Home page Planetmountain.com
Der Lange Weg: il 21 marzo 1971 gli alpinisti austriaci Robert Kittl, Klaus Hoi, Hansjörg Farbmacher e Hans Mariacher partirono da Reichenau an der Rax, nella Bassa Austria, per attraversare la catena principale delle Alpi da est a ovest. Destinazione finale: le Alpi Marittime e la località costiera francese di Nizza.
Fotografia di Red Bull
Tutto il team del Der Lange Weg 2018: Mark Smiley, Janelle Smiley, Bernhard Hug, Tamara Lunger, Philipp Reiter e Nuria Picas. Insieme a David Wallmann il team partirà il 17 marzo 2018 da Reichenau an der Rax vicino a Vienna, direzione Nizza
Fotografia di Red Bull
Der Lange Weg 1971: gli scialpinisti austriaci Robert Kittl, Klaus Hoi, Hansjörg Farbmacher e Hans Mariacher durante la loro traversata degli Alpi da Vienna a Nizza
Fotografia di Red Bull
Partiti il 21 marzo 2017 da Reichenau an der Rax in Austria, 40 giorni più tardi gli scialpinisti austriaci Robert Kittl, Klaus Hoi, Hansjörg Farbmacher e Hans Mariacher hanno raggiunto Contes in Francia il 29 aprile.
Fotografia di Red Bull

Red Bull Der Lange Weg, al via la grande traversata delle Alpi con gli sci

di

Inizia il 17 marzo 2018 Der Lange Weg di Red Bull, l'immensa traversata di sci alpinismo attraverso le Alpi da Vienna a Nizza, sulle tracce dello storico team austriaco del 1971 composto da Robert Kittl, Klaus Hoi, Hansjörg Farbmacher e Hans Mariacher. Un team internazionale di 7 alpinisti formato da Tamara Lunger, Núria Picas, Janelle Smiley, Mark Smiley, David Wallmann, Philipp Reiter e Bernhard Hug tenterà di compiere la traversata in meno di 41 giorni.

47 anni fa gli austriaci Robert Kittl, Klaus Hoi, Hansjörg Farbmacher e Hans Mariacher sono riusciti a complettare con gli sci l’intera traversata della catena principale alpina, da est a ovest partendo da Reichenau an der Rax vicino a Vienna e terminando il loro viaggio a Contes vicino a Nizza. Per questa grande traversata non scelsero la via più diretta, ma una molto più impegnativa, che include alcune delle vette più alte della catena alpina, come il Großglockner (3.798 m), il Piz Palü (3.900 m), la Punta Dufour (4.634 m) e il Monte Bianco (4.808 m).

Nessuno ha più tentato questo percorso estenuante per quasi 50 anni e adesso, precisamente il 17 marzo 2018, un team di atleti internazionali composto da Tamara Lunger, Núria Picas, Janelle Smiley, Mark Smiley, David Wallmann, Philipp Reiter e Bernhard Hug si metterà in cammino per compiere questa missione, tra le più ardue della storia dello sci. I 7 partiranno appunto da Reichenau an der Rax per ripetere l’incredibile avventura che il gruppo di sci alpinisti austriaci ha vissuto nel 1971. Il loro obiettivo: stabilire un nuovo tempo record per questa traversata che propone 1.917 chilometri di percorso e più di 85.000 metri di dislivello complessivo. Il tutto nel tempo incredibile di meno di 41 giorni!



Un po' di storia. È chiaro che l'impresa austriaca del 1971 non è né la prima né l'unica traversata delle Alpi con gli sci: da molti infatti la prima viene attribuita a Walter Bonatti e Lorenzo Longo che, partendo il 14 marzo dal confine jugoslavo, raggiunsero il Colle di Nava nelle Alpi Marittime il 18 maggio 1956. Negli stessi giorni anche L. Dematteis e A. Guy hanno completato la traversata, come d'altronde anche i fratelli Detassis e A. Righini. Mentre la prima solitaria viene comunemente attributa a Jean-Marc Bois (1970, 30 gennaio St.-Etienne-de-Tinée, Alpi Marittime - 25 aprile Badgaastein, Tirolo orientale). Da segnalare inoltre la grande traversata del mitico francese Lèon Zwingelstein che, già nel 1933, sci ai piedi aveva lasciato Nizza il 12 febbraio per arrivare in Tirolo il 6 aprile. La prima solitaria invernale con gli sci invece porta la firma di Paolo Rabbia che, partito il 29 dicembre dalla Forcella della Lavina al Mangart (Alpi Giulie), ha raggiunto la stazione di Garessio 2000 nelle Alpi Liguri il 28 febbraio. Poi, aldilà dello scialpinismo, e prendendo in considerazione le cime dei 4000 metri alpini, c'è da ricordare anche l'impresa di Franco Nicolini e Diego Giovannini che in soli 60 giorni, nel 2008, hanno salito tutte le 82 cime di 4.000 metri e più, spostandosi esclusivamente a piedi, in bicicletta o con gli sci. E c'è anche quella di Ueli Steck, che pure lui ha concatenato le 82 cime di 4000m in 62 giorni, senza uso di mezzi a motore per gli spostamenti.

Insomma, di traversate ce ne sono state diverse, tutte belle, difficili e affascinanti. Ma quella immensa del team Der Lange Weg 2018 seguirà le tracce del team austriaco, affrontando le stesse vette superate dal gruppo originale. E, dato il grado di difficoltà elevato dell’itinerario, per l’impresa sono stati selezionati esclusivamente sci alpinisti esperti di spedizioni, guide alpine e atleti di resistenza di fama internazionale. Non si conoscevano prima, e non hanno mai compiuto una spedizione insieme in questa formazione. Ma c’è una cosa che li unisce: l’amore per la montagna e la passione per le sfide insolite. Il gruppo avrà successo nel Red Bull Der Lange Weg se quattro atleti riusciranno a raggiungere Nizza in meno di 41 giorni.

I MEMBRI DEL TEAM DER LANGE WEG 2018
Tamara Lunger (ITA)
, 31 anni, è una sci alpinista italiana di successo che si è anche dedicata all’arrampicata a partire dal 2009. È stata campionessa italiana di sci alpinismo due volte, e campionessa mondiale U-23 nel 2008. I suoi progetti includono K2, Manaslu e Lhotse. Dal 2013 ha inoltre preso parte ad alcune gare di ultra-trail e vinto la Transalpine-Run nel 2014, insieme ad Annemarie Gross. Ha acquisito esperienza nei lunghi itinerari di sci alpinismo quando ha attraversato il Karakorum in Pakistan nel 2013. Naturalmente poi c'è da aggiungere il suo grande apporto alla prima invernale del Nanga Parbat.

Núria Picas (ESP), è una dei migliori runner ultra-trail del mondo. La 41enne spagnola ha vinto quasi tutte le competizioni internazionali più importanti, anche se i medici le avevano detto che, dopo un incidente di arrampicata avvenuto 19 anni fa, non sarebbe più stata in grado di camminare. Ha dominato la categoria SkyUltra della Skyrunner World Series nel 2012, oltre che l’Ultra-Trail World Tour nelle edizioni del 2014 e 2015. Nel 2017, ha vinto Hong Kong 100, l’Ultra-Trail du Mont Blanc e la Maratón Transgrancanaria.

Janelle Smiley (USA), originaria del Colorado (USA), Janelle Smiley è una sci alpinista e climber. Ha vinto il Campionato nordamericano di sci alpinismo nel 2012 e nel 2014, ed è tre volte campionessa statunitense della disciplina. Il suo desiderio di avventure nella neve ha portato la 36enne sulle montagne più remote di tutto il mondo. Dirige la Blue Square Productions insieme al marito Mark a Jackson, in Wyoming. La società offre guide in montagna e realizza film e servizi fotografici.

