ICE HOME
CASCATE DI GHIACCIO

Italia - Estero

GRANDI CIME

Alpi

COMPETIZIONI

Risultati e calendario

'99 - '00
 
Spedizioni
Libri, Guide, Video
Interviste
Posta
Weblink
Forum
Search
Cascate di ghiaccio in dolomiti
Val LastiesGRUPPO del SELLA

Val Lasties

Le cascate qui raggruppate sono dei veri e propri gioielli incastonati fra le pareti dolomitiche del Sella. L’ambiente è quello dell’alta montagna e per gli avvicinamenti sono necessari gli sci da alpinismo. Tutte queste cascate si formano per fusione e quindi è necessaria la presenza di neve. Fatta eccezione per la Col Aut e l’Ossessione, le altre sei cascate prendono il sole. Ciò le rende particolarmente suggestive, costringendo però i salitori a necessarie valutazioni sulla loro stabilità in caso di temperature miti.

Accesso: si può raggiungere sia dalla val Gardena (vedi) prendendo le indicazione per il passo Sella e scendendo verso Canazei; sia dalla val di Fassa (vedi) seguendo la strada che sale verso il passo Sella (Meisules e Meisules dx) o quella che sale per il passo Pordoi.

- Intro
- Val Gardena
- Sella Meridionale
- Val di Fassa
Meisules 70m III, 4+ E 2200m 2 corde doppie su roccia
Meisules dx 40m III, 4+ E 2200m Doppia da attrezzare
Sono le due cascate che si svolgono nell’ambiente più severo sia per l’avvicinamento che per la salita. Valutare le condizioni della neve nel ripido canalone di accesso.

Accesso: raggiunta la località Pian dei Schiavaneis, lungo la strada che congiunge la Val di Fassa al passo Sella, si lascia la macchina in prossimità di due pensioni. 200 m dopo le pensioni (direzione Nord) si prende una strada forestale e dopo poco si risalgono i pendii ripidi fino alla base delle rocce dove si trovano le tracce del sentiero estivo. Lo si segue fino a dove sbocca il canalone della Val de Sela. Da qui si vedono le cascate e le si raggiungono per il suddetto impervio canalone. (1h 30min).

Gulottina 90m III, 3+ E 2650m Traversare a destra sulla cengia fino alle soste di Cassiopeo. 2 c.d.
Cassiopeo 135m III, 5 E 2600m Doppie su roccia
Col Aut 70m III, 4 N-W 2700m Doppia su roccia
Ossessione 130m III, 4+ N-W 2700m A piedi
Sicuramente Cassiopeo è una delle cascate più caratteristiche delle Dolomiti: essa si presenta come un luccicante nastro d’argento che divide in due una gialla parete dolomitica. Difficilmente dopo averla vista si riesce a resistere alla voglia di salirla. Di soddisfazione anche le altre tre cascate. Attenzione: anche se nessuna delle quattro cascate presenta pericoli oggettivi, è necessario porre attenzione alla condizione della neve durante l’avvicinamento con gli sci.

Accesso: lasciata la macchina al passo Pordoi, si prende la funivia che porta in cima al Sass Pordoi. Dalla cima si scende (generalmente con gli sci, vista la quota 2900m) verso la forcella Pordoi. Arrivando alla suddetta forcella si prende verso Nord la valletta che poi si immette nella più grande Val Lasties. Ossessione e Col Aut si incontrano sulla destra scendendo lungo la detta valletta. Finita tale valletta il pendio si apre e con divertente sciata si raggiunge un grosso pianoro. Cassiopeo e Gulottina sono ora ben visibili sulle pareti che stanno di fronte, oltre il pianoro. Finita la salita delle cascate 10 e 11 si consiglia di tornare alla forcella Pordoi e quindi discendere all’omonimo passo. Per quanto riguarda invece le atre due cascate (8 e 9) la soluzione più comoda è quella di scendere fino a Pian dei Schiavaneis e in autostop farsi riportare al passo Pordoi, a meno che non si abbia la possibilità di lasciare all’andata una macchina lì. Attenzione: dalla piana scendere costeggiando l’estremità sinistra della valle (faccia a valle), ai piedi della parete N-W del Sass Pordoi (discesa consigliata a buoni sciatori ). (da 45 min. a 1h).

Pilastrino 40m II, 4 S 2500m Doppia su roccia
O Sole mio 90m II, 5 S-E 2500m A piedi o su roccia
Cascate evidenti dal passo Pordoi. La più bella e conosciuta è sicuramente O sole mio. Il ghiaccio è sempre molto bello vista l’esposizione; fare però molta attenzione in caso di giornate con temperature miti: sono probabili crolli.

Accesso: A piedi o con gli sci dal passo Pordoi. Salendo verso il canalone che scende dalla forcella del Pordoi, le cascate rimangono sulla destra. (40 min.)

 

| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.