ICE HOME
CASCATE DI GHIACCIO

Italia - Estero

GRANDI CIME

Alpi

COMPETIZIONI

Risultati e calendario

'99 - '00
 
Spedizioni
Libri, Guide, Video
Interviste
Posta
Weblink
Forum
Search
Alpinismo nella Valle delle Meraviglie Accesso: si segue l’autostrada per Como e Chiasso, passando la frontiera Svizzera e proseguendo per Bellinzona e poi San Bernardino. Arrivati a San Bernardino si imbocca il tunnel omonimo che porta verso Hinterrhein e Coira. Appena dopo il tunnel si apre a sinistra la Valle delle Meraviglie (come l’ho battezzata io).

La macchina conviene parcheggiarla presso il ristorante bar posto poche centinaia di metri avanti, seguendo l’uscita per Hinterrhein. La strada in realtà prosegue ma è consentito il transito soltanto ai veicoli militari. Calzati gli sci si percorre in piano la Valle in direzione sud-ovest fino al settore scelto (da 1 a 3 ore). Le uniche cascate ben visibili dall’imbocco della Valle sono quelle del settore Fuego Lento.

Documentazione: molto utile è la carta al 25.000 Hinterrhein, foglio 1254 della Carta Nazionale della Svizzera. Presso il rifugio Toscano (Capanna Genziana) è disponibile il libro delle cascate dove si trovano anche le fotografie delle colate salite e l’esatta ubicazione nella Valle. Il rifugio è un ottimo punto di appoggio per trascorrere più giorni sul posto, e si raggiunge da San Bernardino seguendo per circa un chilometro la strada del passo (tel. 0041/918321204).

In uscita imminente la guida delle cascate delle Alpi Centrali di L. Biagini, V. Casellato G. Maspes e G. Miotti, che raccoglie anche le cascate della zona. E’ importante sapere che la Valle delle Meraviglie è un poligono militare, per cui nei giorni feriali a volte è chiusa per le esercitazioni di tiro. Per informazioni al riguardo si può telefonare alla polizia di San Bernardino allo 0041/918228100.

Dormire e mangiare
: il miglior punto di appoggio è costituito dalla Capanna Genziana a San Bernardino dove si mangia bene e abbondante (caso unico per la Svizzera). Da notare che il posto è molto frequentato dagli scialpinisti e dalle scolaresche che fanno la settimana bianca, per cui è conveniente prenotare in anticipo anche se dispone di 104 posti letto.


Periodo: come già detto bisogna informarsi sul divieto di accesso alla valle durante le esercitazioni militari telefonando alla polizia. Per il resto tutto il periodo invernale va bene, da dicembre a fine marzo. Le colate esposte a sud infatti si formano già a dicembre e durano fino a fine gennaio, mentre quelle più alte esposte a nord (settore Isteria) sopravvivono fino al termine della stagione.

Attenzione alle valanghe perchè tutta la Valle è fortemente esposta al pericolo di scaricamenti dai pendii ripidi sommitali, oltre ad alcuni pericolosi canaloni ripidi di accesso alle colate (Isteria). Indispensabile per gli avvicinamenti è avere con se ARVA pala e sonda, oltre ovviamente agli sci, e ascoltare il bollettino nivometeorologico svizzero che risponde allo 0041/91187.

di Nicolo' Berzi - Guide Alpine Milano
   
 1 2 3 4 5 
 
Svizzera
Per approfondire le tecniche di arrampicata su cascate potete rivolgervi a Nicolò Berzi delle Guide Alpine Milano, c/o Golden Gym, tel. 02/8394233 oppure 0335/6535349, email: milguide@tin.it


Mappa delle cascate
Un click sulla mappa per ingrandirla


Alla base della parte destra del settore Iniziazione
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.
[include:'/incl/analytics.lasso',Encodenone]