Mark Smiley (USA) è un fotografo professionista, un filmmaker e una guida alpina. Il 37enne ama le discese spettacolari e ha sciato sul Monte St. Elias (5.489 m) in Canada, sull’Huandoy Est (6.000 m) in Perù, e sul Monte Denali (6.190 m) in Alaska. Alcuni anni fa, ha iniziato le "Fifty Classic Climbs of North America", ossia le cinquanta classiche scalate del Nord America insieme alla moglie Janelle. Mark Smiley ha guidato 7 spedizioni internazionali e 5 in Alaska, oltre a tantissime imprese in tutti gli Stati Uniti.

David Wallmann (AUT) è un trail runner e sci alpinista. In quest’ultima disciplina, ha vinto il Reither Kogl Trophy e la Nesslangerlalm Aufstieg nel 2017, oltre al Schönleitentrophy e al Gaissau Hintersee Trophy nel 2016. Come trail runner, ha conquistato il titolo nella competizione Stubai Basic Trail e alla Zugspitz Trailrun Challenge Marathon nel 2017. Nella vita di tutti i giorni, David Wallmann è un insegnante a Bischofshofen, Salisburgo (Austria).

Philipp Reiter (GER) è un trail runner e sci alpinista. La storia di successo di questo 26enne comincia nel 2009, quando partecipa ai Campionati mondiali di corsa in montagna a Campodolcino (ITA). Nel 2017 conquista il secondo posto alla Südtirol UltraSkyrace di Bolzano (ITA) e al Campionato tedesco di sci alpinismo "Jennerstier" a Berchtesgaden (GER). Reiter è anche un esperto fotografo e cameraman.

Bernhard Hug (SUI) ha iniziato la sua carriera come mountain runner e membro della squadra nazionale svizzera di triathlon. Il 44enne ha partecipato a 20 competizioni Ironman. In seguito, ha scoperto l’adventure racing, dove si è piazzato nella top ten di numerosi Campionati del mondo, gareggiando per diversi team. È inoltre considerato uno dei pionieri di trail- running della Svizzera. Dal 2012 è responsabile degli atleti di livello agonistico di sci alpinismo presso il Club Alpino Svizzero.



Internet: www.redbull.com/derlangeweg e Facebook Red Bull Der Lange Weg

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Ueli Steck e #82Summits, l'intervista dopo il tour degli 82 Quattromila delle Alpi
14.10.2015
Ueli Steck e #82Summits, l'intervista dopo il tour degli 82 Quattromila delle Alpi
Intervista all'alpinista svizzero Ueli Steck dopo la salita delle 82 cime oltre i 4000 metri delle Alpi, compiuto l'estate scorsa in 62 giorni, dal 11/06/2015 al 11/08/2015. Il concatenamento era già stato completato nello stesso stile, senza uso di mezzi a motore per gli spostamenti, da Franco Nicolini e Diego Giovannini che l’avevano portato a termine in 60 giorni nel 2008. Mentre, nel 2007, Miha Valic l'aveva completato in 102 giorni, con dei trasferimenti in macchina ma in gran parte in inverno.
Gli 82 Quattromila delle Alpi in 60 giorni
01.09.2008
Gli 82 Quattromila delle Alpi in 60 giorni
In 60 giorni, dal 26 giugno al 24 agosto, le guide alpine Franco Nicolini e Diego Giovannini hanno salito tutte le 82 cime delle Alpi di Quattromila e più metri di altezza spostandosi esclusivamente a piedi, in bicicletta o con gli sci.
Paolo Rabbia, prima traversata invernale con gli sci delle Alpi
05.03.2009
Paolo Rabbia, prima traversata invernale con gli sci delle Alpi
Intervista a Paolo Rabbia che dal 29/12/2008 al 28/02/2009 ha portato a termine la prima traversata sci alpinistica invernale delle Alpi senza far uso di mezzi meccanici.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria