Home page Planetmountain.com

Anna Torretta e gli incontri su Zodiac

di

Anna Torretta su Zodiac realizza, in 6 giorni e 5 bivacchi, la sua prima via in solitaria e la sua prima in artificiale, e incrocia gli Huber impegnati, ad altra velocità, nella prima libera della via.

Zodiac, Yosemite, California, arramoicata, Anna Torretta


“Zodiac è stata la mia prima via in solitaria e la mia prima via in artificiale.” Così Anna Torretta presenta la sua ultima ripetizione su El Capitan, nella Yosemite Valley. Un apprendistato che le ha richiesto 6 giorni e 5 bivacchi in parete, e che a noi è sembrato proprio un “bel viaggio”. E come tutti i grandi viaggi (e le prime volte) è stata un’esperienza assolutamente personale ed intensa, con ritmi, scoperte ed incontri irripetibili. Sì, perché – per i pochi che ancora non lo sapessero - la cosa curiosa è che, come nei deserti di sabbia, anche nei mari verticali di pietra si fanno degli incontri, e sono incontri quasi sempre particolari. Anna, ad esempio, ha incrociato nientemeno che i fratelli Huber, impegnati nella prima salita in libera proprio di Zodiac. Come sapete Alexander e Thomas sono riusciti nel loro intento, come Anna del resto nel suo.

Ci sembrava bello farvi sapere di quest’incontro in parete, un incrocio di velocità e di stili diversi, entrambi di grandissima soddisfazione per i protagonisti. E poi, con le parole di Anna, abbiamo la possibilità di raccontarvi un piccolo attimo della salita degli Huber, quasi un dietro le quinte di quanto c’è, anche di simpatico e fuori copione, in una grande “prima”...


El Capitan, Zodiac
Una gag in parete di Anna Torretta

Scendo in doppia verso i fratelli tedeschi che sono fermi sull’unica piazzola della via e si riposano. Alex legge un libro, Thomas cerca di dormire. Io cerco … di non disturbare. Infilo le ultime cose dentro il saccone. Mi avvicino al portaledge per chiuderlo.
“Dove sono le mie scarpette, dove sono le mie scarpette!” chiede affannato Thomas; si guarda intorno, non le vede. “Erano qui!”- indica sotto il mio sacco - “le hai messe dentro alla haulbag di sicuro” dice e mi guarda.
“Ho infilato solo le cose che erano attaccate su questo moschettone” rispondo.
Interviene Alex flemmatico “saranno dentro al nostro zaino”- le cerca. Le scarpe non ci sono. L’atmosfera si scalda. Alex rassicura “non sono cadute”. Io tiro un sospiro di sollievo, non ho fatto cadere niente!
“Allora sono nel tuo sacco” insiste Thomas “tira fuori tutto!”. Io obbedisco, le scarpe non ci sono. Mi giro per guardare sotto il portaledge e … le scarpe adesso Thomas le vede: sono attaccate al mio imbrago…!
Non mi ricordo l’azione di aver preso le scarpe, ero nel mio mondo, agivo in modo automatico. Due giorni prima avevo scambiato una battuta con uno svizzero in sosta “se incontriamo gli Huber sullo stesso tiro cosa capita?” La domanda era rimasta senza risposta.

di Anna Torretta



Zodiac (scheda)
Aperta nel 1972
Primi salitori: C. Porter
Lunghezza: 540 m (16 tiri)
Difficoltà: A2 5.7
Per molti ha rappresentato la prima volta sul Cap, ed in effetti è forse una delle più indicate per il battesimo sulla grande parete. Esposta, bella, su ottima roccia e non lunghissima è, di consenguenza, anche molto frequentata. Ma un buon inizio non si scorda mai, e vale la pena portare un po’ di pazienza.
Alexander e Thomas Huber hanno realizzato la prima salita in libera nell'ottobre 2003.


Archivio news Anna Torretta
Gli Huber e Zodiac in libera


Sopra: Anna Torretta all'uscita di Zodiac, El Capitan, Yosemite..

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria