Home page Planetmountain.com
Sílvia Vidal pulisce l'8° tiro di 'Un pas més' sulla parete ovest di Xanadu (Arrigetch Peaks, Alaska)
Fotografia di Sílvia Vidal
Sílvia Vidal durante l'avvicinamento alla parete ovest di Xanadu (Arrigetch Peaks, Alaska)
Fotografia di Sílvia Vidal
Sílvia Vidal in discesa, dopo la prima salita di 'Un pas més' sulla parete ovest di Xanadu (Arrigetch Peaks, Alaska)
Fotografia di Sílvia Vidal
'Un pas més', parete ovest di Xanadu (Arrigetch Peaks, Alaska) aperta da Sílvia Vidal dal 5 al 21 luglio 2017 (A4/A4+ 6a, 530 m)
Fotografia di Zeb Engberg

Nuova via d'arrampicata sullo Xanadu in Alaska per Sílvia Vidal

di

Tra il 5 ed il 21 luglio 2017, l'alpinista catalana Sílvia Vidal ha aperto in solitaria 'Un pas més' (A4/A4+ 6a, 530 m) sulla parete ovest di Xanadu (Arrigetch Peaks, Alaska).

La formidabile alpinista catalana Sílvia Vidal ha aperto una nuova via in piena autonomia sulla parete ovest di Xanadu nel massiccio delle Arrigetch Peaks in Alaska. La Vidal ha trascorso 17 giorni in parete per aprire la linea di 530m, superando difficoltà tecniche fino a A4+, ma per molti aspetti l'arrampicata è stata la parte meno impegnativa dell’intera spedizione. Su un totale di 53 giorni trascorsi da soli nella remota valle dell’Alaska, 36 giorni sono serviti unicamente per trasportare circa 150 chili di cibo e materiale indispensabili per la permanenza in valle.

La Vidal ha raccontato: "Non ho avuto nessun aiuto esterno, nessuna radio, nessun telefono per comunicare oppure per essere in grado di sapere le previsioni meteo. L'idrovolante che mi avrebbe poi riportato alla civiltà è stato programmato con due mesi in anticipo; un giorno specifico ed il posto di decollo. Era un test di fiducia, perché anche se avessi potuto camminare per giorni, probabilmente non sarei mai arrivata da nessuna parte." Altra situazione difficile per la Vidal è stata la convivenza con gli orsi. "Ho visto gli orsi da vicino e, anche se in fin dei conti le cose sono andate bene, ero estremamente spaventata. Ci sono stati dei momenti davvero difficili. Non solo durante gli incontri con gli orsi, ma anche durante il resto del mio viaggio, fino a quando non sono riuscita a trasformare la mia paura in qualcos’altro."

Durante la spedizione la Vidal non era del tutto da sola. Due team statunitensi hanno arrampicato indipendentemente sulla stessa montagna nello stesso periodo. Il primo team ha aperto una nuova via a destra di Un pas més e secondo la Vidal sono stati i primi ad aprire una via sulla parete ovest di Xanadu. Silvia ha incontrato un secondo team in agosto, quando stava scendendo verso l'idrovolante. Mentre gli statunitensi avevano stabilito il campo base in fondo alla valle, lei ha scelto di salire al colle a sinistra e raggiungere la parete percorrendo una lunga cengia per poi trascorrere i 17 giorni in parete.

La Vidal ha spiegato "La via è lunga 11 tiri. Ci sono tre spit sui tiri (sul tiro 1, 5 e 6) e 12 spit alle soste. 2 soste sono "pulite". La via supera difficoltà di arrampicata artificiale fino a A4/A4 +. "Questo è esattamente quello che cerco" ci ha raccontato "è ciò che mi permette di aprire una via così, tenendo conto del meteo, arrampicando a-vista, da sola, con tutto quel materiale. I tiri chiavi sono corti, ma l’arrampicata è precaria. Fondamentalmente la via supera la ripida parete usando un sacco di hook."

Descrivendo la qualità del granito come generalmente buono, la Vidal ha spiegato che era "talvolta sabbioso, quindi i copperhead non andavano bene. C’erano dei massi instabili, poi la via seguiva un sistema di fessure. Alcune lame e hanno reso la salita più complicata perché le corde si sono incastrate e dovevo scendere in doppia per liberarle. Anche più volte sullo stesso tiro."

Poi ha concluso: "Queste sono soltanto le informazioni tecniche della via. Ma dopo questa esperienza, da sola per settimane, senza comunicazione, dopo aver trasportato tutto quel materiale, dopo aver affrontato gli orsi, fiumi, incertezze, dubbi e paure, la via è sempre la cosa meno difficile. La vera sfida è tutto il resto."

Info: www.vidalsilvia.com

Condividi questo articolo

NEWS / News correlate:
Silvia Vidal, video intervista
03.12.2012
Silvia Vidal, video intervista
Video intervista all'alpinista catalana Silvia Vidal, una delle migliori esperte di big wall del mondo.
Espiadimonis, nuova via di Silvia Vidal sul Serrania Avalancha, Patagonia
16.04.2012
Espiadimonis, nuova via di Silvia Vidal sul Serrania Avalancha, Patagonia
A febbraio e marzo 2012 l'alpinista spagnola Silvia Vidal ha aperto in solitaria la via Espiadimonis (A4/6b, 1500m) sulla parete Serrania Avalancha nella Patagonia cilena.
Sílvia Vidal ha aperto 'Naufragi' nella Kinnaur Valley, India
25.10.2010
Sílvia Vidal ha aperto 'Naufragi' nella Kinnaur Valley, India
Dal 15/08/2010 al 2010/08/09 la specialista dei big walls Sílvia Vidal ha aperto Naufragi (1050m, A4+/6a+), nella Kinnaur Valley, India
Nuova big wall sullo Huascaran North per Silvia Vidal
30.09.2008
Nuova big wall sullo Huascaran North per Silvia Vidal
Dal 26 luglio al 9 agosto Silvia Vidal e Youri Cappis hanno effettuato la prima salita di ‘Entre boires’ A3/6a+/80º sulla parete est dello Huascaran North (Cordillera Blanca, Perù).
Silvia Vidal sullo Shipton Spire, Trango, Pakistan
23.11.2007
Silvia Vidal sullo Shipton Spire, Trango, Pakistan
A luglio Sílvia Vidal ha salito in solitaria "Life is Lilac" (A4+, 6a, 870m) nuova via sul pilastro NE del Shipton Spire, Trango, Pakistan

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria