare le montagne e, in lontananza, la mole dell’Everest e del Lhotse.

Con la lunga discesa fino a Lukla – e il successivo volo di rientro a Kathmandu - si conclude questo trek che offre la conoscenza di due ambienti magnifici e molto diversi quanto ad “affollamento”, ma assolutamente affascinanti e remunerativi dal punto di vista panoramico e del cammino.

Informazioni

Manuel Lugli / Montagne nel Mondo

manuel@montagnenelmondo.it

Cell.389/2812677

Condividi questo articolo

RICERCA Guide Alpine e Gruppi

REGIONE

PROVINCIA

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello