Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowVia Ferrata arrowVia Ferrata Cesare Piazzetta

Via Ferrata Cesare Piazzetta

By: Planetmountain.com
Area: Dolomites, Group: Sella, Peak: Piz Boé, Height: 3152m

Ferrata Piazzetta is one of the most demanding itineraries of its kind. The near vertical start can only be ascending with the help of the in-situ gear, and good footwork is a necessary pre-requisite. The final section leading to the summit is less steep but, since only partly equipped, demands due attention.

GETTING THERE

From Canazei in Val di Fassa or Arabba drive to Passo Pordoi.

ACCESS

Park the car at the pass and take the cable car to the Sass Pordoi summit, to then walk down the Pordoi gully before traversing eastwards to the base of the ferrata along paths no. 638 and 7.
Alternatively, take the path from the pass to the base of the scree gully to traverse off rightwards along path no.7
A third possibility consists in driving to the First World War memorial and then taking the steep path to the base of the ferrata (1.30 hours).

ROUTE

A metal plaque marks the start of the ferrata: start immediately by following cables up a yellow/grey vertical wall. The line zigzags up small ledges first left then right. Good footwork renders things much easier! At the end of this brusque start traverse left along a good ledge to reach a narrow chimney. Follow this to then return to a small suspension bridge. Walk across this and continue up steep but easy rock steps to reach the final crest. The major difficulties are over and done with - now scramble up without the use of fixed cables along the crest. To finish either follow the path leftwards (west) to Forc. Pordoi, or continue along the stepped crest to join up with path no. 638 that leads up to the Piz Boé summit (3152m).

DESCENT

For those who have chosen not to reach the summit of Piz Boé, reach Forc. Pordoi and descend the scree gully all the way down to Passo Pordoi. From the summit of Piz Boé either descend north to the Refugio Boé or return, along path no. 638, to Forc. Pordoi.

GEAR

Normal via ferrata kit

DIFFICULTY

Demanding itinerary, especially at the start. Experience and good footwork required, especially since some sections are not equipped. A rope may be found useful for the start and the final summit crest.

MAPS/BIBLIOGRAPHY

Via Ferratas of the Italian Dolomites: Vol 1 by John Smith and Graham Fletcher. Cicerone Press 2002

Share this page

COMMENTS for the route "Via Ferrata Cesare Piazzetta"

