Home page Planetmountain.com
Aleksei Lonchinskii sulla cresta durante la prima salita del Phungi Peak (6538 m), Himalaya, Nepal, effettuata insieme a Yury Koshelenko
Fotografia di Yury Koshelenko, Aleksei Lonchinskii
Durante il secondo giorno della prima salita del Phungi Peak (6538 m), Himalaya, Nepal (Yury Koshelenko, Aleksei Lonchinskii)
Fotografia di Yury Koshelenko, Aleksei Lonchinskii
Selfie: Aleksei Lonchinskii e Yury Koshelenko il 29/10/2017, durante la prima salita del Phungi Peak (6538 m), Himalaya, Nepal
Fotografia di Yury Koshelenko, Aleksei Lonchinskii
La linea della prima salita del Phungi Peak (6538 m), Himalaya, Nepal, aperta in cinque giorni nell'autunno 2017 da Yury Koshelenko e Aleksei Lonchinskii
Fotografia di Yury Koshelenko, Aleksei Lonchinskii

Phungi Peak, grande prima salita Himalaya per Koshelenko e Lonchinskii

di

Il 28 ottobre gli alpinisti russi Yury Koshelenko e Aleksei Lonchinskii hanno effettuato la prima salita del Phungi Peak, montagna di 6538 metri in Himalaya, Nepal. Arrampicando in stile alpino, hanno impiegato complessivamente cinque giorni.

I due fortissimi alpinisti russi Yury Koshelenko e Aleksei Lonchinskii sono andati a segno verso fine ottobre con la prima salita del Phungi Peak, bella e finora inviolata cima di 6538 metri situata ad ovest del Manaslu in Nepal.

Partendo il 26 ottobre, i due sono saliti lungo i 1500 metri della parete SO in stile alpino, impiegando tre giorni per arrivare in vetta che hanno toccato il 28 ottobre. Durante la salita i russi hanno superato sezioni di ghiaccio dai 60 agli 80°. Dopo il secondo bivacco a cinque tiri dalla cima il tempo è peggiorato, diventando molto freddo e ventoso. La vetta è stata raggiunta non senza difficoltà lungo l’esposta cresta alle 16:30 del 28 ottobre, e dopo un altro bivacco in discesa poco sotto la cima i Koshelenko e Lonchinskii hanno impiegato altri due giorni per scendere non lungo la via di salita, ma lungo la sconosciuta cresta ovest.

Come ricorda giustamente il giornalista tedesco Stefan Nestler, il 54enne Koshelenko ed il 35enne Lonchinskiy appartengono all’élite dell’alpinismo russo. Entrambi infatti in passato hanno ricevuto un Piolet d’Or per le loro eccezionali salite. Koshelenko ha ricevuto il premio nel 2004 per la prima salita del Nuptse East (7804 m) lungo il pilastro sud, effettuato insieme a Valeri Babanov nel novembre 2003, mentre la piccozza d’oro è stata assegnata a Lonchinskii per la prima salita della parete sudovest del Thamserku (6623 m) effettuata nella primavera del 2014 insieme a Alexander Gukov.

Link: FB Yury Koshelenko, FB Aleksei Lonchinskii

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Piolet d'Or 2015: la grande serata finale a Courmayeur
13.04.2015
Piolet d'Or 2015: la grande serata finale a Courmayeur
Si é chiusa sabato 11 aprile, con la cerimonia di consegna dei premi al Palanoir di Courmayeur, la 23° edizione dei Piolets d’Or, gli Oscar dell’alpinismo. La coppia statunitense formata da Tommy Caldwell e Alex Honnold, i russi Aleksander Gukov e Aleksey Lonchinsky e gli sloveni Marko Prezelj, Ales Cesen e Luka Lindic si aggiudicano il Piolets d’Or 2015. Ad un emozionato Chris Bonington il Piolets d’Or Carrière.
05.11.2003
Cima del Nuptse East per Babanov e Koshelenko
IL 2/11 Valery Babanov e Yura Koshelenko hanno raggiunto l'inviolatra cima del Nuptse East 7804m, lungo la parete sud.
10.02.2004
Piolet d'or 2003 a Babanov e Koshelenko
Il 6/02 a Valeri Babanov, Yuri Koshelenko è stato assegnato l'ambito riconoscimento alpinistico francese per la salita del pilastro sud del Nuptse est dello scorso novembre 2003.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria