Home page Planetmountain.com
Pain de Sucre (3607m) parete nord per Davide Capozzi, Julien Herry e Francesco Civra Dano
Fotografia di archivio Davide Capozzi
Pain de Sucre (3607m) parete nord. In giallo la linea scelta da Pierre Tardivel nel 1990 per la prima discesa della parete. In verde la linea di Andreas Fransson, Arne Backstrom e Tobias Granath del 2009. In rosso la Voie Normale, scesa da Davide Capozzi, Julien Herry e Francesco Civra Dano il 10/05/2015.
Fotografia di archivio Davide Capozzi
Pain de Sucre (3607m) parete nord per Davide Capozzi, Julien Herry e Francesco Civra Dano
Fotografia di archivio Davide Capozzi

Pain de Sucre e la Voie Originale per Capozzi, Herry e Civra Dano

di

Il racconto di Davide Capozzi che il 10 maggio 2015 insieme a Julien Herry e Francesco Civra Dano ha effettuato la prima discesa in snowboard e sci della intera Voie Originale sulla parete nord di Pain de Sucre, Monte Bianco.

Giusto quando molti sguardi passano dallo sci alla roccia arriva questa notizia: domenica scorsa Davide Capozzi, Julien Herry e Francesco Civra Dano sono scesi, per la prima volta in assoluto, lungo tutta la Voie Originale sulla Face nord di Pain de Sucre. Una parete importante, che ha segnato un po' la storia dello sci ripido non solo sul Monte Bianco, con la prima discesa che risale al 1990 compiuta dall'asso francese Pierre Tardivel, e finora con poche, anzi pochissime ripetizioni ed una variante aperta da Andreas Fransson, Arne Backstrom e Tobias Granath. Adesso Capozzi, Herry e Civra Dano hanno aggiunto un'altra variante alla discesa di Tardivel: l'intera Voie Originale. A tutti gli effetti, questa discesa è per metà un percorso indipendente rispetto alla linea di Tardivel e, ancora più bello, parte da ancora più in alto, poco sotto la cima del Pain de Sucre... Dopo anni di attesa domenica scorsa i tre sono saliti dal versante opposto per poi affacciarsi sopra il grande vuoto ed affrontare l'incognita di un pendio che ha tutte le caratteristiche di una grande discesa.


PAIN DE SUCRE FACE NORD - VOIE ORIGINALE
di Davide Capozzi

La parete nord del Pain de Sucre è un luogo mitico che ha fatto la storia dello sci estremo del Monte Bianco. La prima discesa con gli sci lungo questa parete è stata opera di Pierre Tardivel il primo giugno del 1990 con due calate in corda doppia lungo la linea di discesa più logica (linea gialla). La prima ripetizione è avvenuta soltanto due giorni dopo, da parte di Dédé Rhem con gli sci e Jerome Ruby con lo snowboard. Da allora, diverse sono state le ripetizioni probabilmente fino ad oggi, una decina.

Gran parte di queste discese si sono svolte lungo la linea scelta da Tardivel che si potrebbe definire una variante della "Voie Originale", la via affrontata in salita per la prima volta nel 1931 (linea rossa) da Robert Gréloz e Francis Marullaz. Nel 2009 Andreas Fransson insieme ad Arne Backstrom e Tobias Granath scesero lungo una variante superiore (linea verde) con una calata in corda doppia per accedere al "Pain de Rideau".

Nel 2013 Julien "Pica" Herry, Luca Rolli ed io abbiamo affrontato questa bella e impegnativa discesa lungo la "classica" linea di Tardivel. Da quel momento la nostra attenzione si è spostata sulla possibilità di scendere dalla Voie Originale; una idea che ci sembrava bella perché lungo questa via si accede direttamente alla cima del Pain de Sucre e, in più, questa linea non era mai stato sceso in precedenza.

Immaginare è sempre bello, poi quando ti trovi ad affrontare la realtà la cosa è ben diversa. Negli ultimi due anni la parete è stata in condizioni, ma mai la parte alta della Voie Originale. Quest'anno sin dai primi mesi dell'inverno, incredibilmente la neve lì c'era, il problema erano le brutte condizioni del resto della parete che non permettevano alcun tipo di discesa. I primi giorni di maggio sono stati molto piovosi a ridosso del massiccio Monte Bianco, per giorni e giorni non ha mai smesso di piovere e le temperature molto alte hanno aiutato la neve ad incollarsi sui versanti delle montagne.

L'idea del Pain de Sucre l'avevamo un po' accantonata, pensando che ormai fossimo troppo tardi in stagione però poi ecco che due giovani sciatori della Valle di Chamonix (Lambert Galli e Jules Berger) scendono la parete trovando condizioni di innevamento incredibilmente buone. Grazie alle informazioni dateci dai due talentuosi sciatori, Julien ed io decidiamo di provare la nostra discesa dalla Voie Originale, con noi c'è l'amico Francesco Civra Dano che non ci pensa molto ad accettare l'invito.

Dopo una notte insonne al Rifugio Cosmiques, alle 4 del mattino iniziamo ad affrontare la cresta della Midi - Plan e verso le 7:00 siamo all'ingresso della nostra discesa. Il canale d'accesso è sormontato da una meringa spaventosa, Francesco scava per creare un varco, alla fine riusciamo a vedere il canale iniziale, la neve non sembra bella e l'esposizione è totale!

Installiamo una sosta, Francesco decide di calarsi con ramponi ai piedi e verifica le condizioni della neve: dura e rigelata. Julien ed io calziamo lo snowboard e anche noi per questo primo tratto ci assicuriamo con la corda, arriviamo sopra l'unico risalto roccioso, una calata di 30 metri e finalmente possiamo iniziare la nostra discesa. Tutta la prima parte della via avviene lungo un canale esposto a est, la neve è ancora dura ma abbastanza sciabile, è incredibile vedere che stiamo sciando esattamente dalla parte opposta rispetto a dove avevamo sciato nel 2013.

Entriamo nel Pain de Rideau, la neve non è delle più facili, spesso ci ritroviamo su una crosta dura ricoperta da neve invernale. Le pendenze sono sostenute, sempre. Arriviamo al passaggio di misto con cui terminano le difficoltà della discesa, un passaggio delicato su un tratto ghiacciato dove non c'è spazio per nessun errore. Finalmente siamo nel pendio finale che, benché sia ancora ripido, ci permette di goderci un po' di più la bella neve primaverile.

Un'altra bella avventura su questa splendida parete nord, condivisa con Julien, che più di tutti aveva visto questa bella linea e con Francesco sempre motivato quando c'è da ingaggiarsi.

Pain de Sucre (3607 m.) - Face nord, Voie Originale
Dislivello:
500 m.
Esposizione: Nord-Est
Difficoltà: 5.4 E4
Pendenza: 50°

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria