Home page Planetmountain.com
Il Monte Everest, salito senza ossigeno supplementare da Reinhold Messner e Peter Habeler il 8 maggio 1978
Fotografia di Peter Habeler
Reinhold Messner, East Rombuk Glacier, Everest versante Nord, 1980
Fotografia di archivio Reinhold Messner
Peter Habeler, 74 anni e non sentirli... durante la ripetizione della via Heckmair sulla parete nord dell'Eiger insieme a David Lama
Fotografia di © David Lama

Reinhold Messner e Peter Habeler, 40 anni fa la salita dell’Everest senza ossigeno supplementare

di

L’8 maggio 1978 Reinhold Messner e Peter Habeler hanno salito per primi l’Everest (8848m) senza ossigeno supplementare. Un'impresa ritenuta impossibile che ha cambiato l'alpinismo himalayano e ne ha spostato in avanti i limiti.



Verso le 13:15 dell'8 maggio 1978, quindi esattamente 40 anni fa, Reinhold Messner e Peter Habeler hanno raggiunto la cima dell’Everest senza l’aiuto dell’ossigeno supplementare. Sono rimasti sugli 8848 metri della vetta per 15 minuti circa, il tempo di fare delle foto, girare un breve filmato, piangere esausti di gioia, lasciare in cima uno spezzone di corda ed una vecchia batteria per dimostrare di essere arrivati fino a lì, per poi scendere, faticosamente, verso il campo IV.

Messner aveva 33 anni, Habeler 35, e dopo quasi tre mesi al cospetto della montagna più alta della terra i due avevano appena infranto una barriera ritenuta impossibile, smentendo quindi l’opinione dell’epoca che riteneva che non si potesse sopravvivere sopra gli 8500 metri senza far uso di ossigeno supplementare. Dopo essere partiti dal Campo 2 sul versante nepalese il 6 maggio, i due sono finalmente rientrati sani e salvi al Campo Base il 10 maggio, cambiando per sempre il modo di intendere e fare alpinismo sulle montagne più alte del mondo. La loro pionieristica salita ha spostato in avanti i limiti e allo stesso tempo è stata immediatamente il metro di paragone per tutte le altre salite che l’hanno seguita.

La cordata Messner - Habeler era considerata la più forte all’epoca e l’Everest senza ossigeno è stato il coronamento di anni di altre salite da incorniciare. Basti pensare alla parete nord dell’Eiger nel 1974 in sole 10 ore, oppure la rivoluzionaria apertura in puro stile alpino, quindi senza corde fisse, campi prestabiliti e senza ossigeno supplementare, di una nuova via sul Gasherbrum I nel 1975. E anche se Messner aveva già salito il Nanga Parbat nel 1970 e il Manaslu nel 1972, nessuno dei due aveva mai salito l’Everest. E nessuno al mondo aveva mai cavalcato la cima dell’Everest respirando soltanto quell’area rarefatta. La loro è stata un impresa storica che resterà per sempre negli annali dell’alpinismo.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Reinhold Messner, l'alpinismo visionario
28.04.2018
Reinhold Messner, l'alpinismo visionario
Questo è un periodo speciale per Reinhold Messner. Dal 40° anniversario della sua prima salita senza ossigeno dell'Everest (insieme a Peter Habeler) alla prima mondiale del suo ultimo film a Trento fino alla sua speciale serata sempre al Trento Film Festival. Un ritratto del grande alpinista.
Peter Habeler a 74 anni nuovamente sulla Nord dell'Eiger insieme a David Lama
06.04.2017
Peter Habeler a 74 anni nuovamente sulla Nord dell'Eiger insieme a David Lama
Alpinismo senza tempo: all’età di 74 anni Peter Habeler, uno dei più forti alpinisti di tutti i tempi che nel 1978 aveva salito per primo l’Everest senza ossigeno supplementare insieme a Reinhold Messner, ha ora salito nuovamente la parete nord dell’Eiger. Nel 1974 Habeler aveva segnato un record di velocità sulla via Heckmair proprio con Messner, mentre adesso ha ripetuto la via con un altro alpinista di fama mondiale, il giovane David Lama.
Nanga Parbat - il film sulla storia di Reinhold e Gunther Messner e sulle scelte
07.05.2016
Nanga Parbat - il film sulla storia di Reinhold e Gunther Messner e sulle scelte
I film di PlayAlpinismo: Nanga Parbat di Joseph Vilsmaier è la storia di Reinhold e Gunther Messner, della loro grande prima salita della parete Rupal al Nanga Parbat, di una tragedia e di come una montagna possa segnare il destino di un uomo. Recensione di Vinicio Stefanello.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria