Home page Planetmountain.com
L'Everest dal Campo Base Nord (Tibet)
Fotografia di Francesco Tremolada
Everest visto dal nord, con il Second Step a circa meta' cresta.
Fotografia di Francesco Tremolada
La parete nord dell'Everest, con l'immenso pilastro centrale. Le vie sulla montagna più alta del mondo. 1. Cresta nord a cresta nordest, 1960 prima salita: Qu Yinhua, Wang Fuzhou, Gong Bu. 2. Messner Parete Nord, 1980 prima salita: Reinhold Messner. 3. Great Couloir Direct (o Norton Couloir Direct), 1984 prima salita: Tim Macartney-Snape, Greg Mortimer. 4. Hornbein Couloir Direct (o Japanese Route), 1980 prima salita: Tsuneo Shigehiro, Takshi Ozaki 5. Cresta Ovest/Hornbein Couloir, 1963 prima salita: Willi Unsoeld, Thomas Hornbein. 6. Cresta Ovest Direct, 1979 prima salita: J. Zaplotnik, A. Stremfelj, S. Belak
Fotografia di www.mountain.ru

Everest, incidente sfiorato per malfunzionamento delle bombole d'ossigeno

di

Nel tentativo per la vetta dell’Everest i componenti di una spedizione commerciale a circa 8500 metri ha dovuto scendere velocemente per problemi con i regolatori delle bombole di ossigeno supplementare.

Potenziale dramma sfiorato questa mattina in altissima quota sui pendii dell'Everest, dove durante il tentativo per la vetta sul versante tibetano un gruppo di clienti appartenenti alla spedizione Alpenglow guidato dallo statunitense Adrian Ballinger ha riscontrato problemi con i regolatori di ossigeno supplementare.

Secondo l’alpinista e cronista Alan Arnette, che quest’anno sta seguendo le vicende sulla montagna più alta della terra per la rivista statunitense Outside Online, all’improvviso a quota 8500 metri 10 dei 39 regolatori utilizzati da clienti e Sherpa hanno smesso di funzionare. Vicino al famoso Second Step, senza il flusso regolare di ossigeno supplementare al gruppo non è rimasto altro che scendere. Alle 9 di mattina tutti i componenti erano già a 7700 m. Da notare che durante la discesa altri 4 regolatori si sono rotti, un fatto più unico che raro, che fortunatamente non ha avuto ulteriori conseguenze.

Per chi non lo sapesse, precisiamo che il malfunzionamento delle bombole di ossigeno o l’improvvisa mancanza dell’ossigeno stesso espone chi ne fa uso in alta quota a rischi molto alti in quanto generalmente si tratta di persone assolutamente non acclimatate per affrontare quelle altitudini senza ossigeno supplementare.

I problemi si sono riscontrati durante quello che viene definito il terzo “summit wave”, ovvero la terza grande ondata di alpinisti che stanno cercando di raggiungere la cima in questa stagione pre-monsonica dopo che le corde sia dal versante nepalese sia da quello tibetano sono state fissate.

Tra le varie salite sull’Everest di questi giorni segnaliamo la cima di Kami Rita Sherpa, sul tetto del mondo per la 22° volta, e la cima di Ani Lhakpa Sherpa dal versante nord. Per la 44enne Lhakpa è la nona volta sul punto più alto della terra, un record femminile che batte il record stabilito da lei stessa un anno fa.

As day broke, we were two teams - one at 28,000 feet; the other at 28,500 feet. Our night had been perfect - still, warm, and with all 25 of our guides, Sherpa and members looking strong and confident. And then it happened - we experienced a systemic failure of our oxygen systems. Within an hour, almost 50% of our regulators had failed. And that's when Everest demanded everything we had. Climbers buddy-breathed with guides; our strongest Sherpa (those that still had functioning oxygen) handed off their oxygen systems to members and descended without; and everyone without question gave up on a summit to ensure our team got down alive. It's not the experience I wanted to have today. But I am so proud of our team. Thank you to Sherpa, members, guides and BC staff. You did it all right today. #Everest2018 #everestnofilter #Everest

A post shared by Adrian Ballinger (@adrianballinger) on

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Everest e le vie della parete nord
02.03.2004
Everest e le vie della parete nord
Le vie della parete nord dell'Everest, la montagna più alta del mondo.
Reinhold Messner e Peter Habeler, 40 anni fa la salita dell’Everest senza ossigeno supplementare
08.05.2018
Reinhold Messner e Peter Habeler, 40 anni fa la salita dell’Everest senza ossigeno supplementare
L’8 maggio 1978 Reinhold Messner e Peter Habeler hanno salito per primi l’Everest (8848m) senza ossigeno supplementare. Un'impresa ritenuta impossibile che ha cambiato l'alpinismo himalayano e ne ha spostato in avanti i limiti.
Traversata Everest - Lhotse, Sherpa Tenji tenterà la salita in memoria di Ueli Steck
30.04.2018
Traversata Everest - Lhotse, Sherpa Tenji tenterà la salita in memoria di Ueli Steck
Intervista all'alpinista britannico Jon Griffith in spedizione in Nepal dove Sherpa Tenji tenterà la famosa traversata Everest - Lhotse senza ossigeno supplementare. Griffith coordina il progetto di live streaming della salita in memoria del grande amico Ueli Steck che aveva progettava questo concatenamento l’anno scorso.
Video: Adrian Ballinger e Emily Harrington in cima al Cho Oyu in 14 giorni
15.04.2017
Video: Adrian Ballinger e Emily Harrington in cima al Cho Oyu in 14 giorni
Il video di Adrian Ballinger e Emily Harrington e la loro velocissima salita del Cho Oyu (8188m) in Tibet nell’autunno 2016.
Storia dell'Everest, la montagna più alta: il Chomolungma, la Dea madre del mondo
25.05.2013
Storia dell'Everest, la montagna più alta: il Chomolungma, la Dea madre del mondo
La storia della montagna infinita, il Sagarmatha in Nepalese, Chomolungma in tibetano, l'Everest per tutti gli altri. A 60 anni dalla storica prima salita di Edmund Hillary e Tenzing Norgay del 1953, con i suoi 8848m la montagna più alta della terra continua ad affascinare sempre di più.
Spit sull'Everest
06.05.2009
Spit sull'Everest
Un team di guide alpine e sherpa ha piantato alcuni spit sull'Everest per rendere la via da sud più sicura.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria