EXPEDITIONS HOME
HIMALAYA

Everest

Dhaulagiri I

Spantik Peak

Diran Peak

Kanghiatse

Makalu 2001

Chiantar 2000

ANDE

Cruz del Sur

Rio La Venta

Patagonia by water

CAUCASO

Pamir Alay

ARTICO

Mt.Nalumasortoq

Islanda
 
Libri, Guide, Video
Panorami a 360°
Posta
Weblink
Forum
Introduzione
Dati tecnici & altro
News spedizione 1  2  3
Intervista                
  
testi e foto di Simone Moro
27/07/2000
piccozza

Erano le nove del 24 maggio, 40 gradi sottozero mi venivano soffiati addosso dalla potenza di una delle tante bufere himalayane.

Ero sul mio Everest, in questo caso quello vero, quello che, a quasi 9000 metri, domina imponente il nostro pianeta. Mi sembravano così lontane e piccole le mie ambizioni. Apparivano così sensate e forti le mie paure.

Perché, a differenza dei luoghi comuni, lassù, non si sfida niente e nessuno, non si comanda, non si domina ma si è dominati. Si è in balia della natura e da essa, semmai, si è semplicemente accettati. Proprio per questo era già la terza volta che tentavo di arrivare lassù ma come in altri Everest della vita, ero stato respinto nonostante avessi "combattuto" con la malasorte e con i miei limiti.

Voler salire sulla cima più alta del globo è da sempre una delle mete più ambite per qualsiasi alpinista. Anch’io, che da 20 anni corteggio la montagna, ho sempre sognato di poter arrivare sul più alto punto raggiungibile a piedi dall’uomo. Tenendo sempre presente che non si tratta né di una sfida né di una conquista. Guai a pensarlo! Si verrebbe uccisi dalla propria ambizione che finirebbe per renderci miopi di fronte ai pericoli evidenti di una salita così impegnativa.

Sono la voglia di sperimentarsi, la sete di sensazioni semplici e forti, il grande amore per la vita e il desiderio di appagare i nostri sentimenti che spingono un alpinista a mettersi in cammino verso l’Everest.

La gente ci giudica dei pazzi, degli incoscienti che hanno perso il senso della vita e che cercano solo guai. Probabilmente questo è il dazio, ma vi confesso che lo pagherei anche con interessi da usuraio, perché troppo grande è la gioia che mi dà ciò che faccio. Gioia, non sballo...









vetta Everest
La vetta dell'Everest dal Colle Sud. (foto S. Moro)





"Ognuno ha il suo Everest da raggiungere…
Probabilmente tutti lo sanno ma chissà in quanti riescono davvero a raggiungere la vetta dei propri sogni."






S. Moro - Everest











Simone Moro sull'Everest. (foto arch S. Moro)










"La gente ci giudica dei pazzi, degli incoscienti che hanno perso il senso della vita e che cercano solo guai. Probabilmente questo è il dazio, ma vi confesso che lo pagherei anche con interessi da usuraio, perché troppo grande è la gioia che mi dà ciò che faccio. Gioia, non sballo."





Everest e Lhotse
La grande coppia: Everest e Lhotse. (foto S. Moro)


Questo approccio 'filosofico' è ovviamente supportato anche da tanto realismo. Ore ed ore di allenamento che con il passare degli anni diventa sempre più out che in-door. Muscolazione con i pesi e con le macchine, chilometri e chilometri di corsa su qualsiasi terreno e pendenza, centinaia di pedalate in bicicletta e tante giornate passate in compagnia di rocce e ghiacciai ad esercitare tecnica, abilità e a sensibilizzare l’istinto.

Anche se le motivazioni sono molteplici ed individuali, il mio è un alpinismo come tanti altri, praticato da un ragazzo come tanti altri che ha deciso di intendere la propria attività non come il fine della propria vita ma come mezzo per scoprire ed amare la vita.

Scalare le montagne del mondo è il mezzo per scoprire le culture, i popoli, i problemi del mondo. E’ poi, anche, il mezzo per scoprire i propri limiti personali, tecnici e psicologici, nella consapevolezza che tali limiti si possono superare con la determinazione, la motivazione, l’allenamento.

In fondo sono gli stessi stimoli che motivano le persone ad evolvere nella sfera affettiva, lavorativa, sociale. Se gli individui sono mossi dunque dagli stessi stimoli, seppure in ambiti così diversi, non è forse ora che si smetta nel definire gli alpinisti come dei pazzi…? "

| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.