Home page Planetmountain.com
Niccolò Ceria libera Ziqqurat 8C a Gaby in Valle d’Aosta
Fotografia di Rudy Ceria
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Niccolò Ceria libera Ziqqurat 8C a Gaby in Valle d'Aosta

di

Il 07/12/2015, a Gaby in Valle d'Aosta, Niccolò Ceria ha liberato Ziqqurat, un boulder per il quale suggerisce il grado di 8C.

Due giorni fa Niccolò Ceria ha approfittato della sua strepitosa forma per chiudere il suo progetto più importante dell’anno, ovvero un tetto perfettamente orizzontale sui blocchi di granito della zona boulder di Gaby nella valle del Lys, in Valle d’Aosta. Il boulder assomiglia per certi versi al famoso test Riverbed a Averstal (Magic Wood), con appigli a malapena accennati sul suo bordo che permettono di arrivare allo spigolo definito da Ceria come "tecnico e piccante." Per venirne a capo Ceria ha impiegato complessivamente 9 giorni e, alcuni giorni fa, dopo aver sistemato l’atterraggio, il climber di Biella ha chiuso i 20 movimenti per dare vita a Ziqqurat, un boulder per il quale ha proposto il grado di 8C. Un grado altissimo, che lo colloca tra i più difficili in circolazione.

Niccolò ci parli velocemente del boulder?
Il sasso è bello, a parte un'unica pecca: nella prima parte la roccia non è molto compatta, ma nei punti dove ci sono le prese rimane comunque solida. La forma è davvero imponente, è un sasso grande e perfettamente piatto. Sembra tagliato, con solo le tacche e la prua all'estremità che rende possibile la salita.

I movimenti come sono?
Sono venti in totale. Si parte con una prima sezione non troppo dura di 10 movimenti, per poi entrare in due singoli alla fine del tetto, per me con bassa percentuale di riuscita. Solo due volte li ho uniti da sotto. Ad aprile la prima volta, due giorni fa la seconda. Dopo di che si entra in una parte tecnica, dove ero sicuro di arrivare stanco e con le mani fredde.

Quella prua "piccante"?
Sì, dopo i due singoli ci sono movimenti non duri ma intricati, con degli agganci per poi entrare sulla partenza in piedi del blocco, una prua di 7B molto di sensazione ed equilibrio. Per fortuna le mani erano fredde, ma non congelate e ho potuto azzardare l'ultimo singolo.

Per il tutto hai proposto il grado 8C. Il tuo secondo, giusto?
Se consideriamo The Big Island a Fontainebleau V15, sì questo sarebbe il secondo.

Risale a lunedì allora la prima salita
Sì. C’erano buone condizioni e nei due giorni precedenti ho cercato di far crescere una buona pelle e migliorare un po' la scioltezza, dato che è un mese che non mi dedicavo allo stretching. Poi è arrivata la giornata perfetta e finalmente ci sono riuscito. Erano mesi che pensavo ogni singolo giorno pensavo a questo sasso, sono davvero felice.

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria