Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowVia Ferrata arrowEttore Bovero

Ettore Bovero

By: Planetmountain.com
Area: Dolomites, Group: Tofane, Peak: Col Rosà, Height: 2160m

This beautiful, tough ferrata crosses the exposed southwest face of the Col Rosà, the isolated rocky peak between the Tofane and Pomagagnon. Though the vertical climb (completely equipped) is short it gives the expert mountaineer immense satisfaction. On reaching the summit there is an unexpected view onto the valley and the cloister formed by Cortina’s mountains.

GETTING THERE

From Cortina head northwards along the Fiames/Podestagno road. Park at Camping Olympia.

ACCESS

Skirting Camping Olympia (1290m) first follow the forestry road (no. 417); then take path 408 which follows a steep, winding route through the Val Fiorenza woods towards Passo Pospòrcora (1720m 1 hour 30 min). From here continue right along a steep track through the pine trees up to the start of the ferrata near a cave.

ROUTE

From the sign for the ferrata ascend past rocks and pine trees to the steep arête which, looking towards the Boite Valley and Cortina, clearly indicates the line of the ferrata. The cables begin at this point and lead directly to a shoulder (pine trees) and then the summit.

From this start ascend a steep section to then continue on bare rocks in the middle of the arête. Once passed a chimney and a short, exposed traverse, ascend the fun rocky steps that lead to the trees and terrace beneath the summit. With the help of iron rungs climbed quickly up the final wall to, enjoy the fantastic panorama over Cortina.

DESCENT

From the top, follow the long path no. 447 northwards down to the forestry road. This leads back to the car park.

GEAR

Normal via ferrata kit.

DIFFICULTY

Exposed but short itinerary for which a high level of experience is required.

MAPS/BIBLIOGRAPHY

Via Ferratas of the Italian Dolomites: Vol 1 by John Smith and Graham Fletcher. Cicerone Press 2002

Share this page

COMMENTS for the route "Ettore Bovero"

31-05-2009, Claudio Sacchi
Un pò noiosa e faticosa la Val Fiorenza fino a Posporcora, poi la ferrata mediamente difficile, con bella vista sul Campanile Rosà, meta preferita da Re Leopoldo del Belgio; meglio non salire vicino ai cavi, gli appigli sono migliori. La discesa è stata rognosa per non aver seguito la via giusta Bye
23-10-2008, Federico Mazzucato
Ferrata molto bella e panoramica! Salita eseguita in una bellissima giornata di sole d'ottobre. E giro concluso con attraversamento a piedi nudi del torrente Boite (all'arrivo a valle)!!! Passaggi molto divertenti e rocciabili nonostante l'esposizione in alcuni tratti. Roccia in generale compatta. Sicuramente da fare!!
22-09-2006, davide
breve faerrata ma interessante perfetta per i primi approcci a queste vie, non presenta difficolta rilevanti piu che difficile la definerei media , sempre che uno non abbi vertigini, perfetta per passarsi una mattinata
22-08-2006, Pierpaolo Povelato
E' stata la mia 3 ferrata. Non so quindi valutare con precisione il grado di difficoltà. Credo di poter dire che è in ottimo stato, corde e fittoni bene ancorati. Non ho avuto particolari timori o momenti difficili, ho sostato in almeno 5/6 punti a scegliere bene dove mettere piedi e mani, salendo di qualche passo e magari scendendo. C'è un punto esposto 3 metri in tutto ma non è il punto più difficoltoso. Per il resto belle sensazioni e panorami spettacolari. Ho visto gente salire come schegge attaccati sempre con le mani sulla corda! Che gusto c'è?
04-11-2005, Gabriele Meloni
Ottima escursione che dà discrete soddisfazioni.Nelle guide,a mio parere,è sottovalutata e nonostante non sia lunga ha diversi passaggi tecnici.
03-10-2005, Francesco Garbellotto
Ferrata divertente: sempre abbastanza esposta ma sicura, qualche passaggio un po' più tecnico in cui tirarsi su con le braccia, ma nel complesso senza punti difficili. Molto bello il panorama a circo: dalle tofane alla croda rossa al cristallo e sorapis, con il pelmo lì in fondo troneggiante come sempre!
18-06-2005, Roberto Santalucia
E' stata la mia prima ferrata! In effetti pensavo che fosse più semplice, mi consola il fatto che sia ta le "Difficili". Comunque è stato molto bello, stupendo il panorama in vetta. Angelo... sono pronto per la prossima!
18-06-2005, Roberto Santalucia
Avevo dimenticato di inserire la bellezza!!!
31-08-2004, Federico
Bellissima. avevo affrontato, prima di questa, solo la torre Toblin ma non sono nemmeno paragonabili: sulla Toblin vi sono troppe scale e non si ha contatto con la roccia. Mi confortano, per le prossime ferrate, i commenti sulla difficoltà del Col Rosà rispetto ad altre
25-08-2004, Gianni Verducci
una buon allenamento per fare ferrate più "tecniche": non da sottovalutare
11-06-2004, Enrico
Pur nella sua brevita' e' una ferrata interessante e abbastanza varia. Riguardo la scarsita' di appigli basta "muoversi" dalla linea teoricamente piu' semplice e diretta per trovarne, in tutta sicurezza,in abbondanza. Attenzione, verso meta' ferrata,ad oggi, un ancoraggio saltato e penzolante sul cavo, non permette una sufficiente sicurezza in caso di caduta (circa 20 mt di cavo "libero" tra un ancoraggio e l'altro). La discesa per la via normale resa piu' divertente da bei canaloni innevati e poco pendenti che hanno permesso, in scivolata controllata, di ridurre il tempo di percorrenza a valle.
12-02-2004, alessandro giumini gaddi
è stata la mia prima ferrata sinceramente la credevo più facile commosso tantissimo una volta giunto in vetta
21-07-2003, Michele Berton
Che bella ferrata! Tratti molto esposti con splendida vista su Cortina e qualche passaggio impegnativo per scarsita' di appigli. E' un'esperienza che consiglio a tutti gli appassionati preferibilmente a inizio o fine stagione (molto frequentata).
06-06-2003, Diego Cuzzolin
via molto soddisfacente, soprattutto da percorrere ad inizio stagione. bella perchè permette di salire in esposizione senza eccessive difficoltà. attrezzature in ottimo stato, grandioso panorama.
21-07-2002, Bologna Lucio e Chrys
Concordiamo con Massimo e Linda.Anche noi ci aspettavamo una via meno impegnativa fisicamente.Un po' di tensione iniziale, ma grande soddisfazione finale.Grandioso il passaggio esposto in orizzontale!
31-05-2002, Massimo e Linda
Sinceramente non ce l'aspettavamo così. Sapevamo che era una ferrata impegnativa ma dopo 11 ferrate tutte di media difficoltà credevamo di affrontare una via senza alcun timore.Invece ci siamo ricreduti.E' una via ben attrezzata ma molto esposta con qualche camino e qualche tratto dove la parete ha pochi appigli dove oltre alla tecnica serve anche forza fisica. Sicuramente proveremo a rifarla, perchè adesso sappiamo cosa ci aspetta, e magari la troveremo molto più semplice. In cima molto bello il panorama a 360°.
16-09-2001, Ernesto Majoni
Ritengo la Bovero un percorso ideale per l'allenamento fuori stagione, ben attrezzata e veloce. Sul Col Rosà consiglierei agli escursionisti amanti della solitudine di provare anche a salire senza corde sul Colle, facendo in salita la via normale di discesa. E' un po' faticosa (873 m. di dislivello da Fiames), ma è un'escursione di altri tempi.
15-09-2001, FABIO FACCO
da non perdere. Ottimamente attrezzata
15-09-2001, FABIO FACCO
p.s.: anch'io sono salito con moglie e figlio (13 anni), usando l'imbrago da ferrata per lui e cordini per noi
10-09-2001, Marino Doardi
Bell'itinerario attrezzato con sole funi, abbastanza impegnativo ed esposto. L'ho percorsa con mia moglie e mio figlio (13) assicurandoli entrambi con uno spezzone di corda
Details / route
BEAUTY

stella stella stella stella stella

PERIOD

From May to October, owing to its favourable position and low altitude.

POPULARITY

high

TIME

5 hours

DIFFICULTY

Difficult

FACE

WSW

ASCENT HEIGHT DIFFERENCE

900m

FERRATA HEIGHT DIFFERENCE

200m

PDF

Ettore Bovero

PDF

Ettore Bovero

VOTES / itinerary
USERS VOTE:
stella stella stella stella stella
Vote the itinerary
COMMENT / itinerary

PERSONAL AREA

Add your email and password:

Username:

Password:


SEARCH itineraries

GROUP

Peak

Route

More itineraries
EXPO / Products
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com is updated daily: news, rock climbing, walks, trekking, alpinism, freeride skiing, ski mountaineering, snowboarding and ice climbing on the mountains worldwide. Furthermore, climbing techniques explained, gear & book reviews, expert advice, mountain photography, interviews and competition reports.
FORUM
Recent Comments
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello