Home page Planetmountain.com
Durante la prima invernale della Via Esposito – Butta sulla nord del Sassolungo in Dolomiti: Alex Walpoth sugli insidiosi
Fotografia di archivio Giorgio Travaglia, Alex Walpoth
Durante la prima invernale della Via Esposito – Butta sulla nord del Sassolungo in Dolomiti: Alex Walpoth e Giorgio Travaglia alla fine della discesa vicino al rifugio Vicenza
Fotografia di archivio Giorgio Travaglia, Alex Walpoth
Il tracciato della via Via Esposito – Butta sulla nord del Sassolungo in Dolomiti, con indicato il luogo del bivacco
Fotografia di archivio Giorgio Travaglia, Alex Walpoth

Via Esposito - Butta sul Sassolungo, la prima invernale di Giorgio Travaglia e Alex Walpoth

di

Dal 18 al 20 febbraio 2015 Giorgio Travaglia e Alex Walpoth hanno effettuato la prima invernale della Via Esposito - Butta sulla parete nord del Sassolungo, Dolomiti.

Anche se la stagione invernale è ormai alle spalle, vale la pena cercare di dar risalto ad alcune salite alle quali finora non siamo riusciti a dedicare dello spazio. Un esempio lo è la prima invernale la via "Esposito - Butta" sulla parete nord del Sassolungo, effettuata lo scorso febbraio da Giorgio Travaglia e Alex Walpoth. Si tratta della lunghissima via – quasi 1000m in totale a sinistra della famosa via Soldà - aperta tra il 13 e il 14 giugno del 1940 da Ercole Esposito, detto "Ruchin", e Gentile Butta con un bivacco in parete ed uno sotto la cima (i due non sapevano dell'esistenza del bivacco fisso costruito poco tempo prima).

La salita di Walpoth e Travaglia è avvenuta tra il 18 ed il 19 febbraio, con un bivacco programmato in parete. La sera del 19 febbraio i due hanno dormito nel bivacco fisso immediatamente sotto la cima e poi sono scesi il giorno successivo.

Entrambi avevano già percorso la via in una lunga giornata dell'estate di due anni fa, con l'intento di ripercorrerla d'inverno. Inoltre, quest'anno Walpoth aveva ripetuto la via Pichl con un amico; la via Esposito - Butta esce all'inizio dei tiri alti della Pichl, a sentire Travaglia, anche questo li ha avvantaggiati molto durante la loro prima invernale. Racconta Travaglia “Se non avessimo conosciuto già così bene il percorso ci sarebbero voluti almeno tre giorni ed un altro bivacco in parete. Per quanto mi riguarda è stata, al di là delle difficoltà tecniche che raggiungono il VI+, la mia salita più impegnativa finora.”

Per maggiori informazioni sulla prima salita consigliamo il bel libro Sassolungo - le imprese e gli alpinisti di Ivo Rabanser e Dante Colli.

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria