Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowDolomites Routes arrowCostantini - Apollonio

Costantini - Apollonio

First ascent: E. Costantini, R. Apollonio, 1944
By: Planetmountain
Area: Dolomites, Group: Tofane, Peak: Tofana di Rozes, Country: Italy

This is surely the most famous and popular route on this wall, thanks to its intrinsic beauty and perfect line. It is long and demanding, and initially climbs the crack line up the grey rock to the first ledge. From here it is possible to traverse down right and abseil into the gully that separates the Pilastro from the Primo Spigolo. The two famous roofs and the often wet "schiena di mulo" chimney are to be found in the more difficult upper section, which also contains the crux. The route traverses leftwards higher up and finishes on the same ridge as Costantini – Ghedina.

GETTING THERE

Drive to Rifugio Dibona, at the foot of the Tofana di Rozes. This is reached from Cotina by driving towards Passo Falzarego, past Pocol and few hairpin bends, and turning off right up onto the dirt track following signs for the refuge.

ACCESS

Approach the base of the pillar from the rifugio Dibona. Start below the corner in the center of the wall. Allow about 30 minutes for the walk-in.

DESCENT

Traverse along the ledge towards the Punta Marietta buttress. Walk down the scree and ledges to the base of the buttress, and then walk around this on exposed terrain. Now descend past huge boulders to the rifugio Giussani.

GEAR

Although there is some in-situ gear, bring a normal rack.

Share this page

COMMENTS for the route "Costantini - Apollonio"

05-09-2008, checco scandolin
Ripetuta dopo tanti anni con tempo mediocre: sempre bella per i passaggi e l'esposizione, anche se ora un po' unta; i chiodi sono più che sufficienti e in genere ancora discreti; gli spit risulterebbero, oltre che fuori luogo, anche assolutamente inutili. E comunque, sulla Rozes, ci sono tante altre vie spittate (purtroppo)
19-06-2007, Piero Pagliani
A parte un'ora di temporale sul traverso finale, è una via superba anche da rifare (infatti l'ho percorsa 2 volte). Non c'era ancora la polemica sugli spit. Mi ricordo sul secondo tetto una fettuccia da brivido. Sulla schiena di mulo non mi ricordo una "chiodatura da denuncia", bensì nessuna chiodatura (ma utili massi incastrati). Avercene di queste vie.
11-09-2006, Larry Torresan
bellissima via in ambiente stupendo, e la schiena di mulo asciutta visto le settimane di sole trascorse buon impegno fisico vista la lunghezza della via ma la giornata permetteva anche di rilassarsi.
17-08-2006, Maurizio Fabbri
Bellissima, un bel pezzo di storia oltre che di roccia. Chi vuole spittarla, non ne capisce il valore, allora, perche' andarla a fare se a valle ci sono tiri piu' belli? oppure perche' non buttarsi sulle tante e fiorenti nuove vie a spit dove la roccia e' da favola e le protezioni sempre omologate con i 2000 Kazzinewton?:)
07-07-2006, Alberto Alberto
Bella via,molto logica e chiodata. Secondo me si dovrebbero ormai cambiare quei cordini-cadavere nei tetti,perchè certi non servono proprio a nulla..Si possono fare spesso 2 tiri insieme,anche di più volendo (conserva lunga con tibloc),noi abbiamo fatto in tutto 14 tiri. Richiede una buona forma fisica,e paragonata alla Lacedelli a Cima Scotoni,la prima è molto più faticosa. Buona ripetizione!
03-07-2005, antonio
Grande via classica esposta e severa.Spettacolari i due tetti. Molto impegnativa la schiena di mulo.bella..bella..bella!!!
21-10-2004, Giorgio
Quando ho sentito che di spit non ce n' erano piu' me ne sono rallegrato e l' ho salita con un altro spirito; il commento relativo alla schiena di mulo "chiódatura da denuncia" mi metteva qualche dubbio.. arrivato li ho trovato invece una chiodatura a prova di bomba. ci sono delle clessidre sulle quali ci potrebbero volare corriere cariche di alpinisti.. l' unica cosa non sicurissima e' un cuneo (che serve solo per azzerare comodamente il passaggio; a 60 cm dalla clessidra, penso che si possa azzerare anche senza, invece di A0 diventa A2). Visto che a Cortina ci sono parecchi falegnami, ci potrebbero eventualmente pensare gli scoiattoli a sostituirlo! Ad ogni buon conto basta con questi commenti riguardo alla chiodatura della via;a meno che non si pretenda di trovare sempre dell' acciaio inox da potercisi specchiare e sistemare l' acconciatura, i chiodi sono buoni sia alle soste che sui tiri; ci si protegge inoltre stupendamente sui tetti integrando con i friends! fatta quasi tutta in libera, bellissima!
31-08-2004, David Longato
Bella, ripetuta tre volte, ho fatto i due tetti in libera (non c'erano spit) ma non mi è mai riuscita la "schiena di mulo", adoro gli spit, ma le vie dovrebbero mantenere la chidatura originale, eventualmente spit in sosta sulle classiche per facilitare il lavoro alle Guide.
20-07-2004, Michele
Confermo che degli spit sono rimaste solo le tracce che ne testimoniano la passata presenza. Qualcuno, non so chi, li ha tolti.
17-06-2004, Daniele Spina
Siccome sono un mediocre certe salite evito di farle. Chi invece invoca gli spit non capisce quali siano i propri limiti e non si rende conto che la via perde il proprio valore storico. Qualcuno intervenga levando quell'oltraggio !
22-05-2004, marcello cominetti
credo di essere stato l' unico (con i miei compagni di cordata) ad averla ripetuta con gli spit ai due tetti e alla sosta intermedia sui gialli più uno sulla schiena di mulo.devo dire che quella volta me la sono goduta più di tutte le altre (che sono oltre una ventina). che volete farci... gli spit saranno per alcuni scandalosi ma come mi sono divertito quella volta non si è più ripetuta.chi fosse inorridito da questo non può comunque commentare contro perchè prima dovrebbe provare a ripeterla con gli spit come quel giorno... e poi parlare. comunque è una bella via se si considera la sua età. è ovvio che se raffrontata a quelle moderne risulta arrampicatoriamente una vera schifezza, ma va affrontata come un itinerario storico prima e sportivo dopo. il posto è magico!
06-05-2004, Alex
Bella via, chiodatura buona su ogni tiro. Molto belli i primi tiri sui grigi, ma il più bello in assoluto per me è quello tra i due tetti e la "schena del mus"Damano torna in falesia..nn meriti di fare certe vie!!!
18-09-2003, H.C. Knox
Sempre bellissima. Troppi chiodi.
26-08-2003, Alex Alex
Fucking old gear in place. some pitches are harder then 7+. sometimes excellent rock. but only sometimes.
08-08-2003, Riva Angelo
Damiano, è probabile che tu abbia qualche problema con l'arrampicata in montagna ... visto il tuo commento! Forse è meglio se resti in falesia o comunque su "arrampicate" a spit.
25-07-2003, Damano Bertani
unta, roccia mediocre(siamo purtroppo o per fortuna abituati a meglio), chiodatura schiena di mulo da denuncia, mettiamo sti spit almeno alle soste!
23-06-2003, Francesco Pompoli
Via bellissima, purtroppo parecchio unta. Utile 1 staffa sul secondo tetto
25-10-2002, cesco
bella solo la linea. per il resto è spesso affollata e unta
21-08-2002, Stefano Medici
Commento dopo tanti anni una salita bellissima, continua e con tratti assolutamente esposti. Entusiasmante la zona di gialla tra i due tetti e..considerando la data di salita la libera sul secondo tetto! Faticosa la schiena di mulo oltre la quale non conviene comunque rilassarsi. Buona salita
05-08-2002, renato santulli
bellissima salita,i due tetti sono abbastanza protetti e non offrono particolari problemi, mentre il tratto che ho trovato piu' difficile è la schiena di mulo dove le protezioni presenti non sono un granche'. In generale la roccia è bella. La via comunuqe è difficile, piu' di tante altre giudicate nello stesso modo cioè td+. Una classica, tra le dure, da non perdere.buona salita.
28-11-2001, Christian Christian
E' stat la mia "prima volta", la mia prima vera via, la prima volta ad arrampicare in Dolomiti, la prima volta che ho arrampicato da primo di cordata tutta la sezione finale della via (la schiena di mulo). Non potro' mai e poi mai dimenticarla! Un grande momento vissuto con veri compagni di cordata e di successive avventure: grazie Ale, grazie Lo, non dimentichero' mai la nostra gioia e lammirazione per la grande parete quando siamo scesi bagnati da un breve temporale pomeridiano.Un consiglio: utili alcuni corti cordini di kevlar per assicurare nelle numerose clessidre.
25-09-2000, Dalla Longa Sergio
E' la seconda volta che ripeto questa via a distanza di tanti anni ma l'impressione è sempre la stessa. Una bella via su una magnifica parete.
29-08-2000, Alessandro Superti
Splendida ! Una delle più belle classiche dell'intero arco alpino.Roccia magnifica e linea assolutamente moderna
Details / route
BEAUTY

stella stella stella stella stella

DIFFICULTY

7

OBLIGATORY DIFFICULTY

5+ A2

FACE

SW

LENGTH

500m

VOTES / itinerary
USERS VOTE:
stella stella stella stella stella
Vote the itinerary
COMMENT / itinerary

PERSONAL AREA

Add your email and password:

Username:

Password:


SEARCH routes

GROUP

Peak

Route

More itineraries
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com is updated daily: news, rock climbing, walks, trekking, alpinism, freeride skiing, ski mountaineering, snowboarding and ice climbing on the mountains worldwide. Furthermore, climbing techniques explained, gear & book reviews, expert advice, mountain photography, interviews and competition reports.
FORUM
CLASSIFIEDS
Recent Comments
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale
  • Icterus
    Qualcuno ha qualche informazione sulla via sportiva Mr Berna ...
    2014-08-02 / Michele Marchesoni
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo