Home page Planetmountain.com
La copertina del libro 'La montagna che non c'è' di Anna Torretta, Edizioni Piemme
Fotografia di Edizioni Piemme
La guida alpina Anna Torretta
Fotografia di Courmayeur Mont Blanc

La montagna che non c'è di Anna Torretta

di

Anna Torretta in La montagna che non c'è (Edizioni Piemme) racconta la sua storia e la sua ricerca di alpinista e Guida alpina tra le pareti e le montagne del mondo e della vita.

“Raccontare una montagna diversa da quella che si vede nei film d'azione o di cui si legge in certi articoli di cronaca nera, che non è eroica, né retorica, né spaventosa. Una montagna che parla, che è amica di chi vi sale. E, magari, costa sudore e fatica, mai “sacrificio” o “sofferenza”: perché se soffrire e sacrificarsi significa patire il freddo, dormire scomodi, mangiare male, avere mal di testa o il corpo indolenzito, allora no, la sofferenza e il sacrificio sono un'altra cosa al giorno d'oggi, qualcosa di molto più serio. Per me sono strumento per essere felice”.

Questo è quello che si proponeva Anna Torretta prima di scrivere “La Montagna che non c'è”. E la premessa ci sembra già un buon motivo per leggerlo questo suo libro uscito di recente per Piemme. Ma non l'unico. Perché Anna Torretta, architetto torinese classe 1971, guida alpina e alpinista molto conosciuta, oltre ad essere una persona interessante e che fa un lavoro interessante, ha fatto anche un percorso davvero particolare. Basti dire che è l'unica donna ad aver scritto il suo nome nei 200 anni di storia della Società delle Guide Alpine di Courmayeur, niente di meno che la società Guide più vecchia del mondo subito dopo quella di Chamonix. Segno questo – per chi conosce il mondo dell'alpinismo e quel suo essere storicamente e statisticamente quasi impermeabile alle donne – di grande, anzi immensa, caparbietà ovviamente unita ad una passione davvero speciale per la montagna, l'alpinismo e la scalata.

Una passione che, a chi ha incrociato Anna Torretta, non può essere sfuggita. Sia che l'abbia vista gareggiare in una delle tante competizioni di ice climbing di cui è stata una delle più forti atlete. Sia che l'abbia semplicemente incrociata in montagna o a Courmayeur, sua città adottiva. Ma la passione non basta a spiegare tutto, a capire fino in fondo il senso della scelta, anzi delle tante scelte, moltissime controccorrente, che Anna Torretta ha fatto. Forse è proprio questo il cuore e insieme il filo conduttore di questo libro: la ricerca di quell'inafferrabile “perché” che molti, non solo in montagna, cercano.

Un “perché” che forse nemmeno ha risposte ma che la – caparbia – autrice continua a cercare accompagnando anche noi in questo suo viaggio tra pareti e montagne di tutto il mondo. Ma anche tra le difficoltà del tutto umane non solo di rapporto con gli altri ma pure con i pregiudizi degli altri. Così è quasi commovente scoprire l'Anna Torretta bambina che s'innamora della montagna. Quella sua prima salita, appena 12enne, sul Gran Paradiso con l'amico Guida alpina e insieme a mamma e papà, è una rivelazione. Come i suoi due incidenti nei sui primi anni di arrampicata. Molti avrebbero desistito. Anna, no. Lei, ragazza e donna silenziosa, quasi timida, batte la sua pista che la porterà in Austria e lì tentare di prendere il brevetto di Guida alpina. Inutile anticipare come finirà quella sua esperienza in Tirolo, se non che poi Anna l'avrà vinta. Come diventerà mamma di Lidie e Petra. Come non smetterà mai di cercare quella montagna che non c'è e quelle avventure che ha sognato da bambina. Perché, appunto, per lei tutto questo ha a che fare con la felicità e con la vita.

di Vinicio Stefanello

Condividi questo articolo

NEWS / News correlate:
Festival di arrampicata su ghiaccio di Erzurum (Turchia). Il report di Anna Torretta
03.02.2015
Festival di arrampicata su ghiaccio di Erzurum (Turchia). Il report di Anna Torretta
Dal 21 al 25 gennaio 2015 si è tenuto a Erzurum (Anatolia, Turchia) il primo festival internazionale di arrampicata su ghiaccio a in Turchia. Tra i partecipanti anche Anna Torretta (Guida alpina di Courmayeur) e la spagnola Cecilia Buil che hanno aperto due belle cascate: Anatolia Pillar, WI6 100m, nella Cevizli valley e Sugar couloir (seker kulvari), WI5 450m, nella Kirazli valley. Il report di Anna Torretta.
Anna Torretta e Cecilia Buil: il video della cascata sul Marmolejo in Cile
10.10.2014
Anna Torretta e Cecilia Buil: il video della cascata sul Marmolejo in Cile
Il video di Anna Torretta e Cecilia Buil e la prima scalata della cascata di ghiaccio La Gioconda (160m, WI 6) sul ghiacciaio del Cerro El Marmolejo (6109m, Cile).
Dente del Gigante: alpinismo e trail running, con Pablo Criado e Anna Torretta
28.08.2014
Dente del Gigante: alpinismo e trail running, con Pablo Criado e Anna Torretta
Trail running e alpinismo: passioni vertical, in sicurezza, tra divertimento e professionalità. Sono le domande che si è posto lo spagnolo Pablo Criado che oggi coniugherà l'alpinismo al trail running con la salita al Dente di Gigante (Monte Bianco) assieme alla guida alpina Anna Torretta.
Nuova cascata di ghiaccio per Buil e Torretta in Cile
06.08.2014
Nuova cascata di ghiaccio per Buil e Torretta in Cile
A metà dello scroso luglio la spagnola Cecilia Buil e l'italiana Anna Torretta hanno aperto La Gioconda (160m, WI 6) una nuova cascata di ghiaccio sul ghiacciaio del Cerro El Marmolejo (6.109m, Cile) a cui poi hanno aggiunto la variante Le Bombardier ( 30m, WI 6-). Il report di Anna Torretta
Nuit Blanche, Cecilia Buil, Anna Torretta e le cascate magiche
20.01.2011
Nuit Blanche, Cecilia Buil, Anna Torretta e le cascate magiche
Cecilia Buil racconta la salita, realizzata in coppia con Anna Torretta, di Nuit Blanche (110/80m, 6/III), la gran cascata aperta nel 1994 da Steve Haston e Patrick Naudin sulla Rive gauche del ghiacciao dell'Argentière (Monte Bianco). Una salita per ricordare e per ritrovare la magia del ghiaccio.
Sci-alpinismo e alpinismo nella Valle del Wakhan per Anna Torretta e Suzy Medge
20.07.2010
Sci-alpinismo e alpinismo nella Valle del Wakhan per Anna Torretta e Suzy Medge
Dal 25 maggio al 23 giugno 2010 la Guida alpina Anna Torretta e l'alpinista inglese Suzy Medge hanno effettuato un aspedizione nella Valle del Wakhan salendo 4 cime inviolate ed effettuando 6 prime discese con gli sci.
Misto moderno: Jedi Master per Anna Torretta
25.02.2008
Misto moderno: Jedi Master per Anna Torretta
Il 22/02 Anna Torretta ha salito Jedi Master M10-, M11, M9, (Valleile, Cogne), una delle multi picht più famose e difficili.
03.11.2006
Anna Torretta, l'Ama Dablam, e il lato femminile della montagna
Il 23 ottobre scorso, Anna Torretta ha raggiunto la vetta dell'Ama Dablam (Khumbu, Nepal, Himalaya) lungo la classica Cresta Sud-Ovest. La salita rientra nel progetto "Il lato femminile della montagna".
12.11.2003
Anna Torretta e gli incontri su Zodiac
Anna Torretta su Zodiac realizza, in 6 giorni e 5 bivacchi, la sua prima via in solitaria e la sua prima in artificiale, e incrocia gli Huber impegnati, ad altra velocità, nella prima libera della via.
06.01.2002
Campionato italiano 1° Trofeo Grivel, Astner e Torretta campioni!
Kurt Astner e Anna Torretta sono i nuovi campioni italiani di arrampicata su ghiaccio.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria
  • Tupac Amaru - Carpe Diem
    la cascata è stata salita nel 97 da carlotti e compagni. r ...
    2015-01-06 / francesco lamo