Home page Planetmountain.com
Hervé Barmasse riceve il Premio Panathlon 2017, con il giornalista RAI Carlo Gobbo
Fotografia di archivo Carlo Gobbo
Hervé Barmasse riceve il Premio Panathlon 2017
Fotografia di archivo Carlo Gobbo
L'alpinista Hervé Barmasse dopo l'apertura della sua nuova via sulla parete sud del Picco Muzio, Cervino, nel 2011.
Fotografia di Damiano Levati
13/03/2010 Hervé e Marco Barmasse
Fotografia di Arch. M. e H. Barmasse

A Hervé Barmasse il Premio Panathlon 2017

di

All’alpinista valdostano Hervé Barmasse è stato assegnato il prestigioso Premio Panathlon International 2017. Il report di Carlo Gobbo, giornalista RAI e storico telecronista delle gare di sci e di arrampicata sportiva.

"Interprete di un Alpinismo che non chiede di essere compreso, ma ha bisogno di essere vissuto."

Con questa motivazione è stato assegnato ad Hervé Barmasse il Premio Panathlon International 2017. La cerimonia si è svolta mercoledì sera, all'Hotel Monte Emilius di Charvensod, alla presenza di una vasta platea di soci del Panathlon Club du Val d'Aoste e dello Zonta della
Valle d'Aosta.

Testimonial di Expo 2015, alpinista, scrittore, fotografo e regista, nato e cresciuto in una famiglia di guide alpine delCervino, Hervè Barmasse si è aggiudicato questo prestigioso riconoscimento per la sua straordinaria attività di promozione dei valori che accomunano montagna e panathlon: Etica e Valori Morali, regole della nostra quotidianità, regole che la guida alpina valdostana ha sempre scandito nel suo "andar per monti ". Così come coloro che lo hanno preceduto in questi anni: Giuliana Chenal Minuzzo, Sergio Pellissier e Federico Pellegrino, il vincitore del Premio Panathlon è anche Chevalier de l'Autonomie, esaltando così la continuità di quel ruolo di Ambasciatore di cui la Valle d'Aosta ha potuto fruire nel tempo.

Una pregevole opera in legno, realizzata dallo scultore di Aymavilles, Ivo Chapel, è stata consegnata dal Presidente del Club du Val d'Aoste, Carlo Gobbo: "Non è stata una scelta difficile, anzi! Hervé Barmasse in tutti questi anni (compirà 40 anni nel prossimo mese di dicembre) ha saputo dare un tono di assoluta qualità al suo alpinismo di ricerca, affascinato da quelle esplorazioni che sono possibili ovunque ci siano montagne. Hervé Barmasse è tra i pochi alpinisti al mondo capaci di trovare l'avventura dappertutto, facendo cultura dell'alpinismo."

"Sono sempre alla ricerca dei miei confini e nei miei frequenti contatti con il pubblico, che avvengono solitamente in questi mesi autunnali, cerco sempre di far riflettere sulle emozioni e le ricchezze che nascono dai rapporti umani. Quello stare insieme che alimenta i sentimenti e che, specialmente per una guida alpina, aiuta quando devi fare scelte importanti, spesso preziose per la tua stessa incolumità fisica."

Barmasse ha parlato a lungo delle sue esperienze con papà Marco, con il quale sul "loro" Cervino ha compiuto ascensioni prestigiose e difficili: "Non dimenticherò mai ciò che abbiamo vissuto assieme nel marzo del 2010 quando abbiamo aperto sulla parete sud una via nuova, il Couloir Barmasse. Solo oggi, che anch'io sono diventato padre da pochi mesi di una bimba bellissima, mi rendo conto di quanta sofferenza mio padre abbia provato ad un certo punto della salita. Continuare, mettendo a rischio la nostra vita, o arrendersi!"

Tante immagini spettacolari hanno accompagnato la sua narrazione lasciando in tutti la consapevolezza di quanto la montagna non sia il teatro di gesta eroiche, bensì un luogo dove poter vivere grandi emozioni attraverso il confronto onesto con la natura.

Panathlon
Il Panathlon è un Movimento internazionale per la promozione e la diffusione della cultura e dell'etica sportiva, secondo il riconoscimento ufficiale del CIO, e si propone di approfondire, divulgare e difendere i valori dello sport inteso come strumento di formazione e di valorizzazione della persona e come veicolo di solidarietà tra gli uomini ed i popoli.


Link: www.panathlon-international.org

Condividi questo articolo

NEWS / News correlate:
Marco ed Hervé Barmasse, nuova via sulla Sud del Cervino
25.03.2010
Marco ed Hervé Barmasse, nuova via sulla Sud del Cervino
Il 13 marzo 2010 Marco ed Hervé Barmasse hanno aperto una nuova difficile via sulla parete Sud del Cervino, 1220 metri che risolvono uno dei “problemi” della grande parete della “Becca” già tentato da molte cordate. L'intervista con Hervé Barmasse.
Hervé Barmasse, lo Shisha Pangma e il fascino dell'alpinismo incerto
20.04.2017
Hervé Barmasse, lo Shisha Pangma e il fascino dell'alpinismo incerto
Intervista ad Hervé Barmasse, alpinista e guida alpina del Cervino che con il tedesco David Göttler è in Tibet per tentare di aprire una nuova via sulla parete sud dello Shisha Pangma (8.027 m) ed insieme salire il suo primo Ottomila.
Hervé Barmasse, intervista dopo il primo concatenamento invernale delle 4 creste del Cervino
28.03.2014
Hervé Barmasse, intervista dopo il primo concatenamento invernale delle 4 creste del Cervino
Giovedì 13 marzo Hervé Barmasse, in solitaria, ha compiuto il primo concatenamento invernale delle 4 creste del Cervino e la prima solitaria invernale della Cresta di Furggen per la via degli strapiombi. L'intervista.
Hervé Barmasse e David Göttler, 13 ore per la sud dello Shisha Pangma
23.05.2017
Hervé Barmasse e David Göttler, 13 ore per la sud dello Shisha Pangma
Domenica 21 maggio 2017 il valdostano Hervé Barmasse e il tedesco David Göttler hanno salito i 2200 metri della parete sud ovest dello Shisha Pangma (Himalaya, Tibet) in sole 13 ore e in perfetto stile alpino.
Hervé Barmasse, Iker ed Eneko Pou e la nuova via sul Brouillard
06.08.2011
Hervé Barmasse, Iker ed Eneko Pou e la nuova via sul Brouillard
Intervista ad Hervé Barmasse, Iker ed Eneko Pou dopo "La Classica Moderna" la nuova via che i tre alpinisti hanno aperto sul Pilastro di sinistra del Brouillard (Monte Bianco).
Hervé Barmasse, la nuova via sul Cervino e l'esplorazione sulle Alpi
21.04.2011
Hervé Barmasse, la nuova via sul Cervino e l'esplorazione sulle Alpi
Il 9 aprile, dopo 4 giorni in parete e 3 bivacchi, Hervé Barmasse ha raggiunto la cima del Picco Muzio aprendo una nuova via lungo i 700m del grande pilastro della parete sud. E' la prima tappa di una trilogia di esplorazioni sulle Alpi che vedrà Barmasse anche sul Monte Bianco e sul Monte Rosa.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria