Home page Planetmountain.com
Astroman Yosemite Valley: Rolando Larcher poco prima di inserirsi nell'Harding Slot.
Fotografia di Maurizio Oviglia
Maurizio Oviglia sale a vista lo squeeze del quinto tiro di Astroman, Yosemite Valley
Fotografia di Rolando Larcher
Astroman Yosemite Valley: Maurizio Oviglia sul famoso passaggio dell'Harding Slot
Fotografia di Rolando Larcher
Rolando Larcher sugli ultimi tiri di Astroman nello Yosemite
Fotografia di Maurizio Oviglia

Astroman, la mitica via d'arrampicata nella Yosemite Valley

di

Maurizio Oviglia presenta Astroman sulla parete est della Washington Column, una delle vie di più tiri più famose della Yosemite Valley e del mondo.

Astroman è una delle vie mitiche della Yosemite Valley, nonchè una delle più famose del mondo. Si trova sulla parete est della Washington Column, al fondo della Valle, proprio di fronte all’Half Dome. E’ sufficiente leggere i nomi dei primi salitori e di quelli che ne hanno fatto la prima libera per provare un profondo senso di rispetto per questo itinerario. Stiamo parlando di Storia dell’arrampicata, non di una semplice via come le altre! Le leggende su questa via sono fiorite negli anni e c’era un periodo, non troppo lontano, in cui si diceva che a Yosemite gli arrampicatori si dividessero in coloro che avevano “fatto” Astroman e tutti gli altri… Chi aveva ripetuto questa via meritava grande rispetto!

Il fatto che Astroman sia (relativamente) meno lunga delle famose big wall del Capitan, negli anni l’ha resa una via molto corteggiata dagli scalatori provenienti da tutto il mondo. Ma il motivo del suo successo non è solo questo: è un’icona e la scalata granitica per eccellenza, un fenomenale concentrato di fessure che la rende un capolavoro di questo stile e per questo motivo una via sognata da tutti gli appassionati di crack climbing.

Mi è capitato di ripetere Astroman ad ottobre in cordata con Rolando Larcher, dove ci siamo dati il cambio sino in cima: non mi vergogno di dire che siamo usciti a notte fatta ed abbastanza provati. Certo, non era la giornata ideale: come spesso accade in Yosemite il caldo non ci ha dato tregua e siamo arrivati al famoso passaggio dell’Harding Slot già decisamente disidratati. A Rolando sono purtroppo scivolati i piedi un paio di volte, sul granito della Valle capita abbastanza spesso… Dal canto mio son riuscito a stare attaccato e a salire in libera, anche se ammetto che se avessi dovuto fare l’Harding Slot da capocordata, probabilmente avrei fallito.

Proseguendo lungo la via ci siamo resi conto che le relazioni pubblicate sulle guide locali erano sì abbastanza precise, ma non davano l’idea della difficoltà della via, inducendo il ripetitore a sottostimarla. Anche il materiale indicato nelle relazioni, sia quello in posto e sia quello da portare con sè, può forse andar bene per un local, ma non certo per un europeo abituato ad altri standard… Già molti mi avevano raccontato di aver preso alla leggera e di essersi trovati a mal partito su questa via, sia a riguardo delle difficoltà indicate e sia come impegno generale. Trattandosi di scalatori forti ed esperti, di certo non di primo pelo su questo genere di scalata, mi ero domandato il motivo di queste discordanze. Ora che ho finalmente ripetuto la via, anche se non interamente da capocordata, mi pare utile mettere la mia esperienza al servizio dei climbers stilando una relazione alla “nostra” maniera, che possa essere utile a quanti vogliano ripetere la via in arrampicata libera, senza trovare brutte sorprese.

Non mi sento di cambiare i gradi dati da Bachar, Kauk e Long dopo la prima salita in libera, sarebbe troppa responsabilità. Sappiate che l’11c dato dai primi salitori corrisponde ad un nostro “modesto” 6c+ che non rende bene l’idea di cosa vi aspetti su questa via. Qualche anno fa un famoso arrampicatore francese mi disse che se l’Enduro Corner di Astroman fosse stato a Chamonix, probabilmente sarebbe stato gradato come il tiro chiave di Divine Providence! Beh, certo sulla Washington Column non si è a 4000 metri come su Divine Providence, ma forse è realistico pensare che su Astroman si incontrino diversi tiri che da noi sarebbero dei buoni 7a e 7b. Di più non mi spingo a dire…

Comunque sia andate a fare Astroman, senza sottovalutarla e preparandovi ad una lotta che nel famoso tiro dell’Harding Slot vi lascerà sicuramente indelebili ricordi! Come dicono tutti quelli che ne sono in qualche modo usciti, ne vale la pena! Una sola volta nella vita però!!

Maurizio Oviglia

Astroman
Washington Column, Yosemite, USA
Prima salita: Warren Harding, Glenn Denny e Chuck Pratt Luglio 1959
Prima libera: John Bachar, Ron Kauk e John Long, maggio 1975
Prima free solo: Peter Croft. 1987

SCHEDA: Astroman, Yosemite Valley

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Una normale salita di Free Rider su El Capitan. Di Maurizio Oviglia
13.11.2017
Una normale salita di Free Rider su El Capitan. Di Maurizio Oviglia
Il racconto di Maurizio Oviglia che insieme a Rolando Larcher e Roberto Vigiani ha ripetuto su El Capitan (Yosemite) la via Freerider, una delle big wall più famose dell'arrampicata moderna.
Midnight Lightning: il mitico boulder di Ron Kauk nello Yosemite visto da Filippo Manca
02.11.2017
Midnight Lightning: il mitico boulder di Ron Kauk nello Yosemite visto da Filippo Manca
Filippo Manca parla del suo viaggio boulder in America dove a Yosemite è riuscito a ripetere il mitico boulder Midnight Lightning poco prima di incontrare per caso il climber statunitense Ron Kauk che, nel 1978, ha liberato il blocco diventato tra i più famosi del mondo.
Lynn Hill
02.10.2002
Lynn Hill
Intervista a Lynn Hill, un simbolo del movimento dell'arrampicata sportiva mondiale. L'impossibile The Nose nello Yosemite e il mondo verticale visto direttamente da Lynn.
Arrampicare nella Yosemite Valley - 5 vie classiche
27.08.2001
Arrampicare nella Yosemite Valley - 5 vie classiche
Chris McNamara, grande esperto dello Yosemite Valley, consiglia 5 vie classiche assolutamente da non perdere.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria