Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowRoutes arrowSpigolo Giallo

Spigolo Giallo

First ascent: Emilio Comici, Mary Varale, Renato Zanutti, 1933
By: Planetmountain
Area: Dolomites, Group: Tre Cime di Lavaredo, Peak: Cima Piccola, Country: Italy

Every year hundreds of climbers flock to the Spigolo Giallo. Few routes have such a perfect line, and few routes get quite so crowded. It is best climbed out of season and preferably avoided at the weekends. The difficult sections at the start and near the finish follow a beautiful line near the arête, whilst the less interesting middle section rises up to the right.

GETTING THERE

The ideal starting points are Cortina d'Ampezzo and Auronzo.
These can be reached from the north via the Pusteria Valley, or from the south by first taking the motorway (A27) to Longarone and then following the state road northwards. Both points of departure lead to Misurina, from where a private toll-road winds steeply almost to the base of the Tre Cime's south faces. Park the car at Rifugio Auronzo, situated at the end of the road and either sleep here or in Rifugio Lavaredo, reached by following the path for 15 minutes underneath the majestic South Faces which contain, amongst many other famous routes, the Spigolo Giallo.

ACCESS

From Rifugio Lavaredeo walk up the scree to the foot of the arête. To the left a ledge leads rightwards to the start beneath the corner.

DESCENT

The route finishes slightly below the summit proper; scramble up to this and from the saddle abseil down the West Face. Resined abseil rings, less than 25m apart, lead down to the saddle that separates the Cima Piccola from the Cima Grande. Walk down the scree back to the start of the route.

GEAR

Take a full set of wires, friends, slings, kevlar threads and plenty of quickdraws.

Share this page

COMMENTS for the route "Spigolo Giallo"

10-09-2012, Renzo Bragantini
Salita tanti anni fa con mio fratello Salvatore (facevamo più o meno quarant'anni in due). La ricordo bellissima, incredibilmente aerea (ovvio, basta guardare lo spigolo dal basso). SI resta ammirati dall'intuito e dalle capacità di Comici. I primi due tiri, molto belli, erano già allora un po' consunti, figurarsi oggi. Stupendo il diedro in alto.
26-08-2009, Marco Gnaccarini
Ripetuta il 5 luglio 2008.Bellissima via, linea entusiasmante e aerea, roccia ottima. Chiodata bene. Un po' freddi i primi due tiri ma poi al sole è una bellezza scalare. Complimentoni al grande Comici.
25-03-2008, Ruggero Dell'Oro Ivo Mozzanica
17 agosto 1969 poca esperienza... ma tanta forza e ardimento. Riguardo le dia e.. sicurezza a spalla...era cosi! Cose da brividi al giorno d'oggi. Il giorno dopo al rif Lavaredo (allora si chiamava Mazzetta) sull'uscio c'era un signore alto (Severino Casara), diceva che una cordata il giorno prima aveva scalato lo spigolo giallo salendo la verticalita originale di Comici, deviata poi nelle ripetizioni...ma..timidamente..eravamo noi,..ci strinse la mano chiedendoci di dove venivamo...da Lecco! AAAA e non aggiunse altro...
21-06-2007, jacopo compagnoni
gran via! da fare e da ripetere.giorno dopo fatto via tridentina (bonatti) sulle tofane, gran via anche questa, sarebbe da inserire nelle relazioni del sito! ciao buone scalate
25-09-2005, oitz85
Per Dietmar Ohngemach è "una provovazione a cui non è possibile sottrarsi!". A mio avviso è una via che ogni rocciatore prima o poi desidera fare. A quel paese tutti i commenti sui gradi o sulla linea del percorso.....è fantastico, punto e basta! Offre molto aria sotto i piedi e la roccia in genere è ottima! I tiri difficili sono i primi due (freddi e lucidi come li hanno già definiti) e l'ottavo (numerosi chiodi anche da tirare, come feci io). Un complimenti al fortissimo Comici.
05-09-2005, Paolina
Ambiente intorno straordinario. Bella classica. Uscita dai tiri più facili, non ho fatto il traverso ma una variante diretta in placca (V+) chiodata (si risparmia tempo saltando una sosta intermedia!) che porta direttam alla sosta del tiro duro. Su questo, ho seguito la relazione, cioè sono uscita a sx a metà diedro, secondo me è più facile, consiglio di fare sosta fuori a sx ( ce ne sono due di seguito!) e non nel diedro (scomodissima!).
15-08-2005, marco
bella via...specialmente il traverso esposto e divertente.il tiro del diedro...bello,bello,bello.i primi due tiri un pò così...freddi e lucidi...attenzione...ciaoooooo
19-01-2005, saverio DE TOFFOL
Via bella,anche se mi aspettavo una linea un po' piu' sullo spigolo.I gradi sono giusti,chi dice che la via e' di 5° probabilmente ha fatto un'onesta tirata di chiodi!
03-08-2004, Pozzi Puricelli
via veramente bella e facilmente proteggibile. all'ottavo tiro nel diedro fessura la sosta si trova a fine diedro e non a metà sulla sx come da relazione. ultimi due tiri si possono fare in un'unica soluzione con corda da 60 mt. per la discesa basta prendere la cengia sulla sinistra, con sguardo verso la punta della cima piccola, e procedere fino ad incontrare la parete della piccola ove si trova l'anello di calata. buon divertimento!
10-06-2004, Piero Pagliani
Si può dire ciò che si vuole, ma è impossibile non farla. Quella colonna greca sembra star lì solo per essere scalata. E poi i tiri in alto sono anche divertenti. Finirla sotto il temporale però fà rizzare, letteralmente, i capelli. Attenzione!
16-09-2003, Paolo Marchiori
Bella via, (a parte i primi due tiri). Sicuramente la lunghezza dei tiri descritti in varie relazioni nella parte alta sono sbagliati. Diversi chiodi anche se non proprio ottimi.
14-06-2003, pako chimenea
bravo eskarlet,tu si kets el diavolo, a tibarli a mort!!!!
09-08-2002, igor
Bella via, per chi la farà vorrei solo puntualizzare che nella relazione gli ultimi tiri abbondano come lunghezza;cioè non sono di 40/45 metri ma di 20/30 metri al max
11-05-2002, Enzo Enrico Corazzin
Trovo disdicevole valutare questa via "al massimo di V°" come qualcuno afferma. Se così fosse non occorreva dannarsi l'anima venti anni addietro per rivedere la scala U.I.A.A. e,per lo stesso motivo la via "Attraveso il Pesce" in Marmolada ritornerebbe il VI°+ di un tempo,mentre invece sappiamo che non è così.Dopo sette salite, di cui due in solitaria,su questo magnifico spigolo, propongo ai detrattori un giochetto "divertente": provate a salire utilizzando al massimo 20-25 assicurazioni e,se ancora siete dell'idea che si tratti solo di V° provate ad arrampicarvi in solitaria. Attenti però!!!Comici, potendo oggi rispondervi, farebbe suo un piccolo epigramma di Marziale che cosi recita :"Quem recitas meus est,o Fidentinae,libellus:sed cum male recitas,incipit esse tuus"Quique suum!Enzo Enrico
11-05-2002, Enzo Enrico Corazzin
Trovo disdicevole valutare questa via "al massimo di V°" come qualcuno afferma. Se così fosse non occorreva dannarsi l'anima venti anni addietro per rivedere la scala U.I.A.A. e,per lo stesso motivo la via "Attraveso il Pesce" in Marmolada ritornerebbe il VI°+ di un tempo,mentre invece sappiamo che non è così.Dopo sette salite, di cui due in solitaria,su questo magnifico spigolo, propongo ai detrattori un giochetto "divertente": provate a salire utilizzando al massimo 20-25 assicurazioni e,se ancora siete dell'idea che si tratti solo di V° provate ad arrampicarvi in solitaria. Attenti però!!!Comici, potendo oggi rispondervi, farebbe suo un piccolo epigramma di Marziale che cosi recita :"Quem recitas meus est,o Fidentinae,libellus:sed cum male recitas,incipit esse tuus"Quique suum!Enzo Enrico
14-11-2001, Zanolla
Via abbastanza bella,un poco unta sui primi tiri.A mio parere il grado e' soppravalutato,nel complesso la via non supera il 5°
14-11-2001, Maurizio Zanolla
Via abbastanza bella,un poco unta sui primi tiri.A mio parere il grado e' soppravalutato,nel complesso la via non supera il 5°
11-09-2001, Matteo Pellegrini
Via molto bella, se poi consideriamo quando é stata aperta...Un po' unti i primi due tiri, poi migliora decisamente: devono essere in molti ad abbandonare o sbagliare sulle rampe facili.Anch'io sono stato troppo a dx dopo il I diedro. In effetti le rampe facili invitano a sbagliare: in un tiro di 55m sono arrivato un 12 m a dx della V sosta. Comunque guardando in alto verso lo spigolo si possono notare la settima sosta settima sosta e, molto bene, chiodi e cordoni del tratto di traverso a sx dell'VII tiro; da lì tutto diventa evidente.
30-07-2001, Michele
Bella via anche se perde di continuita' a causa dei facili tiri centrali. Non facile trovare il punto esatto dove traversare a sx per riavvicinarsi allo spigolo dopo le rampe di III e IV.Belli e ben chiodati sia il diedro iniziale che il diedro strapiombante che costituisce il tiro chiave della via.
Details / route
BEAUTY

stella stella stella stella stella

DIFFICULTY

6+

OBLIGATORY DIFFICULTY

5+/A0

FACE

SE

LENGTH

350m

VOTES / itinerary
USERS VOTE:
stella stella stella stella stella
Vote the itinerary
COMMENT / itinerary

PERSONAL AREA

Add your email and password:

Username:

Password:


SEARCH routes

GROUP

Peak

Route

More itineraries
EXPO / Products
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com is updated daily: news, rock climbing, walks, trekking, alpinism, freeride skiing, ski mountaineering, snowboarding and ice climbing on the mountains worldwide. Furthermore, climbing techniques explained, gear & book reviews, expert advice, mountain photography, interviews and competition reports.
FORUM
CLASSIFIEDS
Recent Comments
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale