Home page Planetmountain.com
Daniel Woods al Melloblocco 2006
Fotografia di Claudio Piscina
NOTIZIE / Collegamenti:
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Daniel Woods libera Mission Impossible 9a

di

A Clear Creek Canyon in Colorado, USA il climber statunitense Daniel Woods ha liberato Mission Impossible 9a.

Anche Daniel Woods sale Mission Impossible. No, non la famosa via in Val di Cogne aperta nel 2000 da Mauro Bubu Bole che ha segnato un passo importante nella evoluzione del drytooling, ma una sua creazione, appena liberata, a Clear Creek Canyon in Colorado, USA.

A dire il vero la via era stata chiodata da Jay Samuelson l'anno scorso, e Woods l'ha liberato dopo circa 7 giorni di tentativi, proponendo il grado di almeno 9a che la rende la più difficile da lui liberata.

Commentando su climbing.com Woods ha spiegato "La sera prima avevo guardato il film 'Wizard's Apprentice' e ho visto Adam Ondra lottare in condizioni terribili, e questo mi ha dato l'ispirazione per diventare un guerriero e chiudere la via."

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni
  • Vento di passioni
    Leggo solo ora: ripetuta da C. Migliorini ed A.Tocchini il 2 ...
    2016-02-11 / stefano michelazzi