08-06-2013, Paolo Borsoni
La ferrata Piazzetta confrontata con la Mesules sul Sella, la Sci Club confrontata con la Tomaselli a Cortina, la Pertini confrontata con la Sass Rigais a Selva di Val Gardena chiariscono bene i termini del problema sollevato da chi vorrebbe eliminare tutte le ferrate dalle Dolomiti perché deturpano il paesaggio. Nei primi casi si sono messi chiodi e fili di acciaio su pareti intonse con una filosofia agonistica per arrivare con similscalate e arrampicate di secondo ordine dove facilmente si può giungere anche con un sentiero normale. Nei secondi casi si sono attrezzate per sicurezza vie uniche che portano a luoghi straordinari, altrimenti inavvicinabili se non a pochissimi scalatori. Le prime ferrate sono ibridi inutili. Le seconde ferrate arrichiscono i luoghi e chi le fa.
01-04-2009, Claudio Sacchi
Concordo pienamente con i Sigg. Giorgioni, Tartaglia (alla fine), Boccacci e Spalla.Tschüs!
06-06-2008, Carlo Giorgioni
Penso sia una delle più brutte ed insensate ferrate mai tracciate. Quando si insegue il mito della ferrata difficile a tutti i costi senza alcuna considerazione questo è il risultato. Soprattutto la partenza che obbliga ad attaccarsi alla corda è un insulto all'arrampicata. Non ricordo (è passato molo tempo, è vero, ma ho buona memoria) alcun passaggio di particolare interesse. Con una ferrata meravigliosa come le Meisules, il sella non aveva bisogno di questa smargiassata.Non la rifarò.
12-09-2007, Tartaglia Roberto
La ferrata è tra le più difficili, l'attacco è veramente tosto ed occorre molta forza nelle braccia, per fortuna il tutto dura poco più di 100m. Sarà stata la giornata bellissima ma il panorama che si gode è veramente notevole. Dopo una salita quasi in solitaria l'arrivo al Piz Boè mi ha ricordato con un po di delusione la Firenze signa....che casino.
11-09-2007, francesco boccacci
se cercate un modo x testare la forza dei vostri bicipiti,questa ferrata fa al caso vostro. i primi 1oo metri sono insensati,seguono un tracciato innaturale su roccia liscia,e la progressione si riduce a un mero sollevarsi di forza con le sole braccia! inoltre il breve camino prima del ponte presentava un chiodo rotto complicando nn poco il tratto gia delicato di per se!......xke nn aggiungere una staffa?? l ultimo tratto senza assicurazione nn è tremendo come si sostiene,basta un po d attenzione......come sempre quando si va in montagna! Cé DI MEGLIO!!!!!!!!
05-09-2006, Daniele Nocentini
Bella ascesa su ferrata molto difficile anche se le difficoltà maggiori si trovano nel tratto compreso tra l'attacco e il ponte sospeso, poi diminuiscono eccetto un paio di tratti anch'essi difficili. Più avanti poi si devono superare alcuni tratti privi di cavo metallico un in particolare un pò delicato, sono superabili senza grossi problemi anche da slegati ma se si vuole rimanere in totale sicurezza consiglio di portarsi una corda e fare sicura negli anelli cementati appositamente predisposti.Superati questi tratti la salita prosegue per roccette e pietrisco fino alla cima. Purtroppo la cima è raggiungibile anche da facili sentieri che portano molta gente specie in agosto e questo toglie un pò di fascino alla vetta.
04-07-2005, Nereo Tiso
Molto impegnativa; richiede forza di braccia e tecnica. Io qualche difficoltà l'ho avuta anche se ne ho fatte moltissime. Ci sono dei passaggi molto esposti. Meglio se in cordata. Molto bella. Il ponticello, seppur corto, è da mozza fiato
28-07-2004, Andrea Celestri
La ferata e' dura all'inizio ma poi si "calma", anche se il bello sta proprio nel passare i passaggi piu' duri! Quest'anno fa molto freddo quindi copritevi bene e arrivati in vetta al Piz Boe' prendevi una bella cioccolata calda!! Buna salita!!
23-10-2002, Gabriele Protti
Molto bella, il primo tratto è abbastanza impegnativo come da consuetudine del grande e caro Gilberto!
19-09-2002, Michael Stanton
An enjoyable via ferrata. The hard part is only in the first 150 meters, and is pretty demanding. I wore rock shoes for this, which made it much easier since I could stand on very small ledges. The unprotected climbing is very easy, more like steep hiking on scree. I was on the route at 8 am, and enjoying apfelstruedel at the summit hut by 10 am. Have fun!
01-08-2002, mario nardelli
Molto bella vale la pena
03-10-2001, Francesco Piardi
Impegnativa la parte iniziale fino al ponticello. Poi piu' tranquilla.
19-09-2001, M
Dopo un lungo avvicinamento, finalmente si arriva all'espostab parete gialla su cui scorre la ferrata.Subito si sale esposti e con pochi appigli fino alla prima cengia. Da lì si prosegue fino al ponte di sole corde e poi fino al Boè, in arrampicata libera ma facile.
19-09-2001, Principe Matteo
Dopo un lungo avvicinamento, finalmente si arriva all'espostab parete gialla su cui scorre la ferrata.Subito si sale esposti e con pochi appigli fino alla prima cengia. Da lì si prosegue fino al ponte di sole corde e poi fino al Boè, in arrampicata libera ma facile.
11-09-2001, spalla massimo
La ferrata e' bella e la salita e' divertente. Secondo me pero' la via sale per una direzione inutilmente difficile e non naturale. Sarebbe stato possibile fare la stessa ferrata evitando inutili difficolta', specie nei primi 30 metri. Sembra piu' una palestra che una via ferrata dolomitica.
Details / route
BEAUTY

stella stella stella stella stella

PERIOD

June - October

POPULARITY

Medium

TIME

4-6 hours

DIFFICULTY

Very Difficult

FACE

South

ASCENT HEIGHT DIFFERENCE

900m

FERRATA HEIGHT DIFFERENCE

300m

PDF

Via Ferrata Cesare Piazzetta

PDF

Via Ferrata Cesare Piazzetta

VOTES / itinerary
USERS VOTE:
stella stella stella stella stella
Vote the itinerary
COMMENT / itinerary

PERSONAL AREA

Add your email and password:

Username:

Password:


SEARCH itineraries

GROUP

Peak

Route

More itineraries
EXPO / Products
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com is updated daily: news, rock climbing, walks, trekking, alpinism, freeride skiing, ski mountaineering, snowboarding and ice climbing on the mountains worldwide. Furthermore, climbing techniques explained, gear & book reviews, expert advice, mountain photography, interviews and competition reports.
FORUM
CLASSIFIEDS
Recent Comments
